de
it
en

News


„Trofeo Cassa si Risparmio 2019“: Vince Lindell

Si conclude con la vittoria dello svedese Christial Lindell (ATP 396) il „Trofeo Cassa di Risparmio 2019“ (25.000 dollari + Hospitality). Una finale di altissimo livello combattuta in 3 set per 2 ore e mezza. Lindell vince battendo l‘italiano Riccardo Balzerani (ATP 670) per 6:2 4:6 6:3. Il torneo di doppio va alla coppia Golubev/Meligeni Rodrigues Alves.

L‘ex giocarore di coppa Davis, Christian Lindell inizia prendendosi il primo break. Con un secondo break Lindell si porta sul 4:1 che gli facilita la vittoria del primo set. Anche nel secondo set lo svedese sembra imbattibile fino al 4:2, quando Balzerani si riprende e vincendo 4 games di fila porta a casa il secondo set per 6:4. É la fase migliore per Balzerani in questa finale. Il terzo set sembra la fotocopia del primo set che vede Lindell vincere subito due break. Sul 5:3 per Lindell serve Balzerani, ma Lindell reisce a fare anche questo break, vincendo il terzo e conclusivo set per 6:3.
Lindell: „Ho servito molto bene“

Per Lindell é stata la rivincita della semifinale del torneo ITF di Bolzano della scorsa settimana: „Questa esperienza mi é servita. Balzerani é molto forte a rispondere. Sapevo dall‘inizio che dovevo restare concentrato e dovevo servire molto bene per avere una chance. Che che mi sia riuscito motöo bene oggi.“, cosí Lindell. „Nella metá del secondo set ho avuto qualche problema dovuta al caldo torrido di oggi. Fortunatamente sono riuscito a riprendermi in tempo“. Lo svedese, ex numer 122 del ranking ATP, porta a casa vincendo il torneo ben 20 pinti ATP e 3.239 euro di montepremi. Balzerani si é dimostrato saoddisfatto: „Al momento sono veramente in forma. Spero di continuare a giocare a questo livello per conquistare ancora piú punti ATP per salire in classifica“, cosí Balzerani. Sulla domanda sui suoi obbiettivi futuri Balzerani risponde: „Non so fino a dove voglio arrivare. Io penso di match in match.“
Complimenti a tutto lo staff del torneo da prte dei finalisti: „É dtato tutto perfetto. L‘organizzazione, l‘alloggio, l‘atmosfera nel circolo. É stata una settima fantastica qui a Rungg“, le parole di Lindell dopo la premiazione. „É stata una settimana bellissima, l‘accoglienza e la professionalitá di tutti gli addetti é stata straordinaria“, cosí Balzerani.
„Equilibrato come non mai“

Parole di soddisfazione anche per il direttore del torneo Dietmar Pfeifer: „É stato per l‘ennesima volta un bellissimo torneo con partite di altissimo livello, credo che siamo riusciti a regalare momenti indimenticabili per molti fan del tennis. Un torneo con un livello di giocatori equlibrato come non mai.“ I giocatori altoatesini sfruttano il „Trofeo Cassa di Risprmio“ per potersi confrontare con giocatori provenienti da tutto il mondo: „8 altoatesini hanno partecipto alle qualificazioni, 3 al torneo finale.“ Pfeifer sottolinea la presenza del ex numero 33 al mondo Andrej Golubev, che dimostra della buona reputazione del torneo a livello internazionale. Della stessa opinione anche il giudice arbitro, Guido Pezzella: „É il sesto anno che partecipo come supervisor al torneo e devo dire che il torneo di Rungg é uno dei migliori tornei del circuito ITF. Qui mi sento come a casa.“
Il doppio va alla coppia Golubev/Alves

La vittoria della finale di doppio va alla coppia Andrey Golubev e Felipe Meligeni Rodrigues Alves, che si impongono su Christian Lindell e Daniel Dutra Da Silva per 6:4 6:4


„Trofeo Cassa di Risparmio“: Lindell e Balzerani in finale

Saranno lo svedese Christian Lindell e l‘italiano Riccardo Balzerani a contendersi il titolo del „Trofeo Cassa di Risparmio 2019“ (25.000 dollari + Hospitality). I die giocatori si guadagnao la finale vincendo i rispettivi incontri in due set. La finale si terrá domani alle ore 11, in palio 20 punti ATP. Le coppie Alves/Golubev e Lindell/Dutra Da Silva sono in finale di doppio.

Sotto un caldo torrido lo svedese Christian Lindell se la é dovuta vedere contro la sorpresa del torneo, Andrea Guerrieri, numero 1100 del ranking mondiale. Lindell apre il match aggiudicandosi un break. Sul 5:5 l‘italiano si riprende il break ma Lindell non si fa rubare il set vincendolo per 7:5. Il secondo set é all‘insegna dello svedese. Dopo 1 ora e 45 minuti Lindell vince l‘incontro per 7:5 6:2. Lindell, reduce da due vittorie, rispettivamente al torneo di Santa Margherita di Pula e al torneo di Casinalbo, conferma di essere in gran forma. Nel 2017 a Rungg ha raggiunto la semifinale.
Rondoni non ha chance

Per il detentore del titolo, Paolo Rondoni (ATP 502) si infrange il sogno della doppietta. Contro Riccardo Balzerani (ATP 670) non ha avuto chance. Balzerani ha giocato la finora miglior partita facendo pressione da fondocampo mettendo in difficoltá Rondoni. Balzerani vince in due set per 6:1 6:4. Domani sará una finale italo-svedese. I due finalisti, Balzerani e Lindell, si sono gia incontrati nella semifinale del torneo ITF di Bolzano. Ad avere la meglio é stato Balzerani.
Lindell anche nella finale di doppio

Subito dopo la finale di singolare scenderanno in campo le coppie finaliste del torneo di doppio. Saranno Christian Lindell e Daniel Dutra Da Silva a giocare contro i favoriti Felipe Meligeni Rodrigues Alves e Andrey Golubev, ex numero 33 del ranking ATP. Per Lindell potrebbe diventare un giorno indimenticabile con ben due titoli. Sarebbe la prima volta nella storia del torneo.


„Trofeo Cassa di Risparmio“: 3 italiani in semifinale

Il „Trofeo Cassa di Risparmio 2019“ é tutto all’insegna del tennis italiano. 3 dei 4 semifinalisti sono italiani. Pietro Rondoni, vincitore della scorsa edizione, segue il sogno della doppietta. Si inizia alle ore 11.30.

Il primo semifinalista della giornata é lo svedese Christian Lindell (ATP 396), che si impone sul francese Maxime Chazal (ATP 404). Per Lindell é stato piú facile del previsto. Sotto di 2:4 riesce a vincere il primo set per 6:4. Il secondo set ha visto vincere lo svedese due break, cosí riesce a chiudere il match per 6:4 6:3. È gia la seconda semifinale a Rungg per Lindell come nel 2017. Il suo avversario di domani sará Andrea Guerrieri (ATP 1100), che ha battuto oggi dopo 2 ore e mezza Davide Galoppini (ATP538) per 6:2 3:6 7:6(5).
Il detentore del titolo incontra il vincitore di Bolzano

La seconda semifinale si disputerá tra Pietro Rondoni e il vincitore dell´ITF di Bolzano Riccardo Balzerani. Rondoni oggi se la é dovuta vedere contro la sorpresa del torneo, Federico Arnaboldi (ATP 1577). Arnaboldi si é difeso per quasi due ore, ma alla fine non é bastato per battere Rondoni, che si aggiudica l’incontro per 6:4 6:4. Sará Balzerani il suo avversario in semifinale, che é riuscito a battere la testa di serie numero 2 Francesco Forti (ATP 442) in tre set per 6:1, 2:6, 7:6(3).
Tennis di altissimo livello e molto di più

Domani non si disputeranno solo le semifinali di singolo e di doppio, ma ci sará anche il tradizionale „Weißwurst-Frühstück“ a partire dalle ore 10:30. Per gli amanti del tennis domani ci sará molto da vedere…come sempre l’ingresso al pubblico é libero.


„Trofeo Cassa di Risparmio“: Golubev out

Finisce a sorpresa il torneo per il favorito ed ex numero 33 del ranking ATP, Andrey Golubev. A batterlo oggi negli ottavi di finale é il francese Maxime Chazal. Continua il torneo per il vincitore della scorsa edizione Pietro Rondoni, Christian Lindell, Riccardo Balzerani, Andrea Guerrieri, Francesco Forti, Davide Galoppini e Federico Arnaboldi.

Golubev, che ha vinto nel 2010 il torneo ATP di Amburgo, é sceso in campo deciso. Vince il primo set facendo un solo break per 6:4. Nel secondo set Golubev cambia gioco. La prima di servizio non va piú bene, troppi errori. Non basta per battere il francese Maxime Chazal (ATP 404), che a maggio ha vinto due tornei del circuito ITF-Futures. Il francese riesce a fare due break per ogni set restante, non perdendo mai il servizio e la partita si conclude a favore del francese per 4:6 6:1 6:1. Sará lo svedese Christian Lindell (ATP 396) ad attendere Chazal nei quarti di finale. Lindell oggi si impone per 6:1 7:5 su Felipe Meligeni Rodrigues Alves (ATP 383). Domani si terrá la seconda partita di quarti di finale della metá superiore del tabellone tra Andrea Guerrieri e Davide Galoppini.
Un italiano sicuramente in finale

Il vincitore dell‘anno scorso, Pietro Rondoni (ATP 502) si vede reduce di una partita piena di alti e bassi contro Andrea Basso (ATP 482). Il primo set va a Rondoni, che grazie ad un break si aggiudica la prima tornata per 6:4. Segue una fase calante per Rondoni, che si ritrova molto velocemente sotto di 0:4 e 0:30 sul proprio servizio. Rondoni si riprende e fa 6 game di fila. Dopo 2 ore e 11 minuti l‘incontro si conclude con il risultato di 6:4 6:4. Un altro italiano sará il suo avversario nei quarti di finale, il 19enne Federico Arnaboldi, che a sorpresa ha battuto in tre set la testa di serie numero 6 del torneo Daniel Dutra Silva (ATP 677). Il secondo incontro dei quarti di finale della parte inferiore del tabellone si terrá domani tra Riccardo Balzerani (ATP 670) e Francesco Forti (ATP 442). Balzerani oggi ha vinto in tre set contro Facundo Diaz Acosta (ATP 675) e Francesco Forti ha battuto il brasiliano Wilson Leite (ATP 560) per 6:3 6:4. Adesso é sicuro, che un italiano disputerá la finale del „Trofeo Cassa di Risparmio 2019“ (25.000 dollari + Hospitality)
Il proseguimento

I quattro incontri dei quarti di finale (singolo e doppio) si giocheranno domani sui campi in terra rossa di Rungg. Si inizia alle ore 12.


„Trofeo Cassa di Risparmio“: Avanti i favoriti

Oggi é stata una giornata all’insegna dei favoriti al “Trofeo Cassa di Risparmio” di Rungg. Quasi tutti i favoriti raggiungono gli ottavi di finale. Per i tre altoatesini il torneo finisce al primo turno.
Domani si giocano gli ottavi di finale, si inizia alle ore 10.30.
Ad aprire oggi le danze sui campi in terra battuta di Rungg é stato proprio il 17enne Sebastian Brzezinski che é stato sconfitto dalla testa di serie numero 2 del torneo, Francesco Forti (ATP 442). Forti ha confermato di essere in forma battendo Brzezinski in due set, aggiudicandosi un break in ogni tornata.
Non c’é scampo per Trocker contro Machac

L’altoatesino Moritz Trocker, ritornato sui campi da tennis dopo un operazione al ginocchio a Maggio non riesce a fare molto contro Tomas Marchac (ATP 366). Marchac si aggiudica l’incontro per 6:0 6:2. Machac ha dimostrato che non é stato un caso essere entrato in semifinale al Challenger di Liberec 10 giorni fa.

Anche il terzo altoatesino in campo oggi ha dovuto lasciare precocemente il torneo. Pietro Orlando Fellin di Bressanone combatte quasi alla pari nel primo set contro Facundo Diaz Acosta (ATP 625). La partita si conclude con il risultato di 6:4 6:1. Nonostante la sconfitta per Fellin il torneo é stato molto positivo. Per la prima volta in carriera ha partecipato al tabellone principale di un torneo ITF.
Avanti il favorito e il vincitore della scorsa edizione

Continua il torneo per I favoriti Andrey Golubev e Pietro Rondoni. Golubev, ex numero 33 del ranking ATP batte senza troppo impegno il francese Maxime Mora per 6:4 6:4. Il vincitore della scorsa edizione, Davide Rondoni (ATP 502), debutta nel torneo di quest’anno battendo per 7:6 6:2 lo spagnolo Pol Toledo Bague (ATP428). Anche Riccardo Balzerani (ATP 670), vincitore del torneo ITF di Bolzano di settimana scorsa raggiunge gli ottavi di finale, battendo in due set Adelchi Virgili con il risultato di 6:2 6:2. Prosegue l’avventura anche per il brasiliano Felipe Meligeni Rodrigues Alves (ATP 383) che si impone su Federico Iannacone per 6:3 6:3. Alves quest’anno ha gia vinto ben 3 tornei del circuito Futures.

A sorpresa Andrea Guerrieri (ATP 1100) riesce a battere il numero 446 del ranking ATP, il russo Alen Avidzba per 6:3 7:5


„Trofeo Cassa di Risparmio“: La testa di serie Bonzi lascia il torneo

Per colpa della pioggia la prima giornata del „Trofeo Cassa di Risparmio“ di Rungg (25.000 dollari + Hospitality) é stata sospesa in anticipo.
Si sono giocate 3 delle 5 partite di singolare e un doppio. Le restanti due partite di singolare e le partite di doppio verranno recuperate domani. Si inizia alle ore 9.30. La partita della testa di serie numero 1 Bonzi (ATP 370) contro lo svedese Christian Lindell (ATP 396) é stato sicuramente il momento culminante della giornata. Una partita alla pari aggiudicatasi dallo swedese grazie ad un break nel terzo set sul 4:3. Sul 5:3 Lindell riesce a difendere una palla break vicendo il match per 6:4, 3:6, 6:3. L´ex giocatore di Davis svedese approda cosí agli ottavi di finale.
Il torneo continua anche per Arnaboldi e Galoppini:

Contemporaneamente al match tra Bonzi e Lindell l‘italiano Federico Arnaboldi (ATP 1577) sorprende tutti battendo in due set Antonio Massara. Arnaboldi approda cosí agli ottavi di finale come anche Davide Galoppini (ATP 538), che batte Gianluca di Nicola per 7:6 6:3. La partita tra Giovanni Fonio (ATP 509) e Andrea Basso (ATP 482) é stata sospesa per pioggia sul 6:4. Il singolare tra Sebastian Brzezinski e Francesco Forti é stata spostata a domani per colpa della pioggia incessante. L‘unica partita di doppio che si é disputata é quella tra Andrea Guerrieri/Manuel Mazza e Facundo Diaz Acosta/Giuseppe La Vela. Guerrieri/Mazza si impongono per 5:7 7:6 11:9.
Il programma di domani:

Per gli appassionati di tennis domani sará una giornata molto intensiva con ben 13 singolari e 7 doppi. Debutta in campo anche il cosacco Andrey Golubev. Il 32enne nella sua carriera é stato il numero 33 del ranking ATP e ha battuto giocatori del calibro di Stanislas Wawrinka e Marat Safin. Scenderá in campo domani alle ore 11 contro il francese Maxime Mora, approdato al tabellone principale passando per le qualificazioni. I tre altoatesini Moritz Trocker, Sebastian Brzesinski e Pietro Orlando Fellin scenderanno anche in campo nel corso della mattinata.


„Sparkassen Trophy“: Fellin entra nel tabellone principale

Otto altoatesini hanno partecipato oggi alle qualificazioni del „Trofeo Cassa di Risparmio“ (25.000 dollari + Hospitality). Pietro Orlando Fellin, nato a Bressanone, é l‘unico ad aver raggiunto il tabellone principale. Cosí saranno in tutto tre gli altoatesini in campo nel tabellone principale. Vicino Fellin ci saranno anche Moritz Trocker e Sebastian Brzezinski.
A gran sorpresa Fellin oggi ha battuto il britannico Toby Martin (ATP 739), testa di serie numero 2 per 7:5 6:3. Nella seconda e decisiva partita per entrare nel tabellone principale Fellin ha battuto Nicoló Inserra in due set per 6:1, 6:2. Anche Horst Rieder riesce a passare il primo turno di qualificazioni, imponendosi su Tobias Kirchlechner di Appiano. Nel secondo turno di qualificazioni Rieder si vede attore di un match alla pari contro Lorenzo Rottoli. Pur essendo in vantaggio per 5:2 nel Champions Tie-Break del terzo set, Rieder non riesce a portare a casa il match che gli avrebbe aperto le porte per il tabellone principale. Per tutti gli altri altoatesini il sogno finisce giá al primo turno di qualificazioni. È l´ora di Bonzi: Benjamin Bonzi, testa di serie numero uno del 22. „Trofeo Cassa di Risparmio“, scenderá in campo domani alle ore 12:00. Il 23enne francese e numero 370 al mondo quest‘anno ha gia vinto il torneo ITF di Toulouse (25.000 dollari + Hospitality) e ha raggiunto i quarti di finale nel doppio misto accanto a Armandine Hesse agli French Open di Parigi. Il suo primo avversario a Rungg sará lo svedese Christian Lindell (ATP 396). Lindell la settimana scorsa ha raggiunto la semifinale al torneo ITF di Bolzano. Domani scenderá in campo anche il 17enne altoatesino Sebastin Brzesinski. Grazie ad una Wild Card della federazione Brzezinski inizia il torneo direttamente nel tabellone principale. Il suo primo avversario sará l‘italiano Francesco Forti. Forti quest‘anno ha raggiunto la finale del torneo futures di Como e gli ottavi di finale al challenger di San Benedetto. La partit, che avrá luogo sul campo centrale inizierá non prima delle ore 17. Trocker-Winkler sorteggio sfortunato: Al via domani anche il torneo di doppio. Sfortunato il sorteggio per la coppia Trocker-Winkler che avranno a che fare alle ore 15 con la coppia testa di serie numero uno Andrey Golubev-Felipe Meligeni Rodriguez Alves. Golibev é il favorito per il torneo di singolare. Si ricorda che Golibev é stato il numero 33 del ranking ATP.


„Trofeo Cassa di Risparmio“: giornata altoatesina

La giornata di qualificazioni del „Trofeo Cassa di Risparmio“ é colma di promesse altoatesine. Sono ben 8 i tennisti locali a contendersi i posti nel tabellone principale. Moritz Trocker e Sebastian Bzrezinski vanno diretti nel tabellone principale grazie a due Wild Card.


Georg Winkler, Horst Rieder, Patric Prinoth, Tobias Kirchlechner, Pietro Fellin (Wild Card), Nicoló Toffanin (Wild Card), Thomas Thaler (Wild Card) e Jonas Greif (Wild Card) sono gli altoatesini che parteciperanno alle qualificazioni. Dovranno superare due turni di qualificazioni per raggiungere il tabellone principale del „Trofeo Cassa di Risparmio 2019“. Saranno 24 gli incontri che si disputeranno domani sui campi in terra battuta di Rungg. Si inizia alle ore 9.30. „Ci fa molto piacere vedere che saranno di nuovo tanti i talenti altoatesini a confrontarsi con giocatori provenienti da tutto il mondo“, le parole di Dietmar Pfeifer, direttore del torneo.

Anche Trocker inizia nel tabellone principale:

La Wild Card degli organizzatori é andata a Moritz Trocker, che cosí evita le qualificazioni iniziando il torneo nel tabellone principale. Per il giocatore di Fié il torneo di Rungg é il primo dopo l‘operazione al ginocchio di maggio. Come giá comunicato ieri il secondo tennista altoatesino che ha ricevuto una Wild Card per il tabellone principale é Sebastian Brzezinski. Trocker e Brzezinski hanno vinto il campionato italiano U-16 per il TC Rungg nel 2016.

É arrivato a Rungg il favorito Golubev:

É stato avvistato giá oggi pomeriggio nel TC Rungg il favorito del torneo Andrey Golubev. L’ex numero 33 del ranking ATP si é dimostrato soddisfatto dopo la sua sessione di allenamento: „Mi sento molto a mio agio qua a Rungg. L‘altitudine di 500 m sará un vantaggio per il mio forte servizio“ cosí Golubev. Golubev ha un obiettivo: „Voglio fare meglio che nel 2006.“ Si ricorda che Golubev nel 2006 ha raggiunto la semifinale. Nel corso della sua carriera ha battuto giocatori del calibro di Stan Wawrinka, David Ferrer, Nikolj Davydenko e Marat Safin.


Grandi nomi

Sono numerosi gli atleti che hanno giocato a Rungg e poi raggiunto i top 50. Anche Matteo Berrettini e Nikoloz Basilashvili.
Il 23enne Matteo Berrettini è una delle grandi speranze del tennis italiano. Quest’anno ha raggiunto il traguardo dei top 20. Nel 2014 giocò a Rungg da 18enne Wild Card e perse al primo turno in tre set da Matteo Trevisan. Anche Nikoloz Basilashvili ha sfondato il muro dei top 20. Nel 2013 a Rungg si prese la Mercedes Smart in palio vincendo l’edizione per il 15ennale del torneo.
Numerosi giocatori attuali top 100 hanno partecipato al torneo internazionale del TC Rungg, conferma di come a Rungg il pubblico veda le stelle del domani. Nel 2012 per esempio il pubblico seguì un giovane tedesco di nome Jan-Lennard Struff, allora numero 304 del mondo, che raggiunse la semifinale per poi prendersi un posto fisso nei top 100 negli anni a seguire. Quest’anno Struff viaggia attorno a posizione 30, alto come mai prima.
Una delle rivelazioni del ATP Tour di questo 2019 é Lorenzo Sonego. Iniziando l’anno da numero 107 del mondo, ha scalato la classifica raggiungendo i top 50 e vincendo il suo primo titolo ATP ad Antalya in Turchia (su erba). A Rungg giocò varie volte, l’ultima delle quali nel 2017 da numero 384 del mondo, perdendo negli ottavi di finale da Matthias Bachinger.
Gli ottavi di finale a Rungg li ha raggiunti anche Jannik Sinner, nel 2018, dopo aver passato le qualificazioni. Ora il miglior Under 18 del mondo gioca regolarmente nei tornei ATP. Una vecchia conoscenza é anche Thomas Fabbiano, che a Wimbledon ha estromesso nientemeno che il top 10 Stefanos Tsitsipas. L’ultima apparizione di Fabbiano a Rungg é stata quella del 2015 – allora Fabbiano raggiunse i quarti di finale.
Complessivamente 17 atleti hanno raggiunto i top 50 dopo aver giocato a Rungg – e circa 40 atleti hanno raggiunto i top 100, tra questi Marco Cecchinato, finalista al Roland Garros nel 2018, e Simone Bolelli e Ivan Dodig, che in doppio hanno vinto titoli del Grande Slam.
Andreas Seppi a Rungg si aggiudicò il primissimo punto ATP della sua carriera nel 2000, allora 16enne.

Loro giocarono a Rungg
(Best Ranking + Jahr/anno)

Nikoloz Basilashvili (GEO) 16 (2019)
Marco Cecchinato (ITA) 16 (2019)
Andreas Seppi (ITA)  18 (2013)
Matteo Berrettini (ITA) 20 (2019)
Martin Klizan (SVK) 24 (2015)
Misha Zverev (GER)  25 (2017)
Filippo Volandri (ITA)  25 (2007)
Potito Starace (ITA)  27 (2007)
Ivan Dodig (CRO) 29 (2013)
Jan-Lennard Struff (GER) 33 (2019)
Paolo Lorenzi (ITA) 33 (2017)
Andrey Golubev (KAZ) 33 (2010)
Simone Bolelli (ITA)  36 (2009)
Grega Zemlja (SLO) 43 (2013)
Lorenzo Sonego (ITA) 46 (2019)
Evgeny Korolev (RUS)  46 (2010)
Andreas Haider-Maurer (AUT) 47 (2015)
Marius Copil (ROU) 56 (2019)
Maximo Gonzalez (ARG) 58 (2009)
Rui Machado (POR) 59 (2011)
Ivo Minar (CZE) 62 (2009)
Taro Daniel (JPN) 64 (2018)
Diego Junqueira (ARG) 68 (2009)
Blaz Kavcic (SLO) 68 (2012)
Alessio Di Mauro (ITA)  68 (2007)
Thomas Fabbiano 70 (2017)
Flavio Cipolla (ITA) 70 (2012)
Alejandro Gonzalez (COL) 70 (2014)
Mirza Basic (BIH) 74 (2018)
Renzo Olivo (ARG) 78 (2017)
James Duckworth (AUS) 82 (2015)
Alessandro Giannessi 84 (2017)
Matthias Bachinger (GER) 85 (2011)
Federico Luzzi (ITA)  92 (2002)
Juan Pablo Brzezicki (ARG)  94 (2008)
Farrukh Dustov (UZB) 98 (2015)
Yannick Hanfmann (GER) 99 (2018)
Luca Vanni (ITA) 100 (2015)
Stefano Travaglia (ITA) 100 (2019)


Il futuro

Qualche stella di domani splenderà anche quest’anno al Trophy Cassa di Risparmio dal 5 al 11 agosto. L’ingresso è gratuito.
Ormai siamo arrivati alla 22esima edizione del torneo internazionale del TC Rungg. Da quando nel 1998 il TC Rungg organizzò per la prima volta un piccolo Satellite con un montepremi di 6.250 dollari, il torneo è cresciuto e diventato un Futures con un montepremi di 25.000 dollari più “hospitality”, il che significa che i partecipanti alloggiano a spese degli organizzatori. Ecco che il Trophy Cassa di Risparmio fa parte della categoria maggiore dei tornei ITF, dove atleti giovani ed affamati cercano di qualificarsi per i tornei ATP. Infatti al Trophy Cassa di Risparmio non sono in palio solo punti per la classifica ITF, ma anche per quella “grande” ATP: 20 punti per il vincitore, 12 per il finalista, 6 per i semifinalisti, 3 per i quarti e 1 per gli ottavi. Il pubblico vedrà all’opera qualche stella di domani – come sempre negli ultimi anni. L’ingresso è gratuito.
Il Trophy Cassa di Risparmio è considerato uno dei migliori Futures al mondo che non ha bisogno di invidiare gli standard organizzativi ai tornei Challenger ATP. Il direttore del torneo Dietmar Pfeifer, il capo organizzativo Georg Morandell ed il comitato organizzativo anche quest’anno hanno preparato il terreno per mettere a loro agio gli atleti. A parte l’alloggio al Four Points by Sheraton è in funzione un servizio trasporto “a chiamata” con autovetture BMW del partner Auto Ikaro.
Il torneo di qualificazione si gioca lunedì, 5 agosto. Da martedì si parte con il tabellone principale. La finale è in programma per domenica, 11 agosto.


Pietro Rondoni vince il „Trofeo Cassa di Risparmio“ Con il trionfo di Pietro Rondoni (ATP 426) si é conclusa la ventunesima edizione del „Trofeo Cassa di Risparmio 2018“. Si aggiudica la finale giocata contro il francese Fabien Reboul (ATP 383). Rondoni cosí si porta a casa non solo il montepremi, ma anche i ben piú preziosi 35 punti ATP. Oggi il campo centrale ha proposto al folto pubblico, tennis di altissimo livello sotto un sole caldissimo. Rondoni ha dettato l‘incontro giá dai primi punti. Riesce a strappare al francese il primo break a disposizione, vincendo poi senza grossi problemi il primo set per 6:3. Nel secondo set Reboul entra in partita mentre Rondoni da segni di debolezza. Reboul si aggiudica il quarto game, facendo cosí il break decisivo per vincere il secondo set.  Il terzo set vede un Rondoni, che grazie a qualche punto fortunato, fa perdere le staffe a Reboul. Rondoni non cede nessun game e dopo due ore e venti minuti la finale si chiude con il risultato di 6:3 3:6 6:0. Cosí Rondoni si aggiudica il terzo titolo Futures della stagione (dopo Albinea e Sassuolo). „É da un paio di settimane che riesco ad esprimere il mio miglio tennis di sempre. Fortunatamente sono riuscito a sfruttare questo momento di grande forma anche qui a Rungg. La vittoria su questi campi é molto speciale per me. L‘atmosfera, l‘organizzazione e tutto quello che circonda questo torneo sono speciali“, queste le parole di un sodisfatissimo Pietro Rondoni subito dopo l‘incontro. Anche il francese Reboul tiene a ringraziare tutto lo staff: „é uno dei tornei piú belli in assoluto. Purtroppo non sono riuscito ad esprimermi come volevo in finale. Rondoni ha vinto ed é sicuramente il miglior giocatore del torneo“. Dietmar Pfeifer, direttore del torneo,  aggiunge alle parole dei giocatori: „É stato il torneo degli altoatesini. É stata la prima volta che si sono visti 13 altoatesini nelle qualificazioni e per la prima volta due hanno raggiunto gli ottavi di finale. Per la prima volta abbiamo anche registrato una vittoria tuaa altoatesina, quella del torneo di doppio.“


Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: finale tra Francia e Italia Sono Fabien Reboul (FRA) e Pietro Rondoni (ITA) i finalisti a contendersi il „Trofeo Cassa di Risparmio 2018“ a Rungg. Alexander Weis e Marco Bortolotti vincono il torneo di doppio. La finale avrá inizio domani alle 11. Il ventiduenne francese Fabien Reboul (ATP 383) batte nella prima semifinale del giorno Juan Pablo Ficovich (431). In tutti e due i set Ficovich si porta avanti di un break ma il francese se li riprende e vince l’incontro per 6:4 6:4. Cosí Reboul é il primo finalista del torneo ITF di Rungg. Nella seconda semifinale si sono incontrati il favorito del torneo Joao Souza, ex numero 69 del ranking mondiale e Pietro Rondoni (ATP 426). Rondoni entra in campo senza scrupoli e fa pressione a partire dal primo punto. „Sapevo di avere solo una chance dettando il gioco e aprendo il campo, spiazzando Souza“, le parole di Rondoni. Nel primo set Rondoni ci é riuscito senza problemi. Nel secondo Souza rientra in partita e si aggiudica il set. Tutti si aspettavano una impennata di Souza nel terzo set ma Rondoni ha di nuovo iniziato il gioco facendo pressione e portandosi avanti di due break. „Souza nel terzo set mi é sembrato un po stanco. Io ho sfruttato la situazione a mio favore.“ Dopo 2 ore e 45 minuti Rondoni si aggiudica il match per 6:3, 6:7 e 6:1. La finale italofrancese di domani si terrá alle ore 11. É la prima volta che i due giocatori si incontrano. A vincere il torneo di doppio sono Alexander Weis e Marco Bortolotti del TC Rungg. Vincono al champions tie break per 10:8 contro Corrado Summaria e Andrea Guerrieri.


„Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: giornata dei favoriti a Rungg Sono stati otto i giocatori provenienti da 5 nazioni che oggi hanno disputato i quarti di finale del ventunesimo „Trofeo Cassa di Risparmio“ di Rungg. A confermarsi quest’ oggi sono stati i favoriti. Domani in campo le semifinali dei singolari e la finale di doppio con in campo due giocatori del TC Rungg. Ad aprire questa giornata intensa di tennis sono stati la testa di serie numero 7, Juan Pablo Ficovich (ATP 431) e Juan Pablo Sorgi (ATP 618). Ficovich si impone per 6:3 6:4, confermando di essere in gran forma. Un derby tutto italiano è stato il secondo incontro della giornata tra il ventiquattrenne Pietro Rondoni (ATP 426) e Davide Galoppini (ATP 535). Pietro Rondoni continua la sua serie e senza aver perso ancora un set in tutto il torneo piega Galoppini per 6:3 6:2. Il terzo semifinalista è stato deciso nell’incontro tra l’argentino Gonzalo Villanueva (ATP 628) e il francese, testa di serie numero 8, Febien Reboul (ATP 383). Basta un solo break a Reboul per aggiudicarsi il primo set. Nel secondo Villanuva serve male e l’incontro finisce con il risultato di 6:4 6:2. Come ultimo incontro dei quarti di finale entrano infine sul campo centrale il favorito del torneo Joao Souza e il tedesco Elmar Ejupovic (ATP396). Infallibile Souza, che dopo un ora e 38 minuti e con un break per set si aggiudica l’incontro per 6:3 6:4. “È stata una buona prestazione ed è un buon momento per me. È da tanto tempo che non mi sentivo piú cosí a mio agio in campo”, le parole di un soddisfatissimo Souza. Se si valuta la sua carriera tennistica si capisce il motivo di queste sue affermazioni. Nel 2015 Souza era il numero 69 del ranking ATP, dopodiché perse sempre piú posizioni. “Non ero infortunato, era tutto apposto. Ma per motivi privati la mia mente non era libera. Ho avuto tanti anni difficili nella mia vita.” Per motivarsi Souza sta partecipando a diversi tornei del cicruito Futures.  Ha un obiettivo ben preciso: “entro fine anno vorrei raggiungere di nuovo la top 200 del ranking ATP, per poter partecipare alle qualificazioni degli Australian Open a gennaio.” Souza, nato vicino a Sao Paolo al momento vive e si allena a Miami, Florida. La prima semifinale di singolo tra Rebou e Ficovich si terrá alle ore 12 mentre la semifinale tra Souza e Rondoni scenderá in campo alle ore 14. Gia prima, alle ore 11, si disputerá  la finale di doppio tra Marco Borlotti/Alexander Weis e Andrea Guerrieri/Corrado Summaria. Con Weis/Borlotti è la prima volta che due giocatori del TC Rungg si trovino in finale.


Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: nessun altoatesino nei quarti di finale Oggi si sono dispitati gli ottavi di finale al „Trofeo Cassa di Risparmio“ di Rungg. Pur avendo dimostrato gran talento i due altoatesini, Jannik Sinner e Alexander Weis, non sono riusciti a passare il turno. A perdere é stata anche la testa di serie numero 1, Hernan Casanova. Domani si disputeranno i quarti di finale. Oggi Sinner ha confermato davanti ad un folto pubblico di essere uno dei talenti piú promettenti del tennis altoatesino. Negli ottavi di finale disputati oggi sui campi in terra rossa di Rungg, Sinner se la é dovuta vedere contro l‘Argentino Pablo Ficovich (ATP 431). Un incontro quasi alla pari, determinato sopratutto dalla costanza e dal servizio fuliminante dell‘Argentino. Dopo un ora e 15 minuti Ficovich si aggiudica l‘incontro per 6:3 6:3. Ancora piú teso é stato l‘incontro tra Alexander Weis (ATP 905) e Pietro Rondoni (ATP 426). Rondoni, reduce da due tornei Futures vinti da poco, quello di Sassuolo e Albinea, contro Weis non ha avuto vita facile. „É stato un incontro alla pari, anche se non sono riuscito ad esprimere il mio miglior tennis“, cosí Weis. „Oggi ha concretizzato ogni occasione a suo favore non lasciandomi corda ogni qualvolta mi avvicinavo.“ Weis é riuscito a fare un break per set, Rondoni é riuscito a strappare il servizio a Weis per ben due volte in ogni set. Dopo un ora e 41 minuti é bastato un solo matchpoint a Rondoni per chiudere l‘incontro con il risultato di 6:3 6:4. Lasciano il torneo a testa alta, ma sopratutto con un punto ATP a testa, gli ultimi altoatesini del torneo. A perdere negli ottavi di finale é anche l‘Argentino, nonché testa di serie numero uno, Hernan Casanova (ATP 272), che deve arrendersi a Gonzalo Villanueva (ATP 628). Villanueva si aggiudica il match per 6:3 6:4. Anche per la testa di serie numero tre, Jelle Sels (ATP 367) il torneo é finito. A batterlo un pó a sorpresa é stato l‘Italiano Davide Galoppini, che ha vinto per 6:2 7:5. L‘unica testa di serie a salvare l‘onore dei favoriti é stato Joao Souza, ex numero 69 al mondo, che si impone sull‘ italiano Riccardo Bonadio (ATP 573) per 7:6, 4:6, 6:0. Domani sui campi di Rungg si disputeranno i quarti di finale di singolo e le semifinali di doppio. Si inizia alle ore 12:30, l‘ingresso al pubblico é libero.


„Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: Sinner e Weis agli ottavi É terminato da poco il primo giorno del „Trofeo Cassa di Risparmio“ di Rungg. Due dei tre altoatesini scesi in campo oggi per disputare il primo round del tabellone principale hanno passato il turno. Alexander Weis e Jannik Sinner hanno raggiunto gli ottavi di finale. Convince anche Joao Souza, ex numero 69 del ranking mondiale. Il primo altoatesino a scendere in campo questa mattina é stato Moritz Trocker del TC Rungg. Sul centrale del TC Rungg c‘é stato poco da fare per Trocker, che ha icontrato un fortissimo Pablo Ficovich, numero 431 del ranking ATP, nonché testa di serie numero sette del torneo. In meno di un ora l‘Argentino batte Trocker con il risultato di 6:1 6:0. Ficovich, reduce da due tornei Futures vinti quest‘anno, conferma di essere molto in forma. Sará Jannik Sinner l‘avversario di Ficovich agli ottavi di finale. Sinner batte il suo compagno di allenamento, nonché partner di doppio, Giacomo Dambrosi in tre set. Dopo quasi due ore e mezza di incontro Sinner, che tra nove giorni compierá 17 anni, si impone per 6:3, 6:7(5) e 6:4. „Non é stato un incontro facile. Ci conosciamo molto bene l‘un l‘altro, sppiamo dovo sono i nostri punti forti e anche deboli. Aver vinto mi da molte soddisfazioni“, cosí Sinner che aggiunge che adesso „vedrá come va avanti di partita in partita“. Sinner e Ficovich si daranno battaglia domani a partire dalle ore 11. É Alexander Weis a coronare questa giornata intensiva di tennis sui campi in terra battuta del TC Rungg. Il numero 905 del ranking ATP si impone in tre set sul campo centrale contro Lorenzo Frigerio (ATP 804). Una grande vittoria per Weis, visto che Frigerio, neanche un anno fa era il numero 375 del ranking ATP. A vedersela domani contro Alexander Weis sará Pietro Rondoni (ATP 426), che ha battuto nel suo primo incontro il qualificato Corrado Summaria in due set. Il brasiliano Joao Souza, testa di serie numero due, ha avuto vita facile ieri contro il suo connazionale Bruno Sant‘Anna, che ha battuto in poco piú di un ora e venti minuti per 6:4 6:2. Souza, che ha vinto settimana scorsa il torneo Futures di Bolzano incontrerá domani l‘Italiano Riccardo Bonadio. Prenderanno il via alle ore 11 di domani gli ottavi di finale sui campi in terra rosa del TC Rungg. L‘ingresso al pubblico é come sempre libero.  


„Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: giornata storica a Rungg Sono in tutto 3 gli altoatesini ad entrare nel tabellone principale del „Trofeo Cassa di Risparmio“ di Rungg. Non sono mai stati cosí tanti da quando il torneo ha un mentepremi di 25.000 dollari + Hospitality. A qualificarsi per il tabellone principale sono Jannik Sinner e Moritz Trockner. Il terzo altoatesino é Alexander Weis, che si trova direttamente nel tabellone principale grazie alla Wild Card ricevuta dall‘organizzazione. Tutti e tre scenderanno in campo domani per il primo turno. Il torneo di Rungg quest´anno é all´insegna dei talenti altoatesini, tutto per la gioia dei tanti fan del tennis e dell‘organizzazione: „Da quando abbiamo introdotto un Futures da 25.000 dollari + Hospitality non abbiamo mai visto cosí tanti altoatesini nel tabellone principale“, le parole del direttore del torneo Dietmar Pfeifer. „Si puó riconoscere che il tennis altoatesino é sulla buona strada. Sono sempre di piú i partecipanti che riescono a convincere a livello internazionale.“ Ha suscitato forti emozioni l‘incontro di Trocker (ATP 1575) del TC Rungg che oggi ha icontrato Tommaso Ruggero. É riuscito a recuperare due set praticamente persi. Nel primo set Trocker riesce a rimontare un 3:5, vincendo il set per 7:5. Il secondo set, molto avvincente, vede i due giocatori affrontarsi in un tie break mozzafiato. Un‘altra rimonta storica di Trocker che sotto di 2:6 e 6:7 riesce a vincere anche il secondo set. L‘incontro finisce 7:5, 7:6(7). Sará l´argentino Juano Pablo Ficovich (ATP 406) l‘avversario di Trocker nel primo turno. A differenza di Trocker, Jannik Sinner vince il suo incontro con un chiaro 6:0 6:4 contro Luca Tomasetto (ATP 1487). Sinner inizia vincendo ben 9 games di fila per poi perdere un pó la concentrazione a metá del secondo set. L‘incontro finisce dopo 1 ora e 21 minuti. Il suo prossimo avversario nel primo turno sará il qualificato Giacomo Dambrosi. Il terzo altoatesino a scendere in campo domani nel tabellone principale, Alexander Weis del TC Rungg, dovrá vedersela con il qualificato Lorenzo Frigerio (ATP 838). Peccato per Horst Rieder e Joy Vigani che hanno dovuto arrendersi nel secondo turno di qualificazioni contro Corrado Summaria (ATP 901) e Nicola Vidal. Dopo le ultime 2 partite di qualificazione hanno avuto luogo i primi quattro incontri del tabellone principale. L‘Argentino Gonzalo Villanueva (ATP 628) batte José Pereira (ATP 515). Juan Pedro Sorgi (ATP 602) si impone in poco piú di un ora contro Andrea Guerrieri, mentre a battere la testa di serie numero 4, Daniel Dutra da Silva (ATP 380), é l‘Italiano Giovanni Fonio (ATP 636). Nell‘ultimo incontro della giornata la testa di serie numero uno Hernan Casanova (ATP 285) batte il dicianovenne Riccardo Balzerani (ATP 475) in tre set.


 „Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: 4 gli altoatesini al terzo turno delle qualificazioni Son ben 8 i posti disponibili nel tabellone pricipale per i giocatori provenienti dalle qualificazioni. La probabilitá di vedere tra questi alcuni altoatesini é molto alta. Son ben 4 gli altoatesini, che aggiudicandosi le partite di domani, potranno entrare nel tabellone principale, oltre a Alexander Weis, che grazie alla Wild Card é giá qualificato per il main draw. L‘incontro di punta della giornata é stato sicuramente quello tra Jannik Sinner (ATP 1164) e Sebastian Brzesinski del TC Rungg. In tanti sono stati i fan a seguire i coetanei del 2001. La partita inizia alla pari fino al 3:2, quando Sinner riesce ad aggiudicarsi il break per poi vincere il primo set per 6:3. Il secondo set é la copia del primo, ma a vincerlo é Brzesinski per 6:4 dopo aver fatto il break sul 3:3. Nel terzo set Sinner dimostra tutta la sua classe vincendolo per 6:0. Sará Luca Tomasetto (ATP 1487) il prossimo avversario di Sinner. Continua a sognare il tabellone principale anche Moritz Trocker del TC Rungg, che ha battuto Mattia Bernardi per 6:4 6:0. Il suo prossimo avversario sará Federico Iannone (ATP 1121). Passano al terzo turno delle qualificazioni anche Horst Rieder (ATP 1885) e Joy Vigani. Mentre Rieder batte Manuel Mazza in due set, Vigani vince il duello altoatesino contro Jacob Nicolussi. Gli avversari di Rieder e Vigani saranno Corrado Summaria e Nicola Vidal. I vincitori di domani avranno l‘onore di entrare nel tabellone pricipale. „Trofeo Cassa di Risparmio di Rungg“, si inizia alle ore 10 con in programma ben 16 incontri. Saranno 3 gli incontri del tabellone principale: Hernan Casanova contro Riccardo Balzerani, Daniel Dutra da Silva contro Giovanni Fonio e Andrea Guerrieri contro Joao Pedro Sorgi.


„Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: sono tre gli altoatesini a passare il primo turno di qualificazioni Per Sebastian Brzesinski, Jacob Nicolussi e Pietro Fellin continua il sogno del tabellone principale. I tre sono riusciti a passare oggi il primo turno di qualificazioni. Domani si continua subito dopo il sorteggio a partire dalle ore 11. Sette sono stati gli altoatesini a scendere in campo oggi per il primo turno delle qualificazioni. Interessante è stato l’incontro tra gli altoatesini Jacob Nicolussi e Manuel Bernard. Nicolussi, che gli ultimi anni ha giocato per un college in Virginia (USA), si è aggiudicato senza grossi problemi il primo set per 6:1. Dopo il primo set Bernard riesce ad entrare in partita e vince la seconda tornata. Molto avvincente il terzo ed ultimo set. Nicolussi riesce ad annullare una serie di Matchpoint, uno sul 4:5 e uno nel Tie Break, che poi vince per 9:7. Domani Nicolussi incontrerá Joy Vigani del TC Rungg, testa di serie numero 9 delle qualificazioni. A partecipare al secondo turno di qualificazioni sará anche Sebastian Brzesinski del TC Rungg. Brzesinski vince il primo turno in tre set contro Paolo Bompieri e incontrerá domani il coetaneo Jannik Sinner (ATP 1164). I due ragazzi, entrambi del 2001 sono sicuramente tra le promesse piú gettonate del tennis altoatesino. Anche Pietro Fellin vince il primo turno senza grossi problemi in due set contro Alessandro Conca. Sfuma il sogno del tabellone principale per Thomas Thaler, Nicoló Toffanin e Tobias Kirchlechner, tutti del TC Rungg. Saranno in tutto 7 le partite, che vedranno in campo giocatori altoatesini. Anche la testa di serie numero 1, nonché giocatore del TC Rungg, Wilson Leite (ATP 711), scenderá in campo domani. La giornata tennistica di domani avrá inizio alle ore 11.00, dopo l’estrazione del tabellone principale ed il rinomato “Frühshoppen”. Come di consueto l’ingresso al pubblico è libero.


„Trofeo Cassa di Risparmio 2018“: 13 altoatesini nelle qualificazioni Prende il via domani con le qualificazioni il 21esimo „Trofeo Cassa di Risparmio“ (25.000 dollari + Hospitality) di Rungg. Saranno ben 13 gli altoatesini a partecipare alle qualificazioni. Il via alle danze é previsto per le ore 10.30, l‘ingresso é libero. Da pochi minuti si é concluso il „Sign In“ per le qualificazioni. In totale si sono presentati ben 46 giocatori, tra cui 13 talenti del tennis altoatesino. I talenti locali in campo domani saranno: Sebastian Brzesinski, Thomas Thaler, Nicoló Toffanin, Manuel Bernard, Jakob Nicolussi, Pietro Fellin, Tobias Kirchlechner. Seguono domenica le partite di Jonas Greif, Horst Rieder, Moritz Trocker, Joy Vigani, Georg Winkler e Jannik Sinner. Vista la qualitá dei partecipanti sará un impresa al quanto difficile raggiungere il tabellone principale del 21esimo Trofeo Cassa di Risparmio di Rungg. Dopo i due giorni di qualificazioni scenderanno in campo tutti i favoriti del torneo. Tra i favoriti spunta il nome del brasiliano Joao Souza che 3 anni fa era il numero 69 del ranking ATP. Nella sua carriera Souza ha battuto giocatori del calibro di David Goffin e Tommy Robredo. Domani si inizia alle ore 10.30. Come di consueto al pubblico verrá offerto uno spettacolo tennistico su terra battuta con ben 14 partite in programma. L‘ingresso é libero.


Uno sguardo indietro

Marco Cecchinato, semifinalista al Roland Garros, è uno di tanti attuali top 100 che in passato hanno giocato a Rungg.
Marco Cecchinato quest’anno è stato la grande rivelazione del più importante torneo di tennis su terra battuta a Parigi, fermandosi solo in semifinale e battendo fra gli altri Novak Djokovic. Poche settimane prima aveva vinto il suo primo torneo ATP250 a Budapest. Con questi risultati Cecchinato è entrato fra i primi 30 giocatori della classifica mondiale. Nel 2010 l’allora 18enne – allenato da Max Sartori – giocò a Rungg da numero 1276 del mondo entrando nel tabellone principale tramite le qualificazioni e mostrando grande talento al primo turno contro la testa di serie numero 2 Andreas Haider-Mauer (3/6 6/7). Ora il coach di Cecchinato si chiama Simone Vagnozzi, trionfatore a Rungg nel 2012.
Cecchinato è uno fra ben 10 attuali giocatori top 100 che in passato hanno partecipato al torneo internazionale del TC Rungg. Tre “vecchie conoscenze” del Rungg a luglio viaggiavano addirittura nei top 50 (Marco Cecchinato, Misha Zverev, Andreas Seppi). Tutto sommato sono stati ben 40 giocatori che dal 1998 da Rungg sono entrati nei top 100.
Stabile nei top 100 c’è un certo Nikoloz Basilashvili, che nel 2013 a Rungg si prese la Mercedes Smart in palio vincendo l’edizione per il 15ennale del torneo. Il bosniaco Mirza Basic è uno di quelli che nel 2018 è entrato per la prima volta nei top 100, centrando la sua prima vittoria in un torneo ATP250 a Sofia (da qualificato). Basic vinse il doppio a Rungg nel 2012 e nel 2014. Top 100 per la prima volta anche Matteo Berrettini, che nel 2014 giocò a Rungg da 18enne Wild Card, perdendo al primo turno in tre set dall’esperto Matteo Trevisan.
Simone Bolelli e Ivan Dodig – anche loro vecchie conoscenze a Rungg – hanno addirittura al loro attivo un titolo del Grande Slam in doppio: Bolelli vinse gli Australian Open nel 2015 (con Fognini), Dodig trionfò a Parigi nello stesso anno (con Melo). Dodig arrivò numero 4 del mondo in doppio e numero 29 nel singolo. Andreas Seppi a Rungg si aggiudicò il primissimo punto ATP nel 2000, allora 16enne.

Loro giocarono a Rungg

(Best Ranking + anno)

Andreas Seppi (ITA)     18 (2013)
Martin Klizan (SVK)    24 (2015)
Filippo Volandri (ITA)     25 (2007)
Marco Cecchinato (ITA)    27 (2018)
Potito Starace (ITA)     27 (2007)
Misha Zverev (GER)     29 (2017)
Ivan Dodig (CRO)    29 (2013)
Paolo Lorenzi (ITA)    33 (2017)
Andrey Golubev (KAZ)    33 (2010)
Simone Bolelli (ITA)     36 (2009)
Grega Zemlja (SLO)    43 (2013)
Jan-Lennard Struff (GER)    44 (2017)
Evgeny Korolev (RUS)     46 (2010)
Andreas Haider-Maurer (AUT)    47 (2015)
Nikoloz Basilashvili (GEO)    51 (2017)
Maximo Gonzalez (ARG)    58 (2009)
Rui Machado (POR)    59 (2011)
Ivo Minar (CZE)    62 (2009)
Diego Junqueira (ARG)    68 (2009)
Blaz Kavcic (SLO)    68 (2012)
Alessio Di Mauro (ITA)     68 (2007)
Thomas Fabbiano    70 (2017)
Flavio Cipolla (ITA)    70 (2012)
Alejandro Gonzalez (COL)    70 (2014)
Marius Copil (ROU)    73 (2018)
Mirza Basic (BIH)    74 (2018)
Renzo Olivo (ARG)    78 (2017)
Matteo Berrettini (ITA)    80 (2018)
Taro Daniel (JPN)    80 (2018)
James Duckworth (AUS)    82 (2015)
Matthias Bachinger (GER)    85 (2011)
Federico Luzzi (ITA)     92 (2002)
Juan Pablo Brzezicki (ARG)     94 (2008)
Farrukh Dustov (UZB)    98 (2015)
Alessandro Giannessi    84 (2017)
Luca Vanni (ITA)    100 (2015)


Il culmine

Professionisti di tutto il mondo fanno tappa al Trophy Cassa di Risparmio dal 4 al 11 agosto. L’ingresso è gratuito.
Quando nel 1998 il TC Rungg organizzò per la prima volta un torneo internazionale, ossia un cosiddetto Satellite con un montepremi di 6.250 dollari, nessuno poteva immaginare che il torneo diventasse un evento di tradizione ventennale. Esattamente 20 anni dopo i coraggiosi il torneo è diventato maturo e molto più grande: Il Trophy Cassa di Risparmio è cresciuto passo dopo passo, senza mai fare un passo troppo grande, e oggi fa parte della categoria maggiore dei cosiddetti tornei “Futures” con un montepremi di 25.000 dollari e l’ospitalità per i partecipanti, ossia l’alloggio gratis all’albergo di lusso Four Points by Sheraton. Il TC Rungg è diventato un organizzatore di esperienza, ed il Trophy Cassa di Risparmio è considerato dai professionisti uno dei migliori Futures al mondo. Il torneo regala otto giorni di grande tennis ed è sicuramente un culmine dell’estate sportiva in Alto Adige.
Il direttore del torneo Dietmar Pfeifer, il capo organizzativo Georg Morandell e il comitato organizzativo anche quest’anno hanno preparato il terreno per mettere a loro agio gli atleti. Per viziarli, a parte l’alloggio al Four Points by Sheraton è in funzione un servizio trasporto “a chiamata” con autovetture BMW del partner Auto Ikaro.
I tennisti di tutto il mondo non si giocheranno solo il montepremi, ma anche – e soprattutto – punti per la classifica ATP. Al vincitore saranno accreditati 35 punti ATP. Sabato, 4 agosto si parte con il tabellone di qualificazione, da lunedì il pubblico vedrà al lavoro anche tutti i grandi favoriti.


Safwat vince la ventesima edizione del Trofeo Cassa di Risparmio Nella ventesima edizone del Trofeo Cassa di Risparmio (25.000 dollari + Hospitality) trionfa Mohamed Safwat (ATP 255). Senza cedere un set Safwat si aggiudica la finale giocando un Tennis sicuro e quasi impeccabile da fondocampo. Tomislav Brkic (ATP 347) si deve dare battuto con il risultato di 6:4 6:3. Avvincente la finale tra la testa di serie numero due e la testa di serie numero 7. Sul centrale gremito di pubblico il giocatore di Davis bosniaco Brkic ha avuto le sue chance ma ad avere la meglio é stato infine Safwat. Sul 2:1 nel primo set Brkic non riesce a sfruttare 4 palle break. Questa disattenzione carica Safwat che dopo aver fatto il 2:2 riesce a vincere il set con un break per 6:4. Safwat continua a giocare benissimo anche all'inizio del secondo set. Riesce a fare subito un break portandosi sul 2:0. Per Brkic non ci sono state piú possibilitá di fermare Safwat, che anche oggi come nel resto del torneo non ha concesso neanche un set! Dopo 1 ora e 24 minuti Safwat si aggiudica l'incontro per 6:4 6:3. Dopo l'incontro Safwat si dimostra molto soddisfatto della sua prestazione: "Ho giocato un buonissimo torneo migliorando di partita in partita. Ringrazio il mio coach Martin Spottl per i suoi consigli tattici per questa finale." Conclude per complimentarsi con l'organizzazione: "Mi sono sentito come a casa!" Brkic, che ha battuto il favorito del torneo Jeremy Jahn si sente deluso di non aver fatto i break forse decisivi: "Nel primo set avrei potuto fare di meglio. Non sono riuscito a sfruttare le mie chanc”, cosí Brkic. "Nonostante tutto é stato un buon torneo. Mi sono sentito bene e ho vinto incontri molto importanti". Per Brkic il torneo é stato come una maratona. 3 partite vinte in tre set e quasi 10 ore di gioco complessivo. Soddisfazione per l'organizzazione e gli sponsor Per gli organizzatori oggi é un giorno di grande soddisfazione e anche con un peso in meno, soprattutto per il direttore del torneo Dietmar Pfeifer: "Abbiamo avuto problemi metereologici questa settimana per questo ci fa ancora piú piacere aver potuto regalare agli spettatori una finale con il sole e con grande tennis." Complimenti anche da parte di Christian Delvai, Cassa di Risparmio: "Ci vuole un team all'altezza per organizzare un evento di queste dimensioni. Tutti hanno contribuito perché il torneo si svolgesse nel miglior modo possibile. Sicuramente sosterremo il Trofeo Cassa di Risparmio anche nel 2018."


Brkic e Safwat sono i nomi dei due finalisti del ventesimo Trofeo Cassa di Risparmio Saranno Brkic e Safwat a contendersi il Trofeo Cassa di Risparmio 2017 (25.000 dollari + Hospitality). Cosí nella finale di domani si incontreranno la testa di serie numero 2 e la testa di serie numero 7 del torneo. Ben 35 sono I punti ATP in palio. Si inizia alle ore 11.00. I vincitori del torneo di doppio sono Oliveira/Pel. Safwat ATP (255), che quest’anno ha gia vinto il torneo ITF di Sharm el Sheikh, ha disputato oggi la prima delle due semifinali contro Christian Lindell (ATP 355). É stato un primo set molto combattuto, senza break. Safwat riesce a chiudere il Tie Break grazie ad un mini-break. Nel secondo set Safwat riesce a sfruttare un’attimo di distrazione da parte di Lindell facendo il break decisivo. Dopo un’ora e 46 minuti di gioco l’egiziano si agiudica il match per 7:6 6:3. Il secondo finalista del Trofeo Cassa di Risparmio é il bosniaco Tomislav Brkic, che é riuscito a battere il favorito e vincitore della scorsa edizione, Jeremy Jahn (ATP 207) in tre set per 6:4 3:6 6:4. É stato un match molto equilibrato. Nel primo set é Brkic ad avere la meglio. Nel secondo Set Jahn riesce a fare un break, che basta per aggiudicarsi la seconda tornata. Sul 4:5 nel terzo set Jahn é in vantaggio sul proprio servizio per 40:15. Non riesce peró a fare il punto che lo avrebbe portato sul 5:5. Brkic fa 4 punti di fila e chiude l’ultimo e decisivo set per 6:4. Fino ad ora nessuno é riuscito a battere Brkic. Nel 2014 Brkic ha vinto sia in singolo che in doppio. Domani Brkic ha la possibilitá di confermare la sua imbattibilitá. Scenderá in campo alle ore 11.00. Per un ultima volta quest’anno verrá presentato agli numerosi spettatori, Tennis di altissimo livello. In doppio vincono Oliveira/Pel Sono il portoghese Goncalo Oliveira e il nederlandese David Pel ad aggiudicarsi il torneo di doppio, battendo in finale gli italiani Gianluca Di Nicola e Lorenzo Sonego per 6:3, 6:2. L’incontro é durato poco piú di un’ora e ha regalato ai vincitori 35 punti ATP per la classifica di doppio. 


ITF in Rungg: Jahn und Safwat souverän im Halbfinale Der Titelverteidiger Jeremy Jahn und Mohamed Safwat sind soeben ohne Probleme in die Runde der letzten 4 eingezogen. Die Halbfinalpartien zwischen Safwat und Lindell sowie Jahn und Brkic werden um 13 Uhr bzw. 15 Uhr gespielt. Das erste Spiel am Center Court zwischen Safwat und Adelchi Virgili war eine äußerst kurze Angelegenheit. Die Partie, die gestern wegen Regens beim Stand von 6:2 und 4:2 aus der Sicht Safwats unterbrochen werden musste, dauerte heute nur wenige Minuten. Der ägyptische Davis-Cup-Spieler knüpfte da an, wo er aufgehört hatte. Er holte sich auch die letzten 2 Games zum 6:2, 6:2 Endstand. Im Halbfinale heute Nachmittag trifft er auf den schwedischen Daviscup-Spieler Christian Lindell, der gestern gegen Goncalo Oliveira in 3 Sätzen gewinnen konnte. Einseitiger als gedacht, verlief das deutsche Viertelfinal-Derby zwischen der Nummer 1 des Turniers Jahn und Bozen-Sieger Matthias Bachinger. Jahn entschied die Partie in 1 Stunde und 22 Minuten glatt mit 6:3 und 6:2 für sich und setzte damit erneut ein klares Ausrufezeichen. “Ich habe von Beginn an sehr gut gespielt, habe das Match diktiert und wenige Eigenfehler gemacht”, so Jahn. Heute Nachmittag bekommt er es mit dem Bosnier Tomislav Brkic zu tun.


Brkic e Lindell in semifinale del Trofeo Cassa di Risparmio Tomislav Brkic e Christian Lindell sono i primi 2 nomi dei 4 semifainalisti del Trofeo Cassa di Risparmio (25.000 dollari + Hospitality). Le altre due semifinali non sono terminate per colpa della pioggia. Continueranno domani mattina a partire dale ore 10.00. Alle ore 13.00 e alle 15.00 avranno luogo contemporaneamente le semifinali di singolo e di doppio. Nella prima partita della giornata si sono incontrati il bosniaco Brkic (ATP 347) e Federico Coria (ATP 230), fratello minore di Guillermo Coria, noto per aver raggiunto anni fa la finale dei French-Open. All’inizio l’incontro é nelle mani di Coria. Con un break si aggiudica il primo set. Grazie ad un Break all’inizio del secondo set si porta sul 3:1. Brkic cambia gioco e capovolge la partita facendo 11 games di seguito vincendo l’incontro per 4:6 6:3 6:0. Anche Christian Lindell (ATP 355), dopo aver battuto Weis negli ottavi di finale vince anche nei quarti e si porta tra I primi 4 del torneo. Dopo aver difeso un Matchpoint a favore del portoghese Goncalo Oliveira (ATP 208) si aggiudica l’incontro per 2:6 7:6 6:3. Prestazione di rispetto anche per la testa di serie numero due Mohamed Safwat (ATP 255) contro Adelchi Virgili. Solo la pioggia é riuscita a fermare un’incontro quasi perfetto. Safwat vince il primo set per 6:2 poi la pioggia costringe all’interruzione sul 4:2 e 30:0, al servizio Safwat. Il quarto ed ultimo incontro dei quarti di finale tra il favorito Jeremy Jahn  e Matthias Bachinger é stato spostato a domani, causa maltempo. Cosí anche le due semifinali di doppio. Il Programma di domani Si inizia alle ore 10.00 con le due partite Safwat vs. Virgili e Jahn vs. Bachinger. Alle ore 13.00 e alle 15.00 si giocheranno le semifinali di singolo e di doppio. Domani si decideranno i finalisti della ventesima edizione del Trofeo Cassa di Risparmio. L’ingresso al pubblico é libero.


Fuori Haider-Maurer e Weis – domani spettacolo tra Jahn e Bachinger Jeremy Jahn, Matthias Bachinger, Federico Coria, Tomislav Brkic, Christian Lindell, Goncalo Oliveira, Adelchi Virgili e Mohamed Safwat sono i nomi degli otto giocatori dei quarti di finale. Domani, alle ore 11.30 inizieranno gli incontri decisivi per entrare nelle semifinali della ventesima edizione del Trofeo Cassa di Risparmio di Rungg. Oggi il numero 1265 al mondo, Alexander Weis ha incontrato il numero 355 del ranking ATP. É stato un incontro avvincente con un primo set alla pari, dove gli spettatori per un’attimo hanno sperato in una sensazione di Weis, quando dopo un break si porta sul 5:4 e 0:30 (al servizio Lindell). Lindell riesce peró a capovolgere il game e vince il primo set per 5:7. Il secondo set finisce con un secco 2:6. “Pensavo di avere buone chance prima dell’incontro. Purtroppo non sono riuscito ad esprimermi al meglio”, cosí Weis dopo la partita. Per Weis il torneo del crcuito ITF é stato lostesso un successo. Raggiungendo gli ottavi di finale Weis ha concquistato il suo sesto punto ATP. Lindell ora dovrá vedersela con la testa di serie numero 4 del torneo, Goncalo Oliveira (ATP 208), che non ha avuto problemi nell’incontro contro Riccardo Balzerani. Gli occhi nella giornata di oggi erano puntati tutti sull’incontro tra il numero 63 al mondo (ranking protetto), Haider-Maurer e la testa di seria numero due del torneo, Safwat (ATP 255). Dopo poco piú di un’ora di gioco Safwat riesce a battere Haider-Maurer con un risultato di 6:3 6:1. Domani Safwat incontrerá nei quarti di finale Adelchi Virgili (ATP 464), che oggi ha battuto il dicianovenne britannico Jay Clarke (ATP 288) per 6:4 6:4. La partita piú interessante di domani é senza dubbio l’incontro tra i germanici Jeremy Jahn e Matthias Bachinger. Entrambi si allenano a Monaco di Baviera. “Penso diventerá un incontro ad armi pari”, cosí l’allenatore Lukas Wolff . “Chi sará piú in forma domani si aggiudicherá l’incontro”. Il vincitore dell’anno scorso, Jeremy Jahn (ATP 207) ha battuto oggi negli ottavi di finale Omar Giacalone per 7:5 6:3. Il vincitore del torneo di Bolzano, Matthias Bachinger convince aggiudicandosi senza grossi problemi la partita contro Lorenzo Sonego per 6:3 6:1. Federico Coria non ha lasciato nulla al caso e ha vinto contro Giovanni Fonio con un secco 6:1 6:3. Piú complicato invece l’inctontro tra Tomislav Brkic (ATP 347) ed il tedesco Tobias Simon (ATP 496). Dopo aver difeso un matchpoint Brkic si aggiudica l’incontro per 4:6 7:6 7:6. I quarti di finale iniziano domani alle ore 11.30 seguiti dalle semifinali di doppio. Come sempre  l’ingeresso al pubblico é libero.


Vincono i favoriti del Trofeo Cassa di Risparmio Non concedono nulla tutti i favoriti della ventesima edizione del Trofeo Cassa di Risparmio (25.000 dollari + Hospitality) portandosi negli ottavi di finale. Alexander Weis ha convinto con la sua prestazione in campo e si porta come unico altoatesino tra i migliori 16 del torneo. Il vincitore dell’anno scorso Jeremy Jahn (ATP 201) batte Ryota Kishi (ATP 1185) con un secco 6:3 6:2. “Mi sono sentito a mio agio a giocare di nuovo sui campi del TC Rungg. Il primo incontro di un torneo non é mai facile, percui mi fa ancora piú piacere essere entrato in partita subito dall’inizio”, cosí Jahn. Negli ottavi di finale incontrerá il venticinquenne italiano Omar Giacolone (ATP 460), che a sua volta ha battuto nel suo primo incontro il suo compagno di doppio Jacopo Stefanini (ATP 631) per 6:3 6:1. Tanto afflusso di pubblico per vedere in azione l’austriaco Andreas Haider-Maurer (AHM). Nel 2015 Haider-Maurer era tra I primi 50 al mondo fino a quando si é infortunato al tallone. Questo infrtunio lo ha tenuto lontano dai campi per tanti mesi percui ha ricevuto da parte dell’ATP un ranking “protetto” di 63. Nel suo primo incontro sui campi in terra Battuta del TC Rungg Haider-Maurer ha convinto tutti. Con un break in ogni set conclude la partita per 6:3 6:4 contro l’italiano Cristian Carli (ATP 687). Domani avrá a che fare con la testa di serie numero due del torneo, Mohamed Safwat (ATP 255). Safwat ha passato il turno battendo il qualificato Tommaso Roggero. Il giocatore di casa Alexander Weis ha confermato di essere molto in forma. Nel primo turno del tabellone principale Weis ha incontrato a sua volta il qualificato Edoardo Sardella. “Sono riuscito a sfruttare il sorteggio e a controllare l’avversario dall’inizio alla fine. Sono molto soddisfatto della mia prestazione”, cosí Weis dopo la partita. Entrando negli ottavi di finale Weis si aggiudica il suo prinmo punto ATP. Domani Weis non avrá vita facile, perché dovrá fare I conti con lo svedese Christian Lindell, numero 355 del ranking mondiale ATP. Lindell ha battuto il qualificato Nicoló Inserra per 6:1 6:1. Finisce il torneo per il secondo altoatesino in campo, Manuel Bernard. Il diciasettenne ha perso oggi contro Adelchi Virgili (ATP 464) per 0:6 3:6. Incontro molto avvincente invece quello tra Lorenzo Sonego (ATP 403) ed il giapponese Yosuke Watanuki (ATP 430), ex numero 2 del ranking mondiale Under 18. Grazie ad una Wild Card assegnata dalla federazione Sonego ha potuto partecipare direttamente al torneo principale. Dopo un incontro combattutissimo Sonego vince per 6:2 7:6, confermando di essere uno dei talenti piú importanti del tennis italiano. Il suo prossimo avversario sará Matthias Bachinger (ATP 342), che ha battuto Andrea Basso (ATP 504) in 3 set. Domani si giocheranno tutte le partite degli ottavi di finale di singolo e tutti gli incontri dei quarti di finale di doppio. Si inizia alle ore 10.00. L’ingresso al pubblico é libero. 


Bernard e Weis si qualificano per il tabellone principale Spettacolo al Tennis Club di Rungg! Alexander Weis e Manuel Bernard si qualificano per il tabellone principale della ventesima edizione del “Trofeo Cassa di Risparmio” (25.000 dollari + Hospitality). Domani in campo tutti I favoriti per questa edizione. Si inizia alle ore 10.30! Gli otto posti nel tabellone principale riservati ai qualificandi vanno a: Manuel Bernard, Alexander Weis, Nicoló Inserra, Andrea Guerrieri, Tommaso Roggero, Stefano Reitano e Filippo Mora. Bernard entusiasma sui campi in terra battuta del Tennis Club di Rungg battendo Augusto Virgili in tre set per 6:7, 7:6, 6:2. Gli spettatori hanno visto sul campo centrale una partita molto combattuta. “Abbiamo giocato alla pari. Nel set decisivo ci sono venuti i crampi. Sono molto felice di avercela fatta.” La qualificazione per il tabellone principale é fino ad ora il successo piú grande per il giovane dicianovenne del TC Rungg. Domani incontrerá Adelchi Virgili (ATP 553), fratello di Augusto e semifinalista del torneo dell’anno scorso. Anche il secondo giocatore del TC Rungg Alexander Weis non ha avuto vita facile oggi. Vidal domina il primo set, poi Weis entra in partita aumentando la pressione di gioco e constringendo l’avversario a fare piú errori. Weis vince il terzo set facendo un break sul 2:1 per 6:4. “Vidal oggi é stato un avversario difficile. Con il suo gioco agressivo ho avuto difficoltá ad entrare in gioco nel primo set. Riassumendo sono peró molto soddisfatto della mia prestazione”, cosí Weis dopo l’incontro. Domani incontrerá il qualificato Edoardo Sardella, che a sua volta ha battuto Patrick Prader in tre set. Come Prader anche gli altoatesini Sebastian Brzezinski e Michael Kerschbaumer non riescono a qualificarsi per il tabellone principale. Brzezinski perde in tre set contro Stefano Reitano per 6:3, 5:7, 3:6. Nonostante la sconfitta l’altoatesino ha dimostrato di essere uno dei talenti piú valorosi del tennis altoatesino. Piú secco invece il risultato di Kerschbaumer, che perde contro Nicoló Inserra per 2:6, 2:6. La giornata di domani promette tennis di altissimo livello. La partita piú interessante sará sicuramente l’incotro tra Andrea Basso e Matthias Bachinger, che si incontrano di nuovo dopo la finale di Bolzano. Scende in campo anche il favorito del torneo Andreas Haider-Maurer (ranking ATP 63 “protetto”) che incontrerá Cristian Carli (ATP 700). Il vincitore dell’anno scorso, Jeremy Jahn (ATP 207) avrá a che fare con il giapponese Ryota Kishi (ATP 1470). Per gli spettatori sará interessante vedere in campo anche il giapponese Yosuke Watanuki, ex numero 2 del ranking mondiale Under-18, che incontrerá la wild card Lorenzo Sonego. Si inizia alle ore 10.30, l’ingresso al pubblico é come sempre gratuito.


Prader  e Weis passano il turno, Fellin si ferma Grazie alla vittoria di Patrick Prader e Alexander Weis aumenta il numero dei giocatori altoatesini ad aver raggiunto il terzo ed ultimo turno di qualificazione del Trofeo Cassa di Risparmio 2017 di Rungg. Per Pietro Fellin si conclude il torneo con una partita alla pari persa in tre set. Domani si giocheranno I turni finali delle qualificazioni. In piú avranno luogo anche I primi incontri del tabellone principale. L’ingresso al pubblico é libero. Per Patrick Prader il Trofeo Cassa di Risparmio riporta a galla bei ricordi. Nel 2013 Prader si é dovvuto arrendere in semifinale contro il georgiano Nikoloz Basilashvili (numero 63 del ranking ATP). Oggi Prader ha incontrato il britannico Thomas Collautti in un incontro che é stato interrotto e poi ripreso per colpa della pioggia. Dopo essersi aggiudicato un combattutissimo primo set (9:7 al Tie Break) Prader ha chiuso il secondo set dopo l’interruzione grazie ad un break con il risultato di 6:3. “Dopo la pausa mi sono sentito molto meglio. Sono molto sodisfatto del mio incontro e non vedo l’ora di giocare di nuovo”, cosí Prader dopo la partita. Come pronosticato Alexander Weis (ATP 1339), testa di serie numero due delle qualificazioni, ha avuto ben pochi problemi. Riesce a battere Lorenzo Seroddi confermando di essere molto in forma. Finisce invece oggi per il terzo altoatesino in campo il Trofeo Cassa di Risparmio. Fellin perde in tre set contro Nicola Vidal (2:6, 6:3, 4:6). Non é riuscito a cogliere l’occasione quando nel terzo e decisivo set si porta in vantaggio per 4:2. Vidal si riprende, ribalta l’incontro e riesce a fare 4 games in seguito, vincendo il terzo set per 6:4 e aggiudicandosi cosí la partita. Domani sui campi del Tennis di Rungg avranno luogo le ultime partite delle qualificazioni. Sono in tutto otto i posti riservati a coloro che si qualificheranno. In gara ci sono ancora 5 altoatesini (Manuel Bernard, Sebastian Brzezinski, Patrick Prader, Michael Kerschbaumer e Alexander Weis) pronti a contendersi i preziosissimi posti del tabellone principale. In programma anche alcuni primi turni del torneo principale, sia di singolo che di doppio. Si inizia alle 9.30. L’ingresso al pubblico é libero. 


Bernard, Brzezinski e Kerschbaumer passano il turno
Continua il cammino verso il tabellone principale della ventesima edizione del „Trofeo Cassa di Risparmio) per i giovani tennisti altoatesini Sebastian Brzezinski, Manuel Bernard e Michael Kerschbaumer. Tutti e tre hanno vinto la loro prima partita di qualificazione. Nella giornata di domenica saranno altri tre gli altoatesini a scendere in campo nelle qualificazioni. Gli incontri inizieranno dopo il sorteggio del tabellone principale che avrá luogo a partire dalle ore 11. Ben 6 sono stati gli altoatesini a scendere in campo sabato. La metá passa il turno, in parte senza grossi problemi. Il gardenese Erwin Tröbinger vince senza problemi il primo set contro Edoardo Sarella. Dopo aver perso il primo set Sardella ribalta l'incontro e vince il secondo ed il terzo set per 6:1 6:1. Rispettabile la prestazione nel primo set del quindicenne Jonas Greif del TC Caldaro che perde con il risultato di 3:6 1:6 contro Augusto Virgili. Vita facile per i due giocatori del Tennis Club di Rungg Sebastian Brzezinski (6:1 6:2 contro Alberto Bozzetti) e Manuel Bernard (6:0 6:0 contro Francesco Coriani). Il derby gardenese va a Michael Kerschbauner che riesce a battere Jonas Ciechi in tre set (6:0, 4:6, 6:1). Per loro si prosegue lunedí quando giocheranno per gli 8 posti liberi per entrare nel torneo principale. Nel turno di qualificazioni scenderanno in campo domenica Patrick Prader (contro Thomas Collauti), Pietro Fellin (contro Nicola Vidal) e la testa di serie numero due delle qualificazioni Alexander Weis (contro Lorenzo Seroddi). Inizia il torneo anche per la testa di serie numero uno delle qualificazioni, Andrea Guerrieri (ATP 1095). Si inizia alle ore 11 con il sorteggio del tabellone principale e con il "Frühschoppen". A seguire riprenderá lo spettacolo tennistico sui campi del TC Rungg con ingresso libero al pubblico.


9 altoatesini alle qualificazioni
Prende il via domani la ventesima edizione del „Trofeo Cassa di Risparmio“ (25.000 dollari + Hospitality) sui campi da tennis del circolo Tennis di Rungg. Si parte con il primo giorno di qualificazioni. Tra i 43 giocatori che proveranno a qualificarsi per il tabellone principale del torneo ITF saranno ben 9 gli altoatesini. Le partite iniziano alle ore 10.30. L’ingresso é gratuito. Da pochi minuti si é concluso il “Sign In” ufficiale per tutti coloro i quali vogliono qualificarsi per il torneo. Si sono iscritti 43 giocatori, di cui 9 giocatori altoatesini. Domani  scenderanno in campo Sebastian Brzezinski, Jonas Greif, Michael Kerschbaumer, Erwin Tröbinger, Manuel Bernard e Jonas Ciechi, domenica seguiranno Alexander Weis, Pietro Fellin e Patrick Prader. Visto la notevole qualitá dei partecipanti della ventesima edizione del “Trofeo Cassa di Risparmio” si auspica un duro cammino fino al raggiungimento del tabellone principale per i talenti della nostra regione. Dopo due giorni di qualificazioni si inizia lunedi con il torneo principale dove scenderanno in campo tutti i favoriti del torneo. Bisognerá fare i conti con l’austriaco Andreas Haider-Maurer, che rientra nel circuito dopo essere stato lontano dai campi da tennis per 19 mesi a causa di un infortunio. Al momento Haider-Maurer é il numeor 63 al mondo grazie ad un ranking ATP “protetto”. Sará uno dei favoriti per questa edizione del “Trofeo Cassa di Risparmio”. Si parte domani a partire dalle 10.30. L’ingresso al pubblico é libero.


Zverev e gli altri

Misha Zverev hat giocato a Rungg nel 2005 come tanti altri atleti che attualmente sono top 100.
A gennaio Misha Zverev (il fratello maggiore di Alexander) ha clamorosamente eliminato Andy Murray, nientemeno che il numero 1 del mondo, dagli Australian Open. Zverev era tornato top 100 nel 2016 grazie ad una stagione di primissimo livello, dopo che nel 2009 era già stato numero 45 del mondo per poi essere fermato da vari infortuni. Zverev impressiona con la sua spinta incontenibile verso la rete, un modo di giocare che ricorda i migliori degli anni novanta. È uno stile che diede spettacolo già nel 2005, quando l’allora 17enne numero 536 del mondo incrociò le racchette con l’azzurro Andrea Arnaboldi in un primo turno interminabile sul campo 1 di Rungg: Per ben tre ore Zverev attaccò, mentre Arnaboldi si difese. Alla fine Arnaboldi ebbe la meglio: 4/6 7/5 7/6 il risultato.
Il pubblico a Rungg ha potuto vedere in diretta non solo Misha Zverev, ma tanti altri atleti promettenti che poi sono entrati nei top 100 del mondo. A metà luglio (chiusura di redazione per questo giornalino) erano posizionati nei top 100 ben dieci atleti che in passato hanno giocato a Rungg. Uno su dieci atleti top 100 passa per il TC Rungg! Questo vale per esempio per Paolo Lorenzi, che nei quarti di finale del 1999 perse 2/6 6/0 4/6 il duello fra speranze azzurre 17enni contro Filippo Volandri – quel Volandri che poi vinse il torneo esattamente nel giorno del suo 18esimo compleanno. Vale anche per Nikoloz Basilashvili, che nel 2013 vinse quella Mercedes Smart messa in palio dagli organizzatori puntualmente per il 15esimo anniversario del torneo. E vale per Martin Klizan, che a Rungg trionfò nel 2009. Andreas Seppi a Rungg si aggiudicò il primissimo punto ATP nel 2000, allora 16enne.
Simone Bolelli e Ivan Dodig – anche loro vecchie conoscenze a Rungg – hanno addirittura al loro attivo un titolo del Grande Slam in doppio: Bolelli vinse gli Australian Open nel 2015 (con Fognini), Dodig trionfò a Parigi nello stesso anno (con Melo). Dodig arrivò numero 4 del mondo in doppio e numero 29 nel singolo.
Thomas Fabbiano, Matthias Bachinger und Andreas Haider-Maurer hanno raggiunto il traguardo „top 100” solo otto mesi dopo la loro apparizione a Rungg. Veramente a Rungg il pubblico vede tennisti di assoluta classe.


Numero 20

Il torneo internazionale del TC Rungg giunge alla sua 20esima edizione. Dal 5 al 12 agosto è il più importante torneo su terra battuta in Europa.
Tutto iniziò nel 1998 con una piccola tappa “Satellite”. Fu il primissimo torneo internazionale del TC Rungg, il montepremi era di 6.250 dollari. Il torneo riuscì a crescere passo dopo passo e oggi fa parte della categoria maggiore dei cosiddetti torneo “Futures” (montepremi di 25.000 dollari più ospitalità). Il “Trophy Cassa di Risparmio” è considerato uno dei migliori tornei Futures in assoluto a livello mondiale ed è sicuramente un culmine dell’estate sportiva in Alto Adige – un culmine con una tradizione ventennale alle spalle.
La buona immagine a livello internazionale da anni regala al Trophy Cassa di Risparmio – o meglio: al pubblico – tabelloni di assoluta qualità con tante “stelle di domani” al via (vedi pagina 2). Il direttore del torneo Dietmar Pfeifer, il capo organizzativo Georg Morandell e il comitato organizzativo anche quest’anno hanno preparato il terreno per mettere a loro agio gli atleti. Per viziarli, fra l’altro anche quest’anno l’albergo ufficiale è il Four Points by Sheraton (dove gli atleti alloggiano a spese degli organizzatori) e funziona un servizio trasporto con autovetture Mercedes del partner Autoindustriale. A proposito di Sheraton: L’albergo ufficiale degli atleti ospiterà una serata gala per sponsor, atleti e accompagnatori in occasione della 20esima edizione del torneo (vedi pagina 3).
I tennisti di tutto il mondo non si giocheranno solo il montepremi, ma anche – e soprattutto – punti per la classifica ATP. Al vincitore saranno accreditati 35 punti ATP. L’ingresso per il pubblico è gratuito.


Jeremy Jahn vince il trofeo Cassa di Risparmio 2016 Una giornata spettacolare accompagna la finale del trofeo Cassa di Risparmio, che ha visto come vincitore il tedesco Jeremy Jahn. Dopo poco piú di un'ora batte il suo connazionale per 6/3 6/2 e si aggiudica la diciannovesima edizione del trofeo.  Sin dall'inizio la partita era nelle mani di Jahn. Con scambi lunghi é riuscito ad avere la mehlio sul suo avversario, che inaspettatamente ha fatto troppi errori. Ben due sono stati i break di Jahn nel primo set che poi vince per 6/3. Il secondo set non c'é stata storia per Hanfmann. Jahn parte facendo 5 game di fila e si porta sul 5:0. Hanfmann non si arrende e prova a rimontare, ma non basta perché Jahn gli concede solo due game. Jahn vince la partita per 6/3 6/2. "Mi sono preparato molto bene per la l'incontro", cosí Jahn. "Alla fine é andato tutto al meglio. Ho dominato da fondocampo costringendo Hanfmann ad allungare gli scambi. Adesso sono felicissimo" cosí Jahn. "É stata una bellissima settimana qui a Rungg, mi sono sentito molto a mio agio". Con il trofeo Cassa di Risparmio Jahn vince il suo quarto titolo in questa stagione. "É stata molto dura per me" dice il finalista Hanfmann. "Ho provato di tutto ma non sono riuscito a dare quello che ho dato nelle ultime partite." Per la prima volta il trofeo Cassa di Risparmio registra un montepremi di 25.000$ + Hospitality, che si é notato per la qualitá dei giocatori in campo. "Gia dal primo turno siamo stati testimoni di un tennis di altissimo livello. Sono molto contento che tanti fan del tennis siano venuti per celebrare questi giovani giocatori." cosí il direttore del torneo Dietmar Pfeifer. Christian Delvai si complimenta con il comitato organizzativo: "Tutti hanno lavorato molto bene per garantire il successo di questo torneo. L'anno prossimo la Cassa di Risparmio sponsorizzerá nuovamente il torneo, questo é sicuro."


Trofeo Cassa di Risparmio: Hanfmann e Jahn in finale – Eysseric/Hernandez-Fernandez vincono il doppio Il trofeo Cassa di Risparmio 2016 andrá ad un Tedesco, questo é sicuro. Jeremy Jahn (ATP 307) e Yannick Hanfmann hanno vinto le loro semifinali. Nel doppio vincono Hernandez-Fernandez/Eysseric. Domani alle ore 11 si gioca la finale dei singoli. “É stato un incontro con alti e bassi. Sopratutto nel secondo set non sono riuscito a concentrarmi cosí bene come poi ho fatto nel terzo”, cosí Jahn dopo l’incontro contro Adelche Virgili. Il Tedesco quest’anno ha gia vinto 3 tornei del circuito ITF- Futures (2 in Tunisia e 1 in Marocco). Nei primi game la partita é stata molto equilibrata. Sul 5:5 Virgili non é riuscito a trasformare uno dei tre break point a disposizione, il game é andato a Jahn, che poi ha chiuso il set grazie ad un break con 7/5. Con bravura Virgili vince la seconda tornata con un secco 6/1. Il terzo set porta di nuovo la firma del Tedesco Jeremy Jahn. Sin dall’inizio Jahn impone il suo gioco. La sua arma é stata quella di allungare gli scambi. Dopo 1 ora e 45 minuti Jahn vince questo avvincente incontro per 7/5 1/6 6/1. In finale Jahn affronterá Hanfmann, che ieri aveva sconfitto la testa di serie numero uno Federico Gaio. "Mi sono sentito in forma, ho servito molto bene e sono riuscito a dominare gli scambi. Mi sono divertito in campo", cosí Hanfmann dopo l'incontro. Forse le uniche difficoltá le ha dimostrate nel primo game, che ha perso pur servendo. Sul secondo game peró si é ripreso il break perso, portandosi sul 1:1. Nell'ottavo gioco gli riesce il break decisivo che lo porta sul 5:3. Dopo aver difeso ben 4 break point Hanfmann riesce a chiudere il set con il risultato di 6:4.  Nel secondo set non c'é stata storia per Hernandez-Fernandez. Il tedesco di Karlsruhe, che ha vinto poche settimane fa il torneo ITF di Kassel (25.000$ + H) chiude il match in 1 ora e 23 minuti con il risultato di 6/4 6/3. Il titolo di doppio va alla coppia Eysseric-Fernandez I favoriti Jonathan Eysseric und Jose Hernandez-Fernandez si aggiudicano il titolo di doppio contro Zdenek Kolar/Bastian Malla per 7/6 2/6 10/4 Grande spettacolo sui campi del TC Rungg domani a partire dalle ore 11.00 con la finale del torneo di singolo.


Trofeo Cassa di Risparmio: K.O. per Kolar e Gaio É stata una giornata dominata dai giocatori germanici. La testa di serie numero 2 del torneo, Zdenek Kolar (ATP 257) é stato sconfitto da Jeremy Jahn. Il colpo grosso é riuscito a Yannik Hanfmann, che ha battuto il favorito Federico Gaio. Domani in programma le semifinali di singolo e la finale di doppio. Forse la piú grande sorpresa del torneo é riuscita al tedesco Yannik Hanfmann, che ieri a battuto il numero 340 del ranking mondiale e favorito del torneo, Federico Gaio. L’incontro é terminato con un secco 6/1 6/3. “Ho provato ad accorciare gli scambi e a mettere sotto pressione Gaio gia dai primi colpi. Credo mi sia riuscito molto bene. Sono stato veramente forte”, cosí Hanfamann dopo l’incontro. Il tedesco ha vinto alcune settimane fa il torneo del circuito ITF a Kassel. Ben 3 sono stati i break di Hanfmann nel primo set, che é finito con un chiaro 6/1. La seconda tornata é stata piú combattuta. Sul 4:3 Hanfmann vince il break point con un rovescio lungolinea e si porta sul 5:3. Seguono poi due break point da parte di Gaio. Hanfmann piazza benissimo due servizi e poi conclude il match con il suo servizio impeccabile. É fatta: Gaio é fuori dal torneo e Hanfamann in semifinale. Giornata buia per Kolar. Troppi errori favoriscono Jahn (ATP 307). All’inizio del secondo set il Tedesco perde per un attimo il ritmo: “dopo sono passato ad un’incordatura piú morbida per rientrare in partita.” Jahn riesce a ribaltare il set dopo aver perso i primi 3 game facendo 6 giochi in fila. “Sono soddisfatto della mia prestazione, sopratutto dopo l’infortunio alla mia mano.” Fino al suo infortunio in aprile, Jahn ha vinto nel 2016 2 ITF-Futures, uno in Tunisia e uno in Marocco. Grazie a queste vittorie ha fatto un salto di quasi 300 posizioni nel ranking mondiale. In semifinale Jahn incontrerá l’italiano Virgili (ATP 560). Virgili ha vinto a giugno il suo primo torneo da professionista a Bergamo. Nei quarti di finale ha incontrato oggi il francese Jonathan Eysseric (ATP 347). Il primo set Virgili lo ha perso per 3/6. Il secondo set é stato letteralmente dominato dall’italiano. Con tre break Virgili ha vinto il secondo set per 6/1. Nel terzo set gli errori sono aumentati da tutte e due le parti. Virgili riesce infine a vincere l’incontro per 3/6 6/1 6/4. In semifinale anche il vincitore dell’ITF di Bolzano, Jose Hernandez-Fernandez, che ha incontrato oggi la speranza brasiliana Marcelo Zormann. Altissimo il livello di gioco nel primo set, che é finite al Tie Break a favore di Hernandez –Fernandez. Nel secondo set il dominicano trasforma il break decisivo che lo porta alla vittoria con il risultato di 7/6 (10:8) 6/4 Domani semifinali di singolo e finali di doppio Le semifinali di domani iniziano alle ore 13 con la partita di Hanfmann contro Hernandez-Fernandez. Si prosegue con Jahn contro Virgili. Alle ore 16.30 é in programma la grande finale di doppio tra Kolar/Malla e Eysseric/Hernandez-Fernandez (ATP (404).


Trofeo Cassa di Risparmio: Il favorito Gaio barcolla ma non crolla Per poco é stata sfiorata la sensazione del torneo. La testa di serie numero 1, Federico Gaio (ATP 158) ha dato una svolta ad una partita quasi persa. Anche Zdenek Kolar fatica a portare a casa la vittoria. Domani tutte le partite del secondo turno, sia singolare che doppio. A volte non basta essere il favorito di un torneo. Lo ha vissuto sulla propria pelle Gaio contro Filippo Baldi, che a 14 anni ha vinto gli  europei in doppio con Gianluigi Quinzi. Baldi ha giocato nel tabellone principale solo grazie ad una Wild Card ricevuta dalla federazione. Il primo set Gaio lo vince per 6/4 facendo il decisivo break e servendo molto bene. Poi peró la svolta. "Il vento mi ha fatto soffrire molto. Sia da fondocampo che nel servizio" le parole di Gaio dopo la partita. Il secondo set lo vince Baldi per 6/2. Il terzo set inizia con un break per Gaio. Baldi peró si rifá con un break nel quarto game. La tensione nella partita aumenta sul 6/5 per Baldi. Sul servizio di Gaio il punteggio é di 0/40. Baldi ha ben tre Match-Point. E poi la svolta decisiva. "In tante fasi della partita mi mancava la concentrazione ma quando mi sono trovato con le spalle al muro mi sono ripreso. Mi sono detto adesso o mai piú. Ed ha funzionato". Gaio riesce e vincere il game e si porta sul 6/6. Il tie break é finito 7:4, la partita 6/4 2/6 7/6 La testa di serie numero due, il diciannovenne Zdenek Kolar (ATP 260) ha giocato anche una partita di 3 set contro il brasiliano Joao Pedro Sergi (ATP 542). "Sono entrato in partita dopo un set e mezzo" cosí Kolar dopo l'incontro. "Da li in poi sono soddisfatto della mia prestazione" L'incontro é finito 6/7 6/4 6/3. Si auspicava un incontro piú combattuto, quello tra Orlando Luz (ATP 520) e Juan Pablo Paz (ATP 317). La partita é segnata da troppi 'unforced errors' di Luz. Paz vince per 6/1, 6/4. Non ha avuto chance l'ultimo altoatesino in campo, Horst Rieder. Deve arrendersi contro Jose Hernandez-Fernandez (296) con un secco 0/6 1/6. Rieder ha ottenuto una Wild Card per il tabellone principale dall'organizzatore. Una sorpresa anche l'eliminazione di Bastian Malla (ATP 417) con il qualificato Wilson Leite (ATP 827). Dopo un convincente 6/0 nel primo set perde la partita in tre set, per 0/6 6/4 6/3 contro il ragazzo proveniente da Rio da Janeiro. Raggiungono il secondo turno anche Yannick Hanfmann, Juan Pablo Ficovich, Matteo Viola, Pedro Cachin, Jeremy Jahn e Jonathan Eysseric. La partita di Marcelo Zormann contro Walter Trusendi é invece stata sospesa per pioggia. Domani Gaio incontra un osso duro che viene dalle qualificazioni Domani al via il secondo turno dei singoli e dei doppi del trofeo Cassa di Risparmio di Rungg/Appiano. Le partite iniziano alle ore 11. Dopo le difficoltá nella sua prima partita gli occhi sono puntati su Gaio. Incontrerá il qualificato Franjo Raspudic, cha ha giá dichiarato di non  temere Gaio: "Ci siamo incontrati 10 mesi fa ad un torneo ITF in Norwegia. Ho perso per poco al terzo set. Sará cosí anche domani, credo" cosí Raspudic (ATP 782). Questo incontro sará disputato alle ore 16:30.


Trofeo Cassa di Risparmio: Rieder non ha chance contro Hernandez-Fernandez I primi in campo questa mattina sono stati Horst Rieder e Jose Hernandez-Fernandez (ATP 296). L'unico altoatesino rimasto nel torneo perde per 6/0 6/1. Impeccabile la prestazione del domenicano che spazza via Rieder con il punteggio di 6/0 6/1. Il primo set l'avversario di Rieder lo ha vinto praticamente senza fare errori dominando con il suo colpo forte, il diritto. Solo nei primi game del secondo set si é notata una breve flessione di Hernandez-Fernandez. Rieder in questa fase del match ha avuto la possibilitá di fare un break. Alla fine peró il risultato é di un secco 6/0 6/1 per la testa di serie numero 4 del trofeo Cassa di Risparmio. "É stata un´esperienza importante per me" dice Rieder. "Non ho avuto tanta fortuna con il sorteggio. Almeno cosí ho potuto giocare senza pressione."


Trofeo Cassa di Risparmio con grandi sorprese – Domani „Super Tuesday“ Sia in singolo che in doppio ci sono state delle sorprese che hanno visto come protagonista il cileno, grande talento del tennis mondiale, Marcelo Barrios. Domani é il turno dei favoriti. Si inizia alle ore 10.00.  Senza dubbio la sensazione del giorno é riuscita a Franjo Raspudic (ATP 775). Il giocatore proveniente dalle qualificazioni ha battuto oggi Marcelo Tomas Barrios, uno dei piú grandi talenti a livello giovanile e attuale numero 463 del ranking mondiale. I primi due set sono stati combattuti ad armi pari e sono finiti 6/4 per Raspudic e 4/6 per Barrios. Il terzo set invece ha lasciato tutti senza fiato. Sul 4 pari Barrios perde ben quattro occasioni per fare il break, forse decisivo. Invece a Raspudic é bastato solo un match-point sul 6:5 e servizio Barrios per concludere il capolavoro. "Ho fatto una bella partita. Il mio servizio purtroppo non era molto costante" cosí Raspudic dopo l'incontro. Il suo prossimo avversario sará molto probabilmente la testa di serie e detentore del titolo dell'anno scorso Federico Gaio. "Conosco Gaio e non ho paura di giocare contro di lui. Ci siamo incontrati l'anno scorso ad un future in Norvegia. É stata una partita tesa e molto equilibrata, che ho perso per poco al terzo set" dice il croato.   Anche gli italiani Francesco Picco (ATP 491) e Adelchi Virgili (ATP 560) hanno passato il primo turno. Picco ha battuto in tre set (6/1 3/6 6/1) Rafael Matos, proveniente dalle qualificazioni. Virgili ha battuto invece Giovanni Oradini di Rovereto. Tra i qualificati Marcel Felder e il tedesco Sebastian Prechtel é proprio Felder ad avere la meglio battendo Prechtel 7/6 6/2. Vita facile per il doppio Zdenek Kolar/Bastian Malla che ha incontrato gli altoatesini Moritz Trocker e Daniel Gitzl del TC Rungg. I giocatori locali lasciano il torneo con un risultato di 1/6 1/6. Anche i vincitori di Wimbledon juniores di doppio Orlando Luz e Marcelo Zorman (ATP 823) sono fuori dal torneo. A batterli in due set (6/2 7/6) é la stata la coppia Barrios/Ficovich. Hanno passato il turno anche Della Bortolotti/Moncagatto (7/5 6/4 contro Della Valle/Moncagatto), Della Tomasina/Sinicropi (6/4 6/3 contro Summaria/Ramazzotti), Di Nicola/Picco (6/3 4/6 10/6 contro Baldi/Virgili), Leite/Matos (6/4 7/6 contro Borgo/Frigerio), Cachin/Paz (6/3 7/5 contro Sorgi/Felder). Nell´ultima partita del giorno Jonathan Eysseric e Jose Hernandez-Fernandez (testa di serie numero 1 e ATP 404) hanno battuto gli italiani Walter Trusendi e Matteo Viola 7/5 6/3. É l'ora dei favoriti Domani si concluderá il primo turno del tabellone principale. In campo tutti i favoriti del torneo. Federico Gaio, numero 158 del ranking mondiale dovrá confrontarsi con il vincitore di due  tornei Filippo Baldi, che ha ricevuto una Wild-Card per il tabellone principale. Le luci sono puntate sulla prima partita in singolare di Zdenek Kolar (ATP 257). Il diciannovenne ha raggiunto di recente la semifinale nel torneo challenger di Praga. Domani il suo avversario sará Joao Pedro Sorgi (ATP 533). Un'altra partita da vedere é quella tra Juan Pablo Paz (ATP 330) e Orlando Luz (ATP 520). In campo anche l'altoatesino Horst Rieder (TC Rungg) che incontrerá Jose Hernandez-Fernandez, numero 296 del ranking mondialee e vincitore del ITF Futures di Bolzano. Le partite inizeiranno alle ore 10:00 sui campi del TC Rungg. Le previsioni meteo per il pomeriggio hanno fatto anticipare tutti gli orari. L'ingresso é come sempre libero al pubblico.


Trofeo Cassa di Risparmio: Trocker deve darsi buttuto - domani al via i primi incontri del tabellone principale Per un pelo Moritz Trocker, il sedicenne del TC Rungg sfiora la sensazione. Deve darsi battuto al terzo set contro l'ex numero 650 del ranking ATP, Juan Pablo Ficovich. K.O. anche per Daniel Cleva, il secondo ed ultimo altoatesino presente nelle qualificazioni. Domani continua lo spettacolo del trofeo Cassa di Risparmio con i primi turni del tabellone principale.Pur avendo perso Trocker ieri ha dimostrato che in futuro si tornerá a sentire il suo nome nel circuito tennistico di alto livello. Contro Juan Pablo Ficovich ha perso al terzo set con il risultato di 2/6 6/4 4/6. Il primo set é stato letteralemente dominato dall'aergentino che con il suo potente servizio ha messo sotto pressione Trocker. L'altoatesino peró non si é fatto intimidire dal suo avversario e ha portato a casa il secondo set per 6/4 facendo il decisivo break al settimo game. Il terzo set é un set pieno di errori che fino al 4/4 é andato avanti senza break. Con il servizio Ficovich vince il nono game portandosi a 5/4. Segue poi il break decisivo che porta alla vittoria l'argentino. Gasberri, l'allentaore del TC Rungg si é dimostrato molto soddisfatto: "Pur avendo avuto diverse partite finite al terzo set, Moritz é riuscito a mantenere costante durante tutto l'arco della partita il suo rendimento. Alla fine si é notato che l'avversario era piú fresco, meno stanco di Moritz e cosí é riuscito a portare a casa il risultato positivo."Nel Derby regionale invece non c´é stata storia per il secondo altoatesino in campo. Cleva perde in due set per 6/2 6/0 contro Giovanni Orlandini di Rovereto.La testa di serie numero 1 del tabellone di qualificazione Gianluca Di Nicola fa il suo dovere e vince contro Edoardo Lamberti con un secco 6/1 6/1. La sua straordinaria forma la ha gia dimostrata quest'anno vincendo il challenger di Frascati (10.000$).Da aspettarsi anche le vittorie del croato Franjo Raspudic (ATP 755) contro Lorenzo Schmid (6/1 6/2) e di Rafael Matos (ATP 1018) contro Samuele Ramazotti (6/2 6/2).Un primo set di altissimo livello si é visto nelle partita tra la testa di serie numero 3 delle qualificazioni Wilson Leite e Giovanni Fonio.  Il brasiliano infine ha vinto con il risultato di 7/5 6/2. A qualificarsi per il tabellone principale sono stati anche Marcel Felder (6/0 6/2 contro Francesco Ferrari) e Sebastian Prechtel (6/4 5/7 6/2 contro Andreas Gabriel).Cosí é completa la lista degli 8  giocatori che si sono qualificati per il tabellone principale del trofeo Cassa di Risparmio 2016. I loro nomi sono: Wilson Leite, Rafael Matos, Juan Pablo Ficovich, Marcel Felder, Sebastian Prechtel, Gianluca di Nicola, Giovanni Oradini e Franjo Raspudic.Domani al TC Rungg i vincitori di Wimbledon ed i finalisti ai French OpenQuesta mattina ha avuto luogo il sorteggio del tabellone principale, che inizerá domani alle ore 12.00. "Gia dal primo giorno si vedrá in campo tennis di altissimo livello" cosi il direttore del torneo Dietmar Pfeifer. Secondo il supervisor Guido Pezzella il trofeo Cassa di Risparmio di Rungg é tra i migliori tornei del circuito Futures. Complimenti anche da parte del presidente del TC Rungg Karl Stuefer: "Un grande ringraziamento va tutto il  comitato organizzativo per il fantastico lavoro svolto ormai da tanti anni."La testa di serie numero 1 del tabellone principale é il favorito e vincitore dell'ultima edizione Federico Gaio (ATP 158). Il vetiquattrenne viene da un lulgio molto produttivo. Nel mese passato ha vinto ben due tornei del circuito challenger. A Biella ha vinto in finale contro il numero 52 del ranking ATP Thomaz Bellucci. Nell'intervista il coach di Gaio dice: "Nei momenti decisivi Federico prende le decisioni giuste. Che sarebbe stato in grado di competere ad altissimi livelli lo sapevo gia un anno fa".Gaio non vede l'ora di scendere in campo a Rungg. Fará di tutto per difendere il suo titolo sui campi del TC Rungg.La giornata di domani sará segnata da incontri di doppio straordinari. I vincitori di doppio di Wimbledon juniores e finalisti nei French Open juniores Orlando Luz e Marcelo Zorman incontreranno nel primo turno Marcelo Tomas Barrios e Juan Pablo Ficovich. Luz dichiara durante la cerimonia di apertura di voler vincere a tutti i costi il torneo di doppio. Avrá da fare i conti anche con Pedro Cachin/Juan Pablo Paz e Marcel Felder/Joao Pedro Sorgi che si incontreranno domani nel primo turno. Un osso duro da battere sará anche il doppio Zdenek Kolar/Bastian Malla che giocheranno contro il doppio altoatesino composto da Daniel Gitzl e Moritz Trocker.Per Barrios domani ci sará un doppio turno. Sara in campo non solo in singolo ma anche in doppio. Il cileno, grande speranza del tennis internazionale ha raggiunto nel 2015 la posizione numero 5 del ranking juniores. Il primo turno al trofeo di Rungg lo disputerá contro Fanjo Raspudic che viene dalle qualificazioni.


Trofeo Cassa di Risparmio: Trocker e Clavi convincono da subito Le qualificazioni partono nel nome degli altoatesini. Otto talenti della nostra regione hanno potuto confrontarsi oggi a livello internazione al trofeo Cassa di Risparmio di Maso Ronco (25.000$ + Hospitality). In evidenza Moritz Trocker e Daniel Cleva, gli unici altoatesini che sono riusciti a passare il primo turno di qualificazioni. Trocker ha vinto il primo turno battendo la testa di seria numero 9 delle qualificazioni Riccardo Merone in tre set (6/4 5/7 6/2). La partita ha presentato molti alti e bassi con tanti break nel primo e nel secondo set. Trocker peró si é dimostrato piú forte a livello mentale e fisco. Una grande vittoria per il sedicenne del TC Rungg, che continua cosí a vivere il suo sogno del tabellone principale. Domani alle 12 il confronto con il dicannivenne Pablo Ficovich, testa di serie numero 7 delle qualificazioni. Come Trocker anche Daniel Cleva é riuscito a raggiungere il secondo turno delle qualificazioni battendo Victor Haddad per 6/3 6/3. Domani affronterá Giovanni Oradini, che ha battuto Cristian Carli (ATP 944) dopo una lotta di tre set. Per gli altri altoatesini nel tabellone di qualificazione l´esperienza trofeo Cassa di Risparmio é purtroppo terminata. Manuel Bernard, Georg Winkler e Daniel Gitzl (tutti TC Rungg) hanno perso al primo turno. Nonostante l'agitazione e l'inesperienza in tornei internazionali di questo livello il loro talento si é notato. Vita dura per Winkler che si é confrontato con Wilson Leite, perdendo per 6/2 6/0. Il ventiquattrenne brasiliano, testa di serie numero 3 delle qualificazioni ha raggiunto in passato il numero 341 del ranking mondiale. Gitzl invece é stato sconfitto da Samuele Ramazzotti per 6/1 6/4. Bernard ha dovuto accettare la sconfitta contro Andres Gabriel Ciurletti (0/6 1/6).   L´ex giocatore del TC Rungg Jacob Nicolussi ha perso nettamente con 6/1 6/0 contro Rafael Matos (ATP 1018), un forte talento del tennis brasiliano. Infinde anche i due gardenesi  in gara Jonas Ciechi (3/6 1/6 contro Francesco Ferrari) e Erwin Tröbinger (3/6 1/6 contro Lorenzo Schmid) sono uscito al primo turno del tabellone delle qualificazioni.   Domani sará il turno di Gianluca Di Nicola, l'attuale numero 687 del ranking ATP e testa di serie numero uno delle qualificazioni. Di Nicola ha vinto quest'anno il torneo Future da 10.000$ di Frascati che sottolinea la sua grande forma. Alle ore 12.00 si parte con il turno decisivo di qualificazioni. La giornata inizierá gia alle 11.00 con il noto Frühschoppen. 


Trofeo Cassa di Risparmio: 9 altoatesini in gara Ben 9 giocatori altoatesini saranno in gara all´edizione 2016 del trofeo Cassa di Risparmio sui campi del prestigioso club di  Maso Ronco. Le qualificazioni inizieranno oggi alle ore 10.30, l´ingresso per il pubblico sará libero. Gli altoatesini in gara saranno: Horst Rieder (TC Rungg), che ha ottenuto una Wild Card per il tabellone principale da parte del comitato organizzativo. Moritz Trocker, Daniel Cleva, Manuel Bernard, Daniel Gitzl, Georg Winkler (tutti TC Rungg), l´ex giocatore del Rungg Jacob Nicolussi e i due  due gardenesi Erwin Tröbinger e Jonas Ciechi giocheranno oggi nelle qualificazioni. Dopo i due giorni di qualificazioni sabato e domenica é ora di vedere in campo a partire da lunedí i favoriti del torneo. Gli occhi sono puntati su Federico Gaio, numero 158 del ranking mondiale. Il ventiquattrenne, vincitore dell'edizione del 2015, ha vinto di recente 2 tornei ATP-Challenger. Nel torneo di Biella si é imposto per 2 set a zero contro Thomaz Bellucci (ATP nr. 52). Sará anche interessante vedere all'opera Zdenek Kolar. Il diciannovenne ceco ha scalto il ranking mondiale di ben 365 posizioni in un solo anno raggiungendo il numero 288. Ultimamente ha fatto notare il suo straordianrio talento dandosi battuto appena in semifinale contro Santiago Giraldo al torneo ATP Challenger di Praga.


Trofeo Cassa di Risparmio 2016: Wild Card della Federazione a Trocker

La Federazione Italiana Tennis ha ufficializzato in mattinata le sue Wild Card per il trofeo Cassa di Risparmio 2016 di Maso Ronco: nel tabellone principale saranno le tre speranze  del tennis nazionale Enrico Dalla Valle, Jacopo Berrettini e Filippo Baldi. Le Wild Cards per le qualificazioni sono state assegnate a Giovanni Fonio, Nicola Vidal e a Moritz Trocker, 16enne del TC Rungg. Quelle per i doppi vanno a Dalla Valle – Berrettini e Ramazotti – Summaria. L´assegnazione delle Wild Cards da parte degli organizzatori é programmata per stasera. Oggi, dalle ore 16 alle 18 intanto ci sarà il “sign in” per il tabellone di qualificazione del Trophy Cassa di Risparmio al TC Rungg di Cornaiano. Il “sign in” è una specie di appello per i giocatori che sabato e domenica vorranno lottare per gli ultimi posti ancora liberi nel tabellone principale. Solo chi firmerà venerdì, potrà giocare le qualificazioni questo sabato e domenica.   Il tabellone principale da 32 posti inizierà poi lunedì – e quindi la caccia ai punti per la classifica ATP e al montepremi di 25.000 dollari.


Da Rungg nei top 100

Nel agosto del 2015 Thomas Fabbiano partecipò al Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Otto mesi dopo entrò nei top 100.
Thomas Fabbiano non é il primo atleta a centrare l’obiettivo top 100 pochi mesi dopo l’apparizione a Rungg. Anche Matthias Bachinger, Andreas Haider-Maurer e Diego Junqueira sono riusciti in quest’impresa. Il tedesco Matthias Bachinger raggiunse la finale a Rungg nel 2010 essendo “solo” il numero 327 del mondo ed appena otto mesi dopo entrò nei top 100. Altrettanto fece l’austriaco Andreas Haider-Maurer. Ed altrettanto riuscì all’argentino Diego Junqueira che era il numero 373 del mondo, quando nel 2007 trionfò a Rungg, e che appena dodici mesi più tardi scavalcò la soglia magica dei top 100. Ed ora Thomas Fabbiano: Nel agosto del 2015 l’allora numero 200 del mondo venne sconfitto sorprendentemente nei quarti del Trophy Cassa di Risparmio dal 18enne Francisco Bahamonde – ma nel aprile del 2016 si regalò il sogno dei top 100.
Certo, al Trophy Cassa di Risparmio a Rungg non si leggono i grandissimi nomi del tennis mondiale. Però in molti casi si tratta di nomi che poco dopo diventano grandi. Per esempio nel 2015 vinsero un torneo del Grande Slam sia Simone Bolelli che Ivan Dodig: Bolelli a Melbourne, Dodig a Parigi. Entrambi giocarono a Rungg qualche anno fa. L’apparizione di Simone Bolelli nel 2002 fu breve, visto che l’allora 16enne talento, dotato di una Wild Card ed ancora privo di punti ATP, perse al primo turno con un secco 0/6 2/6 contro il ceco Michal Kokta che dopo vinse il torneo. Ivan Dodig invece a Rungg giocò nel 2008 da numero 387 del mondo, ed il suo quarto di finale contro l’allora grande favorito Jean-Rene Lisnard rimane indimenticato fino ad oggi (6/4 6/7 3/6). Sia Bolelli che Dodig hanno raggiunto la vetta tennistica in doppio, ma sono entrati anche nei top 40 nel singolare.
Altri esempi: Martin Klizan, che a Rungg vinse nel 2009, nel 2015 arrivò fino a numero 24 del mondo. Nel 1999 a Rungg trionfò – esattamente nel giorno del suo 18esimo compleanno – un talento di nome Filippo Volandri – poi la sua carriera lo portò fino alla 25esima posizione della classifica ATP mondiale. E Andreas Seppi? Il caldarese nel 2000 si aggiudicò il primissimo punto ATP proprio a Rungg, a 16 anni.
Loro giocarono a Rungg
(Best Ranking + anno)

Andreas Seppi (ITA)     18 (2013)
Martin Klizan (SVK)    24 (2015)
Filippo Volandri (ITA)     25 (2007)
Potito Starace (ITA)     27 (2007)
Ivan Dodig (CRO)    29 (2013)
Andrey Golubev (KAZ)    33 (2010)
Simone Bolelli (ITA)     36 (2009)
Grega Zemlja (SLO)    43 (2013)
Misha Zverev (GER)     45 (2009)
Jan-Lennard Struff (GER)    46 (2014)
Evgeny Korolev (RUS)     46 (2010)
Andreas Haider-Maurer (AUT)    47 (2015)
Paolo Lorenzi (ITA)    48 (2016)
Maximo Gonzalez (ARG)    58 (2009)
Rui Machado (POR)    59 (2011)
Ivo Minar (CZE)    62 (2009)
Diego Junqueira (ARG)    68 (2009)
Blaz Kavcic (SLO)    68 (2012)
Alessio Di Mauro (ITA)     68 (2007)
Flavio Cipolla (ITA)    70 (2012)
Alejandro Gonzalez (COL)    70 (2014)
James Duckworth (AUS)    82 (2015)
Marco Cecchinato (ITA)    82 (2015)
Matthias Bachinger (GER)    85 (2011)
Taro Daniel (JPN)    85 (2016)
Nikoloz Basilashvili (GEO)    86 (2015)
Federico Luzzi (ITA)     92 (2002)
Juan Pablo Brzezicki (ARG)     94 (2008)
Farrukh Dustov (UZB)    98 (2015)
Colin Ebelthite (AUS)    98 (2012)
Thomas Fabbiano    98 (2016)
Luca Vanni (ITA)    100 (2015)


Trophy Cassa di Risparmio: Più importante che mai

Il Trophy Cassa di Risparmio sale per la prima volta ad un montepremi di 25.000 dollari. Dal 6 al 13 agosto il pubblico vedrà otto giorni di grande tennis ad ingresso gratuito.
Un anno fa a Rungg trionfò l’azzurro Federico Gaio, in finale sul talento italo argentino Francisco Bahamonde. Quello di Gaio è il 18esimo nome nell’albo d’oro del torneo internazionale del TC Rungg, che nel 1998 iniziò da piccolo “Satellite” con un montepremi di 6.250 dollari e riuscì a crescere passo dopo passo. Nel 2016 il torneo cresce ulteriormente e per la prima volta si tratta di un Futures “25.000 dollari + ospitalità”. La categoria è stata introdotta dalla Federazione Internazionale Tennis ITF da quest’anno – si tratta della categoria maggiore dei Futures. Il torneo dalla tradizione lunga può quindi essere considerato un culmine dell’estate sportiva in Alto Adige. Del resto è considerato uno dei migliori Futures in assoluto a livello mondiale.
Gli organizzatori cercheranno di confermare questa fama: Il direttore del torneo rimane Dietmar Pfeifer, mentre il nuovo capo organizzativo è Georg Morandell. Per viziare i professionisti, fra l’altro anche quest’anno l’albergo ufficiale è il Four Points Sheraton (dove gli atleti alloggiano a spese degli organizzatori) e funziona un servizio trasporto con autovetture Mercedes del partner Autoindustriale. In più gli organizzatori hanno messo a punto un programma di attività concomitanti per il pubblico (vedi pag. 3).
A Rungg tutto sommato si possono vedere al lavoro le “stelle di domani” (vedi pag. 2). Loro si contendono non solo il montepremi complessivo di 25.000 dollari, ma anche preziosi punti ATP. Al vincitore ad esempio saranno accreditati 35 punti per la classifica mondiale. Live online
Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione “Live Score“ e per la prima volta anche “Live Stream” (immagini in diretta). Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco, la cronaca della giornata e foto.


15 agosto 2015: Trionfa Gaio
Il 23enne italiano Federico Gaio (ATP 297) ha vinto il Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano senza perdere un set. In finale ha sconfitto l’appena 18enne italo argentino Francisco Bahamonde (ATP 663) per 6/4 6/3. Con i 35 punti ATP vinti a Rungg migliorerà la sua posizione nel ranking mondiale arrivando numero 240. La grande rivelazione del torneo riuscitissimo del Rungg, Bahamonde, invece migliorerà da posizione 663 a numero 520. Ieri sera gli austriaci Maximilian Neuchrist e Tristan-Samuel Weissborn avevano vinto la finale di doppio contro i brasiliani Wilson Leite e Bruno Sant’Anna. Dettaglio interessante: Gaio aveva deciso all’ultimissimo momento di giocare il torneo a Rungg e non andare al Challenger di Praga. Ecco che ha richiesto la Wild Card al direttore del torneo Dietmar Pfeifer. Ora è il vincitore del torneo. Gaio era certamente il favorito della finale: Da un lato lui, numero 5 del seeding e co-favorito, dall’altro lato il talentuoso Bahamonde che a Rungg era in tabellone solo grazie ad una Wild Card della Federtennis e si è rivelato la sorpresa del torneo.
Davanti ad un numeroso pubblico i due finalisti risentivano della tensioni di giocare una finale importante. Sul 3/3 e 15/40 Gaio ha avuto a disposizione le prime due palle break senza sfruttarle. Bahamonde giocava concentrato e sul 4/5 40/30 bastava piazzare il diritto facile per andare 5/5. Però Bahamonde lo ha steccato, e nel punto successivo ha sbagliato una voleé di rovescio abbastanza facile – ecco che Gaio aveva a disposizione una palla break insperata che era allo stesso tempo la palla set. Freddissimo l’atleta di Faenza che ha sfruttato l’opportunità: 6/4.
Chi ora pensava che Bahamonde crollasse, si sbagliava. Bahamonde ha subito piazzato il break andando 1/0, ma Gaio ha rimediato subito con il rebreak. Poi Gaio con un altro break è andato a condurre 4/1 e non si è più fatto togliere il break di vantaggio. Sul 5/3 e 30/0 il match era praticamente chiuso, ma Bahamonde ha fatto un ultimo tentativo di allungare la partita. Sul 30/40 addirittura si è trovato davanti una palla break. Gaio l’ha annullata e dopo un’ora e mezza ha chiuso il match con la prima palla match. Ed ecco che si chiude un Trophy Cassa di Risparmio, che é stato uno dei più forti della sua storia. Anche quest’anno il Trophy Cassa di Risparmio con la sua durata di otto giorni ha confermato di essere sicuramente uno dei culmini dell’estate sportiva in regione – ed uno dei migliori tornei della sua categoria al mondo! Per otto giorni di fila 60 atleti da 15 nazioni hanno mostrato – malgrado temperature tropicali – tennis di assoluta classe, il tutto ad ingresso gratuito. Giocatori di Coppa Davis, talenti promettenti e atleti che quest’anno hanno già sconfitto giocatori top 100 hanno offerto al pubblico scambi spettacolari e match tiratissimi. “Siamo molto soddisfatti del livello di gioco ed anche dell’interesse da parte del pubblico. La gente ha risposto bene alla nostra offerta, malgrado le temperature certo non ideali per passare le giornate su una tribuna”, dice il capo organizzativo Christian Pfeifer. Il bilancio è positivo. Anche quest’anno gli organizzatori hanno cercato di offrire non solo tennis, ma anche un ricco programma di contorno. Il culmine senza dubbio è stato il „KIKU Unicycle Show“, un’esibizione spettacolare di monociclo con il campione del mondo Fabian Schrott ed i suoi amici. Atleti e allenatori hanno elogiato il team di circa 20 persone attorno al capo organizzativo Christian Pfeifer e il direttore del torneo Dietmar Pfeifer. L’infrastruttura del circolo, l’albergo Four Points Sheraton, ma anche i standard organizzativi sono degni di un Challenger, hanno detto.


14 agosto 2015: Finale Gaio-Bahamonde alle ore 11 / Gli austriaci vincono il doppio
Il 23enne Federico Gaio (ATP 297) e l’appena 18enne rivelazione del torneo Francisco Bahamonde (ATP 663) giocheranno la finale del Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano domani, sabato, alle ore 11. Gaio ha lasciato solo bricciole al davisman venezuelano Ricardo Rodriguez (ATP 409), vincendo 6/2 6/3 – a Rungg non ha perso ancora un set ed anche oggi è stato un vero e proprio “treno”. Domani sicuramente é lui il favorito. Intanto il sorprendente Francisco Bahamonde ha continuato la sua serie positiva a Rungg contro il co-favorito Michael Linzer (ATP 277). Linzer sul 6/7 6/1 4/1 ha dovuto abbandonare per un infortunio all’addominale. Intanto il Trophy Cassa di Risparmio 2015 ha i suoi primi vincitori: Gli austriaci Maximilian Neuchrist e Tristan-Samuel Weissborn, teste di serie numero 3, hanno sconfitto stasera in finale i brasiliani Wilson Leite e Bruno Sant’Anna con il punteggio di 7/5 4/6 10/3. Francisco Bahamonde (ATP 663) oggi é partito decisamente meglio del suo contraente Michael Linzer (ATP 277). L’austriaco non riusciva a battere al meglio, visto uno lieve stiramento agli addominali procuratosi ieri a metà secondo set contro Pietro Rondoni. Infatti Bahamonde è riuscito subito a fare break e annullando ben tre balle per il rebreak di Linzer è andato a condurre 2/0. Sul 4/2 Bahamonde si è ritrovato tre palle break per il 5/2 che non è riuscito a sfruttare. Bahamonde a quel punto ha un po’ perso il filo, Linzer lo ha ripreso ed è addirittura andato a condurre 6/5. Poi Linzer ha chiuso il tiebreak per 7/4. In quel momento è arrivata la pioggia e Linzer ha approfittato della pausa ricevendo un trattamento da parte del fisioterapista Paolo Cadamuro.
Dopo la brevissima pausa per pioggia Linzer accusava sempre di più il dolore. Bahamonde invece aveva ritrovato il filo. Sul 4/0 per Bahamonde Linzer ha chiamato in campo il fisioterapista Paolo Cadamuro. Ma l’intervento è servito a poco. Bahamonde ha chiuso il secondo set 6/1. Bahamonde a questo punto fiutava la grande opportunità. È rimasto concentratissimo, mettendo a segno subito il break per l’1/0. Dopo che gli era riuscito il secondo break per il 4/1 Linzer ha dovuto riconoscere che non aveva più senso. Si è ritirato dopo 2.15 ore di gioco. Senza storia la seconda semifinale. Anche se Ricardo Rodriguez (ATP 409) si é trovato davanti la prima palla break del match sul 1/1 (poi l’unica dell’intero match), nel game dopo la testa di serie numero 5 Federico Gaio (ATP 297) si è preso il break a zero. Poi il secondo break a zero per il 6/2 e il terzo break a zero per il 2/0 al secondo set. Gaio non si è mai fatto strappare il servizio e dopo 57 minuti il match si è chiuso – 6/2 6/3. Tra le due semifinali a Rungg il pubblico ha visto all’opera il campione del mondo di monociclo Fabian Schrott, Ivan Plieger, Sandra Rabanser e Dany Baumgartner. Il „KIKU Unicycle Show“ sul campo centrale ha dato spettacolo. Uno sport ha incontrato un altro sport.


13 agosto 2015: Il talentuoso Bahamonde estromette il favorito Fabbiano
Il Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano oggi ha prodotto un sorpresone. Anzi, l’ha prodotto il 18enne italoargentino Francisco Bahamonde (ATP 663), in tabellone solo grazie ad una Wild Card della Federtennis, che ha sconfitto il grande favorito Thomas Fabbiano (ATP 200). Bahamonde è il pupillo di Tomas Tenconi, che a Rungg ha trionfato nel 2008. Domani, venerdì, a Rungg a partire dalle ore 13 si giocano le semifinali del singolare, la finale di doppio, e – alle ore 15 a cavallo tra le due semifinali – ci sarà il spettacolare „KIKU Unicycle Show“ con il campione del mondo di monociclo Fabian Schrott. La finale avrà luogo sabato alle ore 11. L’ingresso è gratuito. L’outsider Francisco Bahamonde nei quarti di finale ha sorpreso il favorito Thomas Fabbiano. Malgrado Bahamonde fosse classificato ben 450 posizioni dietro a Fabbiano nel ranking ATP ed otto anni più giovane, ha preso in mano la partita come so fosse un professionista esperto. Bahamonde ha subito allungato sul 4/2 con un break, e ripreso da Fabbiano sul 4/4 ha calato un altro break. A zero il game di servizio che gli è valso il primo set (6/4). Anche nel secondo set Fabbiano non ha trovato mezzi contro un concentratissimo Bahamonde. Tutto normale fino al 3/3, poi però Bahamonde ha sfruttato la seconda palle break per il 4/3. Si respirava l’odore della sorpresa. Ed infatti Bahamonde non si è più fatto riprendere da Fabbiano. Sul 5/4 è rimasto attivo ed ha anche rischiato due palle corte, facendo punto in entrambe le occasioni. Bahamonde ha sfruttato subito la prima palla match per il 6/4 6/4. Con la semifinale a Rungg Bahamonde si aggiudica 10 punti ATP portandosi almeno attorno a posizione 560 – ma il torneo continua. A Rungg Bahamonde non ha perso ancora un set. Domani per Bahamonde ci sarà la prossima prova del nove. L’avversario sarà la testa di serie numero 4, l’austriaco Michael Linzer (ATP 277), che oggi ha stoppato la serie di quattro vittorie del qualificato Pietro Rondoni, giustiziere di Patrick Prader. Linzer anche oggi ha impressionato con le sue botte da fondo campo. Linzer ha dovuto lottare duramente, prima che ha potuto lasciare il campo da vincitore. 6/2 2/6 6/4 il risultato, con il break decisivo sul 4/4. Nella seconda semifinale il davisman venezuelano Ricardo Rodriguez (ATP 409) incontrerà Federico Gaio (ATP 297) che ha sconfitto il belga Yannik Reuter (ATP 455) per 6/3 6/4. Rodriguez oggi ha avuto la meglio contro l’australiano Maverick Banes (ATP 432) in una vera e proprio maratona di 3 ore e 15 minuti. Solo il terzo set è durato 80 minuti, e dopo essere stato in svantaggio per 0/3, Rodriguez è riuscito a ribaltare il risultato vincendo 6/2 4/6 7/5. Domani, venerdì, a Rungg si parte alle ore 13. In campo la prima semifinale, poi alle ore 15 il „KIKU Unicycle Show“ con il campione del mondo di monociclo Fabian Schrott, Ivan Plieger, Sandra Rabanser e Dany Baumgartner, che daranno prova della loro abilità sul campo centrale. Poi la seconda semifinale alle ore 15.30 e a seguire la finale di doppio. Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


12 agosto 2015: Avanzano Fabbiano, Linzer e Gaio / Fuori Prader
Il 29enne Patrick Prader ha lasciato il Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano. In serata ha perso il suo ottavo di finale contro il qualificato italieno Pietro Rondoni (ATP 805). 2/6 4/6 il risultato finale, con Rondoni che non ha mancato neanche una palla break. Le quattro palle break a disposizione nel match sono diventati quattro break. Dopo il sorpresone di ieri contro il francese Constant Lestienne (ATP 334) il folto pubblico oggi sognava un’altra impresa di Prader. Ma il pupillo di casa è sembrato stanco ed è partito malissimo. Nel lunghissimo primo game del match si è trovato davanti una prima palla break, che però non ha sfruttato – poi è arrivato il break per Rondoni. 0/2. Prader ha controbattuto e pareggiato per il 2/2, ma Rondoni ha allungato con un secondo break per il 4/2. Sul 5/2 una terza palla break per Rondoni, che è stata anche una palla set. Anche questa palla break è stata utile a Rondoni – 6/2. A quel punto Rondoni aveva fatto di tre palle break altrettanti break. La storia del primo set si è ripetuta nel secondo. Prader ha avuto una palla break a disposizione nel primo game, che Rondoni ha annullato. Poi tutto normale fino al 5/4 per Rondoni. Ma proprio ora Rondoni si è procurato sul 15/40 altre due palle break che erano nello stesso tempo palle match. La prima palla match gli è stata utile – Rondoni nei quarti.
I favoriti Thomas Fabbiano (ATP 200), Michael Linzer (ATP 277) e Federico Gaio (ATP 297) oggi hanno avuto fretta sotto il caldissimo sole pomeridiano del Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano. Tutti i tre hanno raggiunto i quarti di finale vincendo in due set. Sono le uniche tre (delle otto) teste di serie a raggiungere i quarti di Rungg. Il Trophy Cassa di Risparmio entra nella fase decisiva – l’ingresso è gratuito. Al Trophy Cassa di Risparmio si fa anche bene a guardare un po‘ più avanti. Venerdì pomeriggio infatti – a cavallo tra le due semifinali – alle ore 15 ci sarà il „KIKU Unicycle Show“, dove il campione del mondo di monociclo Fabian Schrott ed i suoi amici daranno prova della loro abilità. A Rungg quindi uno sport incontra un altro sport. Fabian Schrott in questi giorni è già stato a Rungg per respirare l’aria tennistica. Ma passiamo alla parte sportiva. L’agilissimo favorito numero 1 Thomas Fabbiano (ATP 200) all’ora di pranzo ha fermato il 18enne Andrea Pellegrino (ATP 2069), numero 1 d’Italia Under 18. 6/2 6/4 il risultato finale. La differenza l’ha fatto il carente sfruttamento di palle break di Pellegrino. Delle sei palle break a disposizione ha sfruttato solo una. Per il resto il match è stato equilibratissimo – Fabbiano ha incamerato 65 punti, Pellegrino 57. Nei quarti di finale di domani Fabbiano incontrerà un altro 18enne, ossia l’italoargentino Francisco Bahamonde (663). Bahamonde oggi ha sconfitto l’austriaco Maximilian Neuchrist (ATP 389), e non si è vista la differenza di quasi 300 posizioni ATP. Solo quando Neuchrist da 0/4 è andato a condurre 5/4 al primo set, sembrava prendere in mano le redini del match. Ma quando Bahamonde ha vinto 7/4 il tiebreak, non c’era più storia (7/6 6/1). Il talentuoso Bahamonde entrerà per la prima volta nella sua ancor giovane carriere nei top 600 del mondo, considerando i 4 punti ATP incamerati finora a Rungg. La Wild Card della Federazione Italiana Tennis è stato – in questo caso – un buon investimento. Piccolo dettaglio: Bahamonde e Pellegrino sono seguiti a Rungg da Tomas Tenconi, trionfatore a Rungg nel 2008. Il co-favorito austriaco Michael Linzer (ATP 277) dopo la sua vittoria in due set contro il canadese Steven Diez (ATP 752) aspetta il vincitore della partita serale fra Patrick Prader (ATP 1187) e Pietro Rondoni (ATP 805). Ha impressionato – come anche ieri – la testa di serie numero 5 Federico Gaio (ATP 297). Il 6/2 6/1 contro il brasiliano Bruno Sant’Anna (ATP 609) é stato esattamente lo stesso risultato di quello di ieri contro Giorgio Portaluri. Una sola palla break (annullata) per Sant’Anna e 60 a 38 punti per Gaio – più chiaro di così non si può. Poco dopo anche l’ultimo dei sei brasiliani, che lunedì hanno iniziato il tabellone principale, ha salutato il torneo. Il 17enne campione juniores di Wimbledon Orlando Luz (ATP 566) ha trovato nel davisman venezuelano Ricardo Rodriguez (ATP 409) il suo giustiziere. Rodrigruez ha vinto 6/3 6/3. Si è ritirato invece il co-favorito e finalista 2011 a Rungg Alessandro Giannessi (ATP 247). Anche oggi – come ieri contro il brasiliano Rafael Matos – non è riuscito a muoversi al meglio per una pubalgia. Dopo che il belga Yannik Reuter (ATP 455) aveva vinto il primo set per 6/2 e Giannessi non aveva sfruttato tre palle break per il 2/0 al secondo set, l’azzurro si è ritirato.


11 agosto 2015: Prader sorprende il favorito Lestienne / I favoriti vincono
Il 29enne beniamino di casa Patrick Prader (ATP 1187) non smette di stupire. Al Trophy Cassa di Risparmio del TC Rungg a Cornaiano oggi ha sconfitto la testa di serie numero 7, il francese Constant Lestienne (ATP 334), con il punteggio di 6/2 2/6 6/4. Prader sta diventando una besta nera per i favoriti nei tornei internazionali in Alto Adige. Un anno fa a Rungg sconfisse al primo turno la testa di serie numero 1 Federico Gaio, una settimana fa a Bolzano riuscì nella stessa impresa battendo Ivo Klec, ed anche Lestienne oggi era il favorito, non solo perché viaggia ben 850 posizioni davanti a Prader in classifica ATP, ma anche perché nelle ultime settimane ha raggiunto due semifinali in altrettanti Futures. Patrick Prader nel tardo pomeriggio davanti ad un folto pubblico é partito come un razzo. Senza storia i game sul suo servizio, e mentre Lestienne non ha avuto a disposizione neanche una palla break, Prader dopo il 2/2 ha strappato il servizio a Lestienne per ben due volte. 6/2 dopo poco più di mezz’ora di gioco. Secondo set da copione, solo al contrario: Lestienne diventa più sicuro, Prader invece più falloso e soprattutto il servizio non funziona più. Il 2/6 è la conseguenza logica. Il terzo set inizia con un festival dei break. Lestienne sembrava appena aver preso le redini in mano, quando Patrick Prader gli strappa subito il servizio per il 1/0. Lestienne controbatte – 1/1. Ma a Prader riesce un altro break e dopo aver annullato più di una palla break, allunga e va 3/1. Sul 30/0 per Prader su servizio Lestienne arriva lo smash facile, ma Prader lo mette incredibilmente in rete. 15/30 invece di 0/40 e Lestienne si porta sul 2/3. Ma Prader non si lascia più sfuggire questa opportunità. Sia Prader che Lestienne tengono il servizio fino al 5/4. Prader rimane attivo, fa un ace e con due diritti si procura tre palle match. Il primo matchpoint è utile, vola lungo un diritto di Lestienne. Domani Prader incontra alle ore 17.30 il qualificato Pietro Rondoni (ATP 805), che oggi ha prevalso nel duello fra qualificati contro il semifinalista di Bolzano, lo statunitense Collin Altamirano (ATP 907). 5/7 7/5 6/1 il risultato di una partita tiratissima. Prader domani ha una buona chance di raggiungere i quarti di finale. Il favorito numero 1 Thomas Fabbiano (ATP 200) ed i co-favoriti Alessandro Giannessi (ATP 247), Michael Linzer (ATP 277) e Federico Gaio (ATP 297) hanno raggiunto gli ottavi di finale del Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg die Cornaiano. Ai brasiliani invece il “super martedì” ha riservato una vera e proprio débacle. Dei sei brasiliani nel tabellone principale solo il campione juniores di Wimbledon Orlando Luz (ATP 566) ha raggiunto il secondo turno. In serata lo potrebbe seguire Bruno Sant’Anna (ATP 609) che incontra il messicano Lucas Gomez (ATP 692) che proprio oggi compie i 20 anni. Fuori invece gli altri brasiliani Wilson Leite (ATP 485), Joao Menezes (ATP 637), Marcelo Zormann (ATP 808) e Rafael Matos (ATP 825). Il favorito numero 1 Thomas Fabbiano (ATP 200) ha dovuto lottare parecchio contro il 19enne brasiliano Marcelo Zormann (ATP 808), ma alla fine l’ha spuntata in 2 set (6/4 6/3). Zormann non é stato l’unico teenager a mettersi in bella evidenza oggi. Alcuni di loro hanno addirittura raggiunto gli ottavi di finale, ossia Orlando Luz (17), Andrea Pellegrino (18), Francisco Bahamonde (18) und Nicolò Turchetti (19). Fabbiano é – con i suoi 26 anni – il nonno degli ottavi di finale del Trophy Cassa di Risparmio. I due co-favoriti Federico Gaio (ATP 297) e Alessandro Giannessi (ATP 247), compagni d’allenamento a Tirrenia ed anche di doppio a Rungg, hanno raggiunto gli ottavi di finale uno dopo l’altro. Gaio ha avuto fretta contro il Lucky Loser Giorgio Portaluri (ATP 1087), vincendo 6/2 6/1 e cancellando la sconfitta al primo turno dell’ano scorso contro Patrick Prader. Giannessi ha dovuto sudare di più contro il 19enne biondo brasiliano Rafael Matos (ATP 825). Dopo il 4/1 ha perso il filo, si è fatto riprendere sul 4/4 e dopo aver vinto 7/5 il primo set ha chiamato in campo il fisioterapista Paolo Cadamuro per una contrattura muscolare all’anca. Dopo l’intervento di Cadamuro non si è più fatto fermare Giannessi e ha chiuso il secondo set 6/2. Intanto il brasiliano Orlando Luz (ATP 566), campione juniores di Wimbledon in doppio, ha estromesso in tre set lo spagnolo Enrique Lopez-Perez (ATP 357), giustiziere di Alexander Weis nelle qualificazioni. Il brasiliano ha solo 17 anni ed è un grandissimo talento. A proposito di tre set: Nel caldo pomeriggio di Rungg ci sono stati vari match di tre set, fra gli altri anche quello tra il davisman del Venezuela Ricardo Rodriguez-Pace (ATP 409) e Pietro Liccardi (ATP 612), seguito a Rungg da Renzo Furlan, ex numero 19 del mondo. Alla fine l’ha spuntata Rodriguez. Lopez-Perez non è stato l’unica testa di serie che ha già salutato il Trophy Cassa di Risparmio. Ieri sera l’austriaco Maximilian Neuchrist (ATP 389) ha sconfitto in un duello tirattissimo di tre set fra giocatori top 400 il belga Arthur De Greef (ATP 311), testa di serie numero 6. E la testa di serie numero 2, il marocchino Lamine Ouahab (ATP 239), oggi non si è neanche presentato per il match di primo turno, incassando una multa di 500 dollari dalla Federazione Internazionale di Tennis. Il suo posto l’ha preso il Lucky Loser Andres-Gabriel Ciurletti (ATP 2129). Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


10 agosto 2015: Prader domani alle 17.30 / Altoatesini fuori anche in doppio
Il terzo giorno del Trophy Cassa di Risparmio al Tennisclub Rungg di Cornaiano è stato dedicato soprattutto ai doppi. I due doppi altoatesini Alexander Weis/Georg Winkler e David Kostner/Horst Rieder sono già fuori.
Domani il pubblico a Rungg assisterà ad un “super martedì” con le prime uscite di tutti i grandi favoriti e soprattutto del beniamino di casa Patrick Prader (ATP 1187) contro il francese Constant Lestienne (ATP 334) alle ore 17.30. L’ingresso è gratuito durante tutta la settimana. Oggi nel tardo pomeriggio – alle ore 17 – a Rungg è in programma un primo duello tra top 400, ossia il singolo tra il belga Arthur De Greef (ATP 311), che quest’anno ha già sconfitto il top 100 Diego Schwartzman, e l’austriaco Maximilian Neuchrist (ATP 389). Presente a Rungg in questo giorni è anche Matteo Donati (ATP 170), considerato una delle grandi speranze azzurre. Nel 2014 Donati raggiunse i quarti di finale a Rungg, ora gioca esclusivamente i Challenger e a Rungg è venuto per allenarsi. Si trova a Rungg per lavoro anche un grande ex, ossia Renzo Furlan, ex numero 19 del mondo ed ora allenatore del 21enne Pietro Licciardi (ATP 611) che domani incontrerà il davisman del Venezuela Ricardo Rodriguez (ATP 409). Nel doppio oggi è arrivata la sconfitta per entrambi i doppi altoatesini, che erano in tabellone solo grazie ad una Wild Card. Alexander Weis e Georg Winkler hanno lottato bene nel secondo set contro il doppio francese-spagnolo Constant Lestienne/Enrique Lopez-Perez. David Kostner e Horst Rieder hanno dovuto arrendersi alla superiorità di Thomas Fabbiano/Giorgio Portaluri (1/6 2/6). Il primo atleta a raggiungere gli ottavi di finale a Rungg è stato – all’ora di pranzo – un'altra speranza azzurra, il 18enne Francisco Bahamonde (ATP 663), in tabellone del Trophy Cassa di Risparmio solamente grazie ad una Wild Card della Federtennis. Sul 5/2 il croato Duje Kekez (ATP 422) si é ritirato per problemi al polso. Agli ottavi di finale anche l’australiano Maverick Banes (ATP 432), che contro il brasiliano Wilson Leite (ATP 485) ha sofferto solo fino al 4/4 del primo set (6/4 6/1), ed il sorprendente 18enne Andrea Pellegrino (ATP 2069), che con la sua vittoria contro il più quotato Lorenzo Sonego, ben 1.500 posizioni davanti a lui nel ranking ATP, ha ringraziato la Federtennis per la Wild Card concessagli. Domani, martedì, i match a Rungg iniziano alle ore 11.30. Sarà un vero e proprio “super martedì” con 12 singolari e due doppi e con tutti i grandi favoriti in campo. Grande attesa per il match tra il favorito numero 1 Thomas Fabbiano (ATP 200) ed il campione di doppio juniores di Wimbledon Marcelo Zormann (ATP 808). L’azzurro quest’anno ha già battuto due top 100 (Joao Souza und Ex-Rungg-Sieger Nikoloz Basilashvili), mentre il brasiliano ha impressionato nelle qualificazioni con soli due game persi in due match.
Nel tardo pomeriggio, alle ore 17.30, poi sarà la volta di Patrick Prader. Per ricordare: Un anno fa il 29enne di Barbiano al primo turno del Trophy Cassa di Risparmio ha sconfitto la testa di serie numero 1 Federico Gaio – stessa impresa la settimana scorsa a Bolzano battendo Ivo Klec. Quindi Prader anche domani può fare bella figura, ma sicuramente non sarà facile passare il turno. Il suo avversario Constant Lestienne e numero 334 del mondo e quindi viaggia 850 poizioni davanti a Prader. A Rungg é la testa di serie numero 7. Comunque queste non sono le uniche partite da non perdere. Nel “super martedì” saranno in campo vari atleti che quest’anno hanno già sconfitto giocatori top 100. Il Trophy Cassa di Risparmio 2015 è uno dei migliori della sua storia. Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


9 agosto 2015: Festa brasiliana / Grandi prestazioni di Winkler e Weis
Lo spagnolo Enrique Lopez-Perez (ATP 357), i brasiliani Joao Menezes (ATP 637), Marcelo Zormann (ATP 808) e Rafael Matos (ATP 825), il messicano Lucas Gomez (ATP 692), gli italiani Pietro Rondoni (ATP 805) e Nicolò Turchetti (ATP 1721) e il semifinalista di Bolzano, lo statunitense Collin Altamirano (ATP 907), sono gli otto qualificati del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Oggi é arrivata la sconfitta nell’ultimo turno di qualificazione per gli altoatesini Georg Winkler, David Kostner e Alexander Weis, ma anche per i trentini Giovanni Oradini e Gianluca Pecoraro. Quindi sarà solo uno il regionale in campo nel tabellone principale dei migliori 32, ossia il 29enne di Barbiano Patrick Prader (ATP 1187), al quale gli organizzatori hanno concesso una Wild Card. I 32 atleti del tabellone principale provengono da ben 13 nazioni e 4 continenti – il Trophy Cassa di Risparmio è un torneo internazionale veramente internazionale. Salta nell’occhio l’armada brasiliana con ben sei atleti nel tabellone principale, tutti talenti promettenti – magari il Trophy Cassa di Risparmio 2015 diventerà una festa brasiliana. Domani, lunedì, inizia il tabellone principale. L’ingresso è gratuito durante tutta la settimana. Anche oggi – come ieri – i regionali hanno venduto caro la loro pelle. In mattinata il 18enne Georg Winkler del ospitante TC Rungg stava per completare il sorpresone contro il messicano Lucas Gomez (ATP 692). Dopo che il suo match di primo turno era stato sospeso per pioggia il giorno prima sul punteggio di 2/4 per Gomez, Winkler alle ore 9.30 si è presentato più sveglio del suo avversario e ha capovolto il primo set vincendo 7/5. 6/2 per Gomez al secondo set, e se Winkler al terzo set sul 3/3 avesse sfruttato una delle sue 3 palle break a disposizione, chissà come sarebbe finito il match. Il favoritissimo Gomez però si è salvato e poi ha strappato il servizio a Winkler proprio nel momento più decisivo per il 6/4. Anche il 17enne trentino Giovanni Oradini in mattinata ha dovuto giocare il match di primo turno, che era stato in programma ieri, ma che non ha potuto iniziare per il temporale. Oradini ha lottato contro Andres Gabriel Ciurletti (ATP 2129), ha annullato nientemeno di 11 palle break, però alla fine si è dovuto arrendere in due set 6/7 (4) 3/6. Mentre Ciurletti ha avuto 14 opportunità per strappare il servizio all’avversario, Oradini ne ha avuto solo una – e l’ha sfruttata. Subito dopo la festa di benvenuto con salsicce bianche all’ora di pranzo a Rungg è iniziato il turno decisivo delle qualificazioni – subito con due golosità tennistiche: Il 18enne Alexander Weis, che gioca per il TC Trento, ma è proprio di Appiano, è entrato sul campo centrale contro lo spagnolo Enrique Lopez-Perez (ATP 357), numero 1 delle qualificazioni, mentre sul campo 1 è entrato il 20enne gardenese David Kostner contro il 19enne campione juniores di Wimbledon Marcelo Zormann (ATP 808). Alexander Weis, tornato sui suoi ex campi di allenamento, ha fornito una grandissima prestazione contro il favoritissimo spagnolo. La lotta è durata ben tre ore e Weis probabilmente non ha sorpreso solo il pubblico, ma anche l’avversario. Inizialmente tutto filava liscio per Lopez-Perez, e anche se Weis teneva benissimo il ritmo dello spagnolo, Lopez-Perez è andato a condurre 6/3 4/1. Cosa sarà successo a quel punto, forse non lo sa neanche Lopez-Perez: Nei prossimi quattro game Lopez-Perez ha fatto la miseria di due quindici, ritrovandosi in svantaggio sul 4/5. Lopez-Perez è riuscito a portarsi al tiebreak, ma Weis non ha mollato più la morsa e portato a casa il tiebreak per 7/2. Ora era Weis il vero capo sul campo. Tutto “normale” fino al 3/3 al terzo, con Weis sempre concentratissimo. Proprio sul 3/3 Lopez-Perez ha strappato il servizio a Weis in un game combattutissimo. E stato il punto decisivo del match. Sul 3/5 Weis è riuscito ancora ad annullare 2 palle match, ma sul 4/5 Lopez-Perez non si è più fatto sorprendere. Molto più veloce é stato il match di David Kostner, che ieri aveva sorpreso tutti con la sua vittoria contro Augusto Virgili (ATP 1747). Contro il 19enne brasiliano Marcelo Zormann non c’è mai stata storia (0/6 2/6). Zormann finora ha impressionato, perdendo complessivamente la miseria di 2 game in due turni di qualificazione contro Philipp Köll e David Kostner. Occhio a Zormann anche in tabellone principale! Anche il 20enne trentino Gianluca Pecoraro oggi si é dovuto arrendere al 18enne brasiliano Joao Menezes (ATP 637), dopo che ieri aveva mandato a casa Luca Tomasetto (ATP 1621). Il risultato non lascia dubbi: 2/6 4/6. Domani, lunedì, al Trophy Cassa di Risparmio inizia il tabellone principale con tutti i grandi favoriti – in programma match di primo turno sia in singolare che in doppio. Nel singolare sono alla partenza vari atleti che quest’anno hanno già sconfitto giocatori top 100 e quindi il torneo promette tennis ad altissimi livelli. Favorito numero 1 è l’azzurro Thomas Fabbiano (ATP 200). Ma anche il finalista 2011 a Rungg Alessandro Giannessi (ATP 247) si é mostrato fiducioso in un intervista nell’ambito della festa di benvenuto. Giannessi è rientrato nel circuito solo 2 mesi fa dopo una lunga pause per infortunio. Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


8 agosto 2015: Weis, Kostner e Pecoraro al secondo turno delle qualificazioni
Gli altoatesini Alexander Weis e David Kostner ed il trentino Gianluca Pecoraro hanno raggiunto il secondo turno delle qualificazioni del Trophy Cassa di Risparmio al TC Rungg. Invece hanno salutato il torneo Philipp Köll e Horst Rieder. A Rungg oggi si é visto il discesista Dominik Paris. Domani, domenica, a Rungg si giocherà il turno decisivo delle qualificazioni a partire dalle ore 12. Subito in campo due locali: Alexander Weis contro lo spagnolo Enrique Lopez-Perez, numero 357 del mondo e numero 1 del tabellone di qualificazione, e David Kostner contro il 19enne campione juniores di Wimbledon Marcelo Zormann. Prima, alle ore 11, a Rungg avrà luogo una piccola festa di apertura con salsicce bianche. Oggi non é potuto essere terminato il match del 18enne Georg Winkler del TC Rungg. Lo strafavorito messicano Lucas Gomez (ATP 692) conduceva per 4/2, quando é arrivata la pioggia. Il match continuerà domani alle ore 9.30. Invece non è neanche iniziato il match di primo turno del trentino Giovanni Oradini. La pioggia era più veloce – anche questo match sarà giocato domani mattina. Quindi a Rungg si inizia alle ore 9.30. Il primo regionale a passare al turno decisivo delle qualificazioni oggi è stato Alexander Weis. Il 18enne di Appiano, che ha imparato il tennis proprio al TC Rungg e nell’inverno scorso è passato al CT Trento, oggi ha prevalso su Marco De Rossi di San Marino pur incassando quattro break. Comunque Weis ha strappato il servizio per ben cinque volte a De Rossi ed alla fine ha vinto abbastanza agevolmente 6/4 7/6 (1). Domani per Weis ci sarà una bella prova del nove contro lo spagnolo Enrique Lopez-Perez, numero 357 del mondo e numero 1 del tabellone di qualificazione. Il 20enne gardenese David Kostner ha prodotto una sorpresa, superando per 5/7 6/4 6/3 l’azzurro Augusto Virgili (ATP 1747). Avrebbe potuto vincere anche in due set, ma ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie. Dopo il confortevole 5/2 al primo set Kostner ha perso 5 game di fila perdendo anche il set. Al secondo set Kostner ha allungato per il 4/2, chiudendo 6/4. Subito 3/1 al terzo per Kostner, che poi si è fatto ancora raggiungere (3/3), ma poi ha chiuso il set per 6/3. Domani, domenica, Kostner se la vedrà nel turno decisivo delle qualificazioni con il 19enne campione juniores di Wimbledon Marcelo Zormann. Il brasiliano oggi non ha concesso neanche un game al 23enne meranese Philipp Köll. Köll ha vinto solo 23 punti, contro i 52 del brasiliano. Anche il 20enne trentino Gianluca Pecoraro, che per anni si é allenato al TC Rungg, ha sconfitto – come Kostner – un giocatore con punti ATP. Contro Luca Tomasetto (ATP 1621) stava prevalendo abbastanza agevolmente 6/4 5/2, ma si è fatto riprendere (5/5). Dopo la prima palla match sprecata sul 6/5 Pecoraro ha allungato nel tiebreak (4/1) chiudendolo per 7/4. Bella la prestazione odierna del 18enne campione provinciale Open in carica Horst Rieder, atleta del TC Rungg. Contro il brasiliano Rafael Matos (ATP 825), di un anno più grande, ha perso 3/6 2/6, comunque il risultato non racconta bene la partita. Dopo che Rieder al primo set ha perso il servizio (3/4), ha un po’ perso la sicurezza sulla battuta, con il brasiliano a sfruttare il calo di Rieder. Rieder invece non è riuscito a sfruttare nessuna delle 3 palle break a disposizione nell’arco della partita. Dopo il turno decisivo delle qualificazioni che si svolgerà domani, da lunedì entreranno in scena tutti i grandi favoriti, tra gli altri il davisman marocchino Lamine Ouahab, che quest’anno ha già sconfitto nientemento che il numero 28 del mondo Guillermo Garcia-Lopez, e l’azzurro Thomas Fabbiano ed il belga Arthur De Greef, che anche loro nel 2015 hanno già prevalso su giocatori top 100. Grande attesa anche per Alessandro Giannessi, finalista a Rungg nel 2011, che questa settimana ha raggiunto i quarti di finale al Challenger di Cortina e che rientra dopo una lunga pause per infortunio. Attesa infine per il brasiliano Orlando Luz che ha vinto il doppio juniores di Wimbledon 2014 insieme a Marcelo Zormann. Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


Trophy Cassa di Risparmio, 7 agosto 2015: Prader nel main draw / 7 regionali nelle quali
Il tabellone di qualificazione del Trophy Cassa di Risparmio, che inizia domani, sabato, alle ore 10.30 al TC Rungg di Cornaiano, promette già spettacolo: Al via sono fra gli altri lo spagnolo Enrique Lopez-Perez, nientemeno che numero 357 del mondo, e il campione juniores di Wimbledon di doppio Marcelo Zormann. Al via anche i due trentini Gianluca Pecoraro e Giovanni Oradini ed cinque altoatesini, ossia Georg Winkler e Horst Rieder del TC Rungg, il gardenese David Kostner, Alexander Weis di Appiano ed il meranese Philipp Köll.
Al Trophy Cassa di Risparmio, che é considerato uno dei migliori tornei Futures al mondo, l’ingresso è gratuito durante tutta la settimana. Gli organizzatori attorno al capo organizzativo Christian Pfeifer ed il direttore del torneo Dietmar Pfeifer oggi hanno anche assegnato l’ ultima Wild Card per il tabellone principale. È stata concessa – senza grandi sorprese – a Patrick Prader. Il 29enne di Barbiano, che da giovane si allenava proprio nella scuola tennis del TC Rungg, ormai è un tennista “part-time”, gioca pochi tornei ed è solo il numero 1187 del mondo, comunque riesce a competere ancora su ottimi livelli e questa settimana ha sconfitto al ITF di Bolzano nientemeno che Ivo Klec, numero 306 del mondo. L’altra Wild Card era stata concessa qualche giorno fa a Federico Gaio, numero 297 del mondo. Comunque prima – sabato e domenica - si giocheranno le qualificazioni. Sarà dura per i locali, visto che il Trophy Cassa di Risparmio 2015 è uno dei più forti in assoluto della storia ormai 18enne. Questo vale anche per il tabellone di qualificazione. Testa di serie numero 1 è nientemeno che lo spagnolo Enrique Lopez-Perez, che questa settimana al ITF di Bolzano è stato numero 4 del seeding e all’ultimo minuto ha preferito il TC Rungg al Challenger di Portoroz. “Lopez-Perez voleva assolutamente giocare a Rungg. Quando gli abbiamo negato la Wild Card per il tabellone principale, che aveva richiesto, ha subito accettato di giocare le qualificazioni. Presentare al pubblico un atleta di questo spessore già nelle qualificazioni, è un bellissimo arricchimento per il torneo. Se Lopez-Perez si dovesse qualificare, sarebbe testa di serie anche nel tabellone principale”, esulta Dietmar Pfeifer, direttore del torneo. Dopo le qualificazioni che si svolgeranno sabato e domenica, da lunedì entreranno in scena tutti i grandi favoriti, tra gli altri il davisman marocchino Lamine Ouahab, che quest’anno ha già sconfitto nientemento che il numero 28 del mondo Guillermo Garcia-Lopez, e l’azzurro Thomas Fabbiano ed il belga Arthur De Greef, che anche loro nel 2015 hanno già prevalso su giocatori top 100. Grande attesa anche per Alessandro Giannessi, finalista a Rungg nel 2011, che questa settimana ha raggiunto i quarti di finale al Challenger di Cortina e che rientra dopo una lunga pause per infortunio. Attesa infine per i due teenager brasiliani Orlando Luz e Marcelo Zormann, che nel 2014 hanno vinto il doppio juniores a Wimbledon. Zormann sarà in campo già domani, sabato. Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score”. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto su https://it-it.facebook.com/TennisclubRungg.


Trophy Cassa di Risparmio: Campioni di Wimbledon a Rungg


I due talenti brasiliani Orlando Luz e Marcelo Zormann, nientemeno che vincitori del doppio juniores di Wimbledon, hanno dato le iscrizioni per il Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. I favoriti del torneo internazionale comunque sono altri: L’azzurro Thomas Fabbiano, numero 209 del mondo, guida la lista. Fra i primi favoriti si trovano anche Alessandro Giannessi (ATP 248) ed il davisman marocchino Lamine Ouahab (ATP 253). Il „Trophy Cassa di Risparmio” si svolgerà dal 8 al 15 agosto al TC Rungg di Cornaiano. Il torneo arriva alla sua 18esima edizione e oggi è considerato uno dei migliori Futures in assoluto a livello mondiale. L’ingresso è gratuito durante tutti gli otto giorni di gare. La qualità del torneo si può dedurre da un dato: I partecipanti insieme hanno vinto nel 2015 la bellezza di 20 tornei Futures.

Ancora una volta il pubblico a Rungg vedrà all’opera qualche stella di domani. In passato numerosi professionisti attraverso Rungg poi sono saliti nell’olimpo del tennis, ossia nei top 100 – l’ultimo per ora a luglio 2015 è stato il georgiano Nikoloz Basilashvili, che nel 2013 a Rungg si portò a casa la Mercedes Smart per il vincitore. Professionisti di oltre 10 nazioni – Europa, Australia, Africa, Sudamerica – hanno annunciato la loro partecipazione, fra gli altri anche giocatori di Coppa Davis come il menzionato Lamine Ouahab, che quest’anno ha trionfato nel Challenger di Casablanca e che nel 2009 era il numero 114 ATP, il venezolano Ricardo Rodriguez ed il canadese Steven Diez.

Il favorito numero 1 comunque rimane Thomas Fabbiano, che un anno fa é stato numero 166 del mondo e tre settimane fa ha giocato nel tabellone principale del torneo ATP di Umago – nel 2008 Fabbiano a Rungg si aggiudicò il doppio. Da tenere d’occhio anche Alessandro Giannessi, che dopo un intervento al polso con seguente pausa di otto mesi é tornato nel circo professionistico solo a fine maggio vincendo subito il Futures di Sassuolo e raggiungendo la finale del Challenger di San Benedetto. A Rungg Giannessi si trova bene come dimostra la finale raggiunta nel 2011 con seguente scalata fino a numero 126 del mondo – prima di essere fermato dagli infortuni. E i due campioncini di Wimbledon? Il 17enne Orlando Luz é amesso al tabellone principale, mentre il 19enne Marcelo Zormann dovrà giocare le qualificazioni da sabato.

In palio un montepremi complessivo di 15.000 dollari e – di importanza forse maggiore – 99 punti per la classifica ATP che circa 60 atleti di tutto il mondo si contenderanno durante ben 8 giorni di grande tennis. 35 punti saranno assegnati al trionfatore. Anche quest’anno il torneo appartiene alla categoria maggiore dei cosiddetti Futures ed è quindi un “Futures 15.000 dollari + Hospitality”. Il che significa: Il montepremi è di 15.000 dollari e gli atleti alloggiano a spese degli organizzatori nell’albergo di lusso Four Points by Sheraton.

Il programma: Il Trophy Cassa di Risparmio inizierà sabato, 8 agosto alle ore 9 con le prime partite di qualificazione che sono anche un’opportunità per i migliori tennisti altoatesini di misurarsi con professionisti di tutto il mondo. La due giorni di qualificazioni individuerà gli ultimi 8 atleti che accederanno al tabellone principale da 32 atleti e che poi si misureranno con tutti i grandi favoriti del torneo. Le partite del tabellone principale e quindi la caccia vera e propria a punti ATP inizierà lunedì. La finale è prevista per sabato, 15 agosto, ore 11. La finale di doppio invece si disputerà già venerdì. A Rungg si gioca tutto il giorno, nel tardo pomeriggio sarà presentata ogni giorno una partita importante.

Anche quest’anno gli organizzatori attorno a Christian Pfeifer, capo organizzativo, e Dietmar Pfeifer, direttore del torneo, hanno altrettanto badato alle attività concomitanti. Domenica, 9 agosto, alle ore 11 si terrà l’ormai tradizionale sorteggio pubblico del tabellone principale nell’ambito di un brindisi d’apertura con salsicce bianche. Il mercoledì pomeriggio è dedicato ad un gioco dei partner Autoindustriale e KIKU con il titolo “Mela in macchina” – il contenuto del gioco sarà una sorpresa. La sera di mercoledì è dedicata a sponsor e atleti. Venerdì, 14 agosto, alle ore 15 infine arriva il campione del mondo di monociclo Fabian Schrott con i suoi amici per l’esibizione spettacolare “KIKU Unicyle Show” con varie acrobazie a cavallo tra le due semifinali.

Live Score su internet: Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score“. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto invece saranno pubblicate sulla pagina Facebook del TC Rungg (accessibile anche a chi non ha il profilo Facebook).


EntryList2015_02.pdf


Arrivano i professionisti

Il conto alla rovescia è iniziato: Dal 8 al 15 agosto il Trophy Cassa di Risparmio a Rungg offre ancora una volta otto giorni di grande tennis ad ingresso gratuito. Professionisti di tutto il mondo vanno a caccia di punti ATP. Il pubblico vedrà le stelle di domani, come insegna un viaggio nel passato.
Simone Bolelli e Ivan Dodig quest’anno hanno vinto un torneo Grande Slam in doppio. Anche loro qualche anno fa giocarono a Rungg. Simone Bolelli è riuscito in quest’impresa a gennaio 2015 agli Australian Open di Melbourne (assieme a Fabio Fognini), mentre il croato Ivan Dodig a giugno 2015 ha trionfato al Roland Garros di Parigi (assieme a Marcelo Melo). Ed entrambi giocarono a Rungg qualche anno fa. L’apparizione di Simone Bolelli nel 2002 fu breve, visto che l’allora 16enne talento, dotato di una Wild Card ed ancora privo di punti ATP, perse al primo turno con un secco 0/6 2/6 contro il ceco Michal Kokta che dopo vinse il torneo. Ivan Dodig invece a Rungg giocò nel 2008 da numero 387 del mondo, ed il suo quarto di finale è rimasto indimenticato fino ad oggi (6/4 6/7 3/6). Sia Bolelli che Dodig hanno raggiunto la vetta tennistica in doppio, ma sono entrati anche nei top 40 nel singolare.
Martin Klizan, che a Rungg vinse nel 2009, quest’anno arrivò fino a numero 24 del mondo. Nel 1999 a Rungg trionfò – esattamente nel giorno del suo 18esimo compleanno – un talento di nome Filippo Volandri – poi la sua carriera lo portò fino alla 25esima posizione della classifica ATP mondiale. Il tedesco Matthias Bachinger raggiunse la finale a Rungg nel 2010 essendo “solo” il numero 327 del mondo ed appena otto mesi dopo entrò nei top 100. Altrettanto fece l’austriaco Andreas Haider-Maurer. Ed altrettanto riuscì all’argentino Diego Junqueira che era il numero 373 del mondo, quando nel 2007 trionfò a Rungg, e che appena dodici mesi più tardi scavalcò la soglia magica dei top 100. E Andreas Seppi? Il caldarese nel 2000 si aggiudicò il primissimo punto ATP proprio a Rungg, a 16 anni.
Anche un certo Andrea Arnaboldi ha giocato più volte a Rungg. Quest’anno ha vinto contro il francese Pierre-Hugues Herbert il match di qualificazione più lungo della storia del Roland Garros: 6:4, 3:6, 27:25.
Il torneo del TC Rungg può essere considerato uno dei culmini dell’estate sportiva del Trentino-Alto Adige. Anche quest’anno il Trophy Cassa di Risparmio fa parte della categoria maggiore dei cosiddetti Futures (montepremi 15.000 dollari più ospitalità). Oggi é considerato uno dei migliori Futures in assoluto a livello mondiale.

Loro giocarono a Rungg (Best Ranking + anno)

Andreas Seppi (ITA)     18 (2013)
Martin Klizan (SVK)    24 (2015)
Filippo Volandri (ITA)     25 (2007)
Potito Starace (ITA)     27 (2007)
Ivan Dodig (CRO)    29 (2013)
Andrey Golubev (KAZ)    33 (2010)
Simone Bolelli (ITA)     36 (2009)
Grega Zemlja (SLO)    43 (2013)
Misha Zverev (GER)     45 (2009)
Jan-Lennard Struff (GER)    46 (2014)
Evgeny Korolev (RUS)     46 (2010)
Andreas Haider-Maurer (AUT)    47 (2015)
Paolo Lorenzi (ITA)    49 (2013)
Maximo Gonzalez (ARG)    58 (2009)
Rui Machado (POR)    59 (2011)
Ivo Minar (CZE)    62 (2009)
Diego Junqueira (ARG)    68 (2009)
Blaz Kavcic (SLO)    68 (2012)
Alessio Di Mauro (ITA)     68 (2007)
Flavio Cipolla (ITA)    70 (2012)
Alejandro Gonzalez (COL)    70 (2014)
James Duckworth (AUS)    82 (2015)
Matthias Bachinger (GER)    85 (2011)
Nikoloz Basilashvili (GEO)    90 (2015
Federico Luzzi (ITA)     92 (2002)
Juan Pablo Brzezicki (ARG)     94 (2008)
Farrukh Dustov (UZB)    98 (2015)
Colin Ebelthite (AUS)    98 (2012)
Marco Cecchinato (ITA)    99 (2015)
Luca Vanni (ITA)    100 (2015)


EntryList2015_02.pdf


16 agosto 2014: Brkic vince singolo e doppio – Esibizione di tennis con sedie a rotelle von Ivan Tratter e Michael Stampfer
Tomislav Brkic é il grande trionfatore del Trophy Cassa di Risparmio 2014. Il 24enne bosniaco stamane ha trionfato contro l’azzurro Daniele Giorgini due volte al tiebreak (7/6 7/6) in una finale che non poteva essere più emozionante. Spalti pieni e (finalmente) sole splendente erano la cornice giusta per un’ultimo giorno riuscitissimo. Ieri Brkic aveva già vinto il doppio al fianco del connazionale Mirza Basic. Brkic è il primo atleta da Filippo Messori nel lontano 2000 che a Rungg riesce a vincere sia singolo che doppio.
Prima della finale il pubblico oggi ha potuto assistere ad un esibizione di tennis con sedie a rotelle con Ivan Tratter di San Genesio, numero 154 del mondo, ed il caldarese Michael Stampfer. I due atleti hanno giocato un doppio con i due giovani della scuaola tennis Rungg Daniel Cleva e Benjamin Rossi. Il grande traguardo di Ivan Tratter sono i Paralympics 2016 a Rio de Janeiro. Per questo traguardo deve entrare nei primi 30 della classifica mondiale, attualmente Tratter viaggia attorno a posizione 150. L’esibizione è stata un’iniziativa apprezzata del pubblico. La seguente finale é stata una chiusura perfetta di una settimana riuscitissima. Il match era sul filo di lana dal primo all’ultimo punto. Daniele Giorgini (ATP 510) ha subito breakato Brkic, portandosi avanti 2/0. Però Tomislav Brkic (ATP 350) ha subito ripreso Giorgini (3/3). In quel momento nessuno poteva immaginare che i due break sarebbero stati i primi e ultimi del match. Nel tiebreak Brkic è andato 6/0 in un’attimo, Giorgini è solo riuscito a limitare i danni andando 3/6, ma poi Brkic ha chiuso il primo set. A metà del secondo set il match stava per ribaltarsi. Giorgini si è procurato varie palle break, sciupandole però. Sul 4/3 Brkic ha chiamato il fisioterapista Paolo Cadamuro per una contrattura. Giorgini sembrava essere più fresco del avversario sei anni più giovane, ma in qualche modo Brkic è riuscito a portarsi al tiebreak. Il tiebreak poi è stato emozionantissimo: Giorgini si é portato avanti 4/2 e poteva sperare in un terzo set (nel quali Brkic probabilmente sarebbe crollato), ma Brkic ha fatto 4 punti di fila procurandosi i primi due match point. Giorgini lottava e annulava i due matchpoint. Il quarto matchpoint è stato utile a Brkic.
Brkic nell’arco della settimana non ha perso neanche un set, ma comunque sia in semifinale contro l’argentino Pedro Cachin, sia in finale contro Giorgini è mancato pochissimo. Per Brkic è stata una settimana perfetta, ha detto alla premiazione. Il suo grande traguardo ora sono gli Australian Open a gennaio. Per questo cercherà di migliorare la sua classifica nelle prossime settimane. Già con i 35 punti ATP conquistati a Rungg fa un bel salto in avanti. In fin dei conti gli organizzatori a Rungg anche quest’anno possono trarre un bilancio positivo. L’unico dettaglio, che il team di circa 20 persone attorno a Christian e Dietmar Pfeifer non è riuscito a domare durante gli otto giorni del torneo, è stato il tempo. Tutto il resto è riuscito come il mondo del tennis si è abituato a Rungg. E neanche il tempo è riuscito a fermare il buon andamento del Trophy Cassa di Risparmio: Mercoledì, quando in tutta la provincia i pompieri lavoravano duramente per venire a capo alla tantissima acqua dal cielo, a Rungg due ore dopo la fine della pioggia si giocava già a tennis. È la prova di quanto buono è lo stato dei campi in terra battuta a Rungg e di quanto professionale è stato il lavoro dei responsabili Roland Albenberger e Georg Morandell.
Supervisor Ashraf Hamouda che era arrivato dal Katar, parlando con gli organizzatori dopo la fine del torneo, ha detto che è stato un piccolo miracolo che il torneo abbia potuto finire in tempo. Nel suo report finale, una specie di pagella per gli organizzatori, elogia gli organizzatori e gli standard offerti. Scrive fra l’altro: „It was a good week without any problems. It run smoothly and professionaly.“
Per la parte sportiva il Trophy Cassa di Risparmio ha avuto – anche quest’anno – un’eccellente tabellone e ha potuto proporre al pubblico otto giorni di grande tennis: 13 i top 400 al via. In tutto il tabellone principale da 32 giocatori contava atleti di 11 nazioni, in semifinale stavano 4 atleti di 4 nazioni: l’argentino Pedro Cachin, il bosniaco Tomislav Brkic, l’austriaco Marc Rath e l’azzurro Daniele Giorgini.


EntryList2015_02.pdf


15 agosto 2014: Giorgini-Brkic la finale sabato alle ore 11 / Basic/Brkic vincono il doppio
La finale del Sparkassen Trophy a Rungg sarà fra Daniele Giorgini e Tomislav Brkic. L’italiano, che una settimana fa aveva evitato le qualificazioni solo all’ultimo minuto, e la testa di serie numero 8 dalla Bosnia oggi hanno avuto la meglio in due set sull’austriaco Marc Rath e la speranza argentina Pedro Cachin. Sabato alle ore 11 sarà disputata la finale, dalla quale uscirà il successore di Nikoloz Basilashvili.
Prima però – alle ore 9.30 – il pubblico potrà vedere un’esibizione di tennis con sedie a rotelle, con l’ascendente Ivan Tratter di San Genesio e il caldarese Michael Stampfer.
Intanto il Trophy Cassa di Risparmio ha anche i primi vincitori. I bosniaci Mirza Basic e Tomislav Brkic hanno sconfitto in serata il doppio belga-francese Yannik Reuter/Maxime Teixeira per 6/3 6/4. Per Basic é stato il secondo trionfo di doppio a Rungg dopo il 2012 (allora con Nikola Ciric). Brkic ora può puntare al „double“ di Rungg. L’ultimo (e unico) che é riuscito nell’impresa di vincere singolo e doppio a Rungg è stato Filippo Messori nel lontano 2000. Anche oggi a Rungg si é iniziato con un po‘ di ritardo per la pioggia, che in questa estate pazza è praticamente parte integrante delle giornate. Il 24enne bosniaco Tomislav Brkic (ATP 350) era prontissimo dal primo secondo contro la 19enne speranza argentina Pedro Cachin (ATP 328). Subito 5/2 per lui, mentre Cachin faticava a entrare in partita. Brkic ha incamerato il primo set per 6/3. È stato il più solido, mentre Cachin anche oggi ha cambiato colpi eccellenti e errori inspiegabili – se questo argentino riesce a diventare più solido, ha davanti a se un futuro roseo. Complessivamente Cachin ha prodotto otto doppifalli in due set – a questi livelli è decisamente troppo. Ma anche Brkic non riusciva a sfruttare il suo servizio, che sicuramente era dovuto anche ai campi lenti dopo la tanta pioggia dei giorni scorsi. Cachin ha incassato ben 6 break, Brkic 5, in due set sono tantissimi e per niente normali. Brkic alla fine ha portato a casa anche il secondo set, dopo che era andato sotto 1/4. Brkic ha ripreso Cachin (4/4) e si è portato al tiebreak. Ancora Cachin a portarsi avanti fino al 5/2 e quando il numeroso pubblico pensava già di vedere un terzo set, Cachin ha di nuovo commesso qualche errore inspiegabile, con Brkic a sfruttare la seconda palla match per il 8/6. Nella seconda semifinale il 30enne azzurro Daniele Giorgini (ATP 510) ha saputo convincere un’altra volta contro l’austriaco Marc Rath (ATP 398). Rath non ha trovato la “medicina” giusta contro il gioco molto variabile di Giorgini e ha commesso molti più errori dei giorni scorsi. 6/2 6/3 il risultato che non lascia spazio per interpretazioni. Giorgini, che è di San Benedetto del Tronto e a Rungg è un ospite usuale, ha dato ulteriormente prova del suo buonissimo stato di forma. A luglio aveva vinto un futures di 15.000 dollari e raggiunto la finale di un secondo. Da quando Giorgini nel 2006 ha giocato per la prima volta a Rungg, non era mai andato oltre i quarti di finale (2006 e 2007). Ora all’età di 30 anni ha colto il suo miglior risultato a Rungg, dopo che nel 2013 aveva perso negli ottavi proprio contro quel Juan Lizariturry che ha sconfitto al primo turno quest’anno.


EntryList2015_02.pdf


14 agosto 2014: Giorgini-Rath e Brkic-Cachin sono le semifinali di venerdì, ore 13 e 15
Un italiano, un argentino, un bosniacoe un austriaco sono i semifinalisti del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Le semifinali so giocano venerdì a partire dalle ore 13. Il 30enne azzurro Daniele Giorgini (ATP 510) se la vedrà con il 23enne austriaco Marc Rath (ATP 398), mentre il 24enne bosniaco Tomislav Brkic (ATP 350) incontrerà la 19enne speranza argentina Pedro Cachin (ATP 328). Fuori invece il finalista 2013 Matteo Trevisan (ATP 362).
Cachin é l’atleta rimasto in gara meglio piazzato nella graduatoria ATP, mentre Daniele Giorgini è il “peggiore”. Domani, venerdì, il pubblico vedrà un duello fra 2 teste di serie (Cachin-Brkic) e un duello fra non teste di serie (Giorgini-Rath) per la finale. Il programma del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg per gli ultimi due giorni ora è il seguente: Venerdì (Ferragosto) si giocano le due semifinali di singolare alle ore 13 e 15, poi a seguire alle ore 17 ci sarà la finale di doppio. Sabato alle ore 11 poi sarà disputata la finale del singolare. Prima però – alle ore 9.30 – il pubblico potrà vedere un’esibizione di tennis con sedie a rotelle, con l’ascendente Ivan Tratter di San Genesio e il caldarese Michael Stampfer. Il primo, che oggi ha staccato il biglietto per la semifinale, è stato l’azzurro Daniele Giorgini (ATP 510). Il 30enne veterano del tennis ha dominato il giustiziere di Patrick Prader, Nicola Ghedin (ATP 984) senza grossi problemi (6/0 6/4). Er ben visibile come Ghedin non si trovava proprio a suo agio con il gioco variabile di Giorgini, mentre ieri era andato a nozze con il gioco aggressivo di Prader, sul quale si appoggiava benissimo. Giorgini cambiava top e slice, colpi duri con palle più molli, e Ghedin non riusciva mai a trovare quel ritmo che ieri contro Prader lo aveva portato a disputare un match quasi senza errori. Giorgini, che è di San Benedetto del Tronto e a Rungg è un ospite usuale, ha dato ulteriormente prova del suo buonissimo stato di forma. A luglio aveva vinto un futures di 15.000 dollari e raggiunto la finale di un secondo. Da quando Giorgini nel 2006 ha giocato per la prima volta a Rungg, non era mai andato oltre i quarti di finale (2006 e 2007). Ora all’età di 30 anni ha colto il suo miglior risultato a Rungg, dopo che nel 2013 aveva perso negli ottavi proprio contro quel Juan Lizariturry che ha sconfitto al primo turno quest’anno e aveva anche raggiunto la finale di doppio al fianco di Matteo Volante. Poi ha centrato i quarti anche Tomislav Brkic (ATP 350), giustiziere di Georg Winkler al primo turno. Il 24enne bosniaco ha impressionato anche oggi con i suo colpi durissimi. Il 19enne talento azzurro Matteo Donati (ATP 303) non ha trovato la „medicina“ giusta contro Brkic, che a Rungg non ha ancora perso un set. Guadagna importanza quindi il rendimento del giovane Georg Winkler, che al primo turno aveva ben figurato contro Brkic. Non si ferma più il 23enne austriaco Marc Rath (ATP 398). Da quando al primo turno contro Filippo Leonardi ha annullato 4 palle match, non ha perso più un set. Oggi Rath ha eliminato la testa di serie numero 4 del torneo, il belga Yannik Reuter (ATP 306), che finora aveva perso solo 4 game in due match. Rath, alto 1,90 metri, non ha mai lasciato sorgere dubbi su chi avesse lasciato il campo da vincitore. 6/2 6/2 il risultato dopo 47 minuti. Pedro Cachin (ATP 328) e il finalista del 2013 Matteo Trevisan (ATP 362) in serata hanno dato vita ad un match sul filo di lana. Anche oggi la speranza argentina ha cambiato colpi eccezionali con errori incredibili. È andato subito avanti 4/1 per poi farsi sorpassare da Trevisan (4/5) ed annullare ben 3 setpoint. Dopo averli annulato e pareggiato (5/5), Cachin ha fatto subito il break per vincere il primo set 7/5. Nel secondo set il 19enne argentino ha breakato Trevisan per il 4/3, andanto poi 40/0 sul suo servizio – e perderlo! Sul 4/4 altre due palle break sprecate e Trevisan si è portato al tiebreak. 3/0 Cachin, 3/5 Trevisan in un tiebreak pazzo. Trevisan anche in questo set ha avuto palle set, come nel primo, non sfruttandoli. Poi a Cachin è stata utile la seconda palla match per il 9/7. Trevisan invece doveva accettare la sconfitta, ben sapendo che con un pizzico di fortuna il match sarebbe finito a suo favore.


EntryList2015_02.pdf


13 agosto 2014: Prader perde / Quarti di finale domani dalle ore 12
Il beniamino di casa Patrick Prader ha finito la sua corsa negli ottavi di finale del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Per due ore e mezza ha lottato contro il qualificato Nicola Ghedin, il quale precede di 14 posizioni nella graduatoria ATP, però alle fine Ghedin si è portato a casa un match sul filo di lana.
Anche in doppio sono usciti gli ultimi altoatesini: Jacob Nicolussi e Joy Vigani hanno perso contro il doppio belga-francese Reuter/Teixeira.
Domani, giovedì, i quarti di finale iniziano alle ore 12. Venerdì poi ci saranno le semifinali alle ore 13 e 15, per poi proseguire con la finale di doppio alle ore 17. La finale del singolare andrà in scena sabato alle ore 11. Patrick Prader (ATP 970), che ieri aveva estromesso il favorito del torneo Federico Gaio, aveva le sue chance per vincere la partita. Ha avuto anche due palle set al primo set – uno su un game interminabile sul 6/5 a suo favore, uno al tiebreak sul 7/6. Gaio alla fine è stato anche il più fortunato e con la terza palla set si è portato a casa il tiebreak (10/8). Prader non mollava, ma perdendo il servizio per il 5/3, portava Ghedin a servire per il match. Quando a Prader è riuscito subito il rebreak, il pubblico ha ricominciato a crederci – però a Ghedin è riuscito un altro break. Proprio questi ultimi due break dimostrano, quante difficoltà Prader oggi ha trovato con le palle pesanti e il campo rallentato dalla pioggia. Il terraiolo Ghedin si trovava molto più a suo agio, sbagliando pochissimo e correndo su ogni palla, mentre Prader cercava invano i punti diretti con servizio e diritto. Prader comunque oggi ha giocato un’altra partita su alti livelli, anche se alle fine non è stato premiato. Nei quarti di finale di Rungg ora stanno 4 teste di serie e 4 non teste di serie: Le teste di serie sono il 19enne talento Matteo Donati (3, ATP 303), il belga Yannik Reuter (4, ATP 306), l’altro talento 19enne, l’argentino Pedro Cachin (5, ATP 328) ed il bosniaco Tomislav Brkic (8, ATP 350). Gli altri sono il finalista 2013 Matteo Trevisan (ATP 362), l‘austriaco Marc Rath (ATP 398), l‘azzurro Daniele Giorgini (ATP 510) e il giustiziere di Prader Nicola Ghedin (ATP 984).


EntryList2015_02.pdf


13 agosto 2014: I favoriti Donati, Reuter e Teixeira hanno fretta
Come si avessero avuto paura di un ritorno della pioggia dopo un pomeriggio bagnato e sei ore di ritardo nel programma, tre favoriti oggi alle ore 18 si sono sbrigati a raggiungere i quarti di finale del Trophy Cassa di Risparmio al TC Rungg: Matteo Donati (ATP 303), numero 3 del seeding a Rungg e uno die 25 migliori Under 20 al mondo, ha dominato il qualificato Cristian Carli (ATP 1610). 6/3 6/3 il risultato. Donati non ha concesso nessuna palla break all’avversario e dopo neanche un’ora il match era finito.
Il belga Yannik Reuter (ATP 306), numero 4 a Rungg, ha lasciato addirittura solo un game all’altro qualificato italiano, ossia a Francesco Borgo (ATP 1285). Reuter in due match (contro due qualificati azzurri) ha perso la miseria di 4 game.
Il 24enne bosniaco Tomislav Brkic (ATP 350), testa di serie numero 8, ci ha messo poco più a sbarazzarsi del francese Maxime Teixeira, numero 154 del mondo due anni fa e ora 4 posizioni dietro a Brkic. Anche oggi Brkic ha impressionato con i suoi colpi durissimi con i quali tiene corto lo scambio. Al primo turno Brkic aveva eliminato Georg Winkler. Piccolo dettaglio: Il match Brkic-Teixeira era il duello fra l’ultima testa di serie e il primo giocatori fuori dal seeding dei primi otto. È stata una giornata lunghissima oggi a Rungg. Dopo che poco prima dell’inizio delle partite alle ore 12 aveva iniziato a piovere, ha piovuto senza sosta fino alle ore 16.30. Comunque giocatori ed organizzatori non hanno perso il loro sorriso durante la lunga attesa. Per esempio gli organizzatori attorno a Christian und Dietmar Pfeifer hanno sorpreso Matteo Trevisan, finalista del 2013, con gli auguri di compleanno. Infatti Trevisan oggi ha compiuto i 25 anni. Poi i giocatori sono tornati all’albergo ufficiale dei giocatori, ossia al Four Points by Sheraton – esistono modi peggiori per passare una giornata di pioggia.
Che oggi a Rungg si é potuto ancora giocare, è un mezzo miracolo. Bisogna ringraziare le ottime condizioni dei campi in terra battuta al TC Rungg e al lavoro esperto dei membri del team organizzativo Roland Albenberger e Georg Morandell.


EntryList2015_02.pdf



EntryList2015_02.pdf


12 agosto 2014: Prader sconfigge il favorito Gaio / Avanti Donati, Reuter e Trevisan
Il 28enne di Barbiano Patrick Prader ha completato la grande impresa al Trophy Cassa di Risparmio di Rungg. Il beniamino del pubblico, numero 970 del mondo hat sconfitto il grande favorito Federico Gaio, numero 281 del mondo, nel match serale per 6/1 7/5. Ora ha buone possibilità di vincere anche contro il qualificato Nicola Ghedin (ATP 984), che incontrerà mercoledì nel secondo match dopo le 12.
Come Prader, raggiungono gli ottavi del Trophy Cassa di Risparmio anche il 19enne super talento Matteo Donati (ATP 303, numero 3 del seeding a Rungg), il 23enne belga Yannik Reuter (ATP 306, numero 4) e il finalista 2013 Matteo Trevisan (ATP 362). Sorprendenti invece le sconfitte di altri tre co-favoriti, ossia il davisman bosniaco Mirza Basic (numero 2 a Rungg e numero 289 del ranking mondiale), il ceco Marek Michalicka (6, ATP 334) e lo spagnolo Juan Lizariturry (7, ATP 341).
Mercoledì in programma gli ottavi di singolare ed i quarti di doppio. L’ingresso a Rungg è gratuito. Il numeroso pubblico nel match serale odierno a lungo non voleva credere ai suoi occhi. Patrick Prader dominava il suo avversario, malgrado quest’ultimo lo precede di ben 700 posizioni nel ranking ATP e ha raggiunto la finale del Challenger di Cortina 10 giorni fa. Prader dominava Gaio, come se fosse lui il grande favorito del torneo. Conduceva 6/1 4/1 contro un Gaio tesissimo. Solo su questo punteggio Gaio ha iniziato a giocare meglio, riuscendo a fare il rebreak ed andare 4/4. Ora la partita era combattutissima, ma Prader è riuscito a “salvarsi”, vincendo anche il secondo set 7/5. Chissà come sarebbe andato un terzo set. Questo ora non conta, perché il beniamino di casa, che l’anno scorso ha entusasmiato il pubblico a Rungg fino in semifinale, è ancora in gara e conferma che sui campi del Rungg si trova proprio bene. Forse perché da giovane si allenava su questi campi e giocava per il circolo. Nel 2002, gareggiando per il TC Rungg, si è anche laureato vicecampione italiano insieme a Misha Vassiliev. Anche oggi il pubblico a Rungg ha visto delle grandi partite. Per esempio l’austriaco Marc Rath (ATP 398) e l’azzurro Filippo Leonardi (ATP 679) hanno lottato sul filo di lana. Rath ha annullato complessivamente la bellezza di 4 palle match sul 4/5 15/40 e sul 5/6 15/40, vincendo alla fine con il punteggio di 7/5 4/6 7/6 (0). Dopo il 5/6 15/40 al terzo set Rath ha incamerato 11 punti di seguito, mentre Leonardi non ha più fatto neanche un punto. Il 19enne Matteo Donati (ATP 303), che é uno die migliori 25 Under 20 al mondo, ci ha messo un set intero per entrare in partita contro l’altra speranza azzurra Antonio Massara (ATP 1246). Dopo aver perso il primo set (4/6) però ha preso il largo e alla fine Donati ha vinto agevolmente (6/1 6/2). Promette bene questo Donati, allenato dal ex Rungg Massimo Puci. Sorprendente invece la sconfitta netta del davisman bosniaco Mirza Basic (ATP 289) contro il 21enne croato Duje Kekez (ATP 550). Kekez non ha mai lasciato scampo a Basic che nel ranking ATP lo precede di 260 posizioni, vincendo facilmente 6/3 6/2. Anche altri due favoriti oggi hanno dovuto fare le valigie: Lo spagnolo Juan Lizariturry (ATP 341) ha perso in tre set contro un ottimo Daniele Giorgini (ATP 510), che ultimamente sta giocando molto bene. Il ceco Marek Michalicka (ATP 334), numero 6 del seeding, si é perso dopo aver vinto facilmente il primo set contro il qualificato Daniele Capecchi (ATP 1088): 6/1 5/7 3/6. Per ricordare: Daniele Capecchi domenica aveva impiegato 3 set per avere la meglio su Jacob Nicolussi. Quattro degli otto qualificati hanno raggiunto gli ottavi: Di Capecchi si è detto, gli altri sono Nicola Ghedin (ATP 984), Cristian Carli (ATP 1610) e Francesco Borgo (ATP 1285). Mercoledì a Rungg si giocano tutti i 8 match degli ottavi. Spiccano soprattutto tre mach. Il 19enne talento argentino Pedro Cachin (ATP 328) giocherà un derby sudamericano contro il brasiliano Wilson Leite (ATP 370), che ieri nei tre set tirattissimi contro il tedesco Robin Kern aveva concesso un unica palla break. La testa di serie numero 8 Tomislav Brkic (ATP 350), che ieri aveva sconfitto il locale Georg Winkler, affronta il francese Maxime Teixeira (ATP 354), che é classificato solo 4 posizioni ATP dietro a lui e che ieri sera nel derby francese contro Constant Lestienne (ATP 434) aveva mostrato a sprazzi, perché due anni fa era stato già numero 154 del mondo. Il finalista 2013 Matteo Trevisan (ATP 362), che domani compie i 25 anni, se la vedrà contro il giustiziere di Basic Duje Kekez (ATP 550). Oggi Trevisan ha sofferto più del previsto contro il 18enne Matteo Berrettini.


EntryList2015_02.pdf


11 agosto 2014: I favoriti vincono, Winkler out / Prader-Gaio nel “super martedì”
Il bosniaco Tomislav Brkic (ATP 350) oggi é stato troppo forte per il beniamino di casa Georg Winkler al primo turno del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Il 17enne del TC Rungg, in tabellone solo grazie ad una Wild Card degli organizzatori, però ha mostrato grande carattere, lottando su ogni palla. Il risultato (3/6 1/6) non lascia spazio per interpretazioni, comunque Winkler può essere contento della sua prestazione. Ora rimane solo un altoatesino in gara nel Trophy Cassa di Risparmio, che è considerato uno dei migliori tornei al mondo della sua categoria, ossia Patrick Prader (ATP 970). Prader alle ore 18 incontrerà la testa di serie numero 1 Federico Gaio (ATP 281) nel match clou del “super martedì” con 11 singolari e 3 doppi, alcuni dei quali vere e proprie “golosità” per gli amanti del tennis. L’ingresso è gratuito.
Oggi a Rungg si sono viste vittorie dei favoriti: Non solo Brkic, testa di serie numero 8, ha passato il turno, ma anche l’argentino Pedro Cachin (ATP 328), numero 5 del seeding.
In serata oggi é in programma l‘atteso derby francese fra Constant Lestienne (ATP 434) e Maxime Teixeira (ATP 354) – Teixeira al ITF di Bolzano era stato la testa di serie numero 1. Il pubblico vedrà anche la prima uscita del doppio Thomas Holzer/Patrick Prader, finalisti a Bolzano.
A proposito di doppi: Un doppio altoatesino si è già qualificato per i quarti di finale. Jacob Nicolussi/Joy Vigani hanno prevalso facilmente nel derby altoatesino contro Manfred Fellin/Alex Weis, mentre gli altri due doppi targati Alto Adige – le Wild Card David Kostner/Patric Prinoth und Georg Winkler/Eugenio Candioli – sono usciti al primo turno. In questi giorni anche atleti altoatesini di altri sport fanno visita al Trophy Cassa di Risparmio: Ieri per esempio c’era il discesista Dominik Paris, oggi il trio del FC Südtirol Manuel Fischnaller, Michael Cia e Hannes Fink con coach Claudio Rastelli e anche il slalomista Patrick Thaler. Il 17enne Georg Winkler oggi ha tenuto in campo il grande favorito Tomislav Brkic per ben 100 minuti, più di quello che in tanti si erano aspettati. Winkler può andare fiero della sua prestazione odierna. Ha tenuto bene il gran ritmo del bosniaco, 7 anni più vecchio di lui, che supera Winkler in altezza di tutta la testa. Il risultato finale non lascia spazio per interpretazioni (3/6 1/6), però Winkler avrebbe meritato qualche game in più, come mostrano anche le 6 palle break (2 delle quali sfruttate). Winkler ha ringraziato gli organizzatori per la Wild Card nel migliore dei modi. Il 19enne talento argentino Pedro Cachin (ATP 328), numero 5 del seeding, ha seguito Brkic nel secondo turno. Dopo che al ITF di Bolzano aveva perso sorprendentemente al primo turno da un fantastico Thomas Holzer, oggi ha rischiato la stessa fine contro l’azzurro Salvatore Caruso, pur precedendolo di 170 posizioni nel ranking ATP. Cachin alla fine ha vinto con il punteggio di 6/2 3/6 7/5, facendo vedere colpi da top 100, ma anche errori incomprensibili. Cachin dovrà migliorare parecchio se vuole fare ancora strada a Rungg, perché mercoledì negli ottavi incontrerà il 22enne brasiliano Wilson Leite (ATP 370), che oggi ha prevalso sul suo “vicino” nel ranking ATP, Robin Kern (ATP 369), in una partita tiratissima (7/6 6/7 6/2). Il duello fra due giocatori top 400 aveva promesso bene – ed infatti il pubblico ha visto grande tennis. Wilson Leite aveva avuto due palle match già nel tiebreak del secondo set, che Kern, also 1,90 metri, ha annullato con grandi pallate. Kern ha impressionato il pubblico con i suoi colpi durissimi, mentre Leite ha mostrato le qualità da grande terraiolo.
Anche l’azzurro Cristian Carli (ATP 1610) oggi è approdato al secondo turno, aggiudicandosi un punto ATP. Nel duello fra qualificati contro Lorenzo Frigerio (ATP 989) ha avuto vita facile (6/1 6/3), dopo che sabato e domenica aveva sofferto tantissimo nelle qualificazioni con i due 17enni brissinesi Joy Vigani e Manfred Fellin. Su Fellin ieri aveva prevalso solo per 7/5 al terzo set. Nel „super martedì“ di domani a Rungg il pubblico vedrà un susseguire di match interessantissimi. Non vedrà solo il big match del giorno fra Prader e Gaio (ore 18), ma anche il davisman bosniaco e numero 2 del seeding Mirza Basic (ATP 289), che quest’anno ha già trionfato sul top 50 Jarkko Nieminen, il numero 3 del seeding Matteo Donati (ATP 303), che è uno dei migliori Under 20 al mondo (incontrerà proprio un’altra speranza del tennis italiano, ossia il 18enne Antonio Massara, ATP 1246), il numero 4 del seeding Yannik Reuter (ATP 306) del Belgio, il finalista 2013 Matteo Trevisan (ATP 362) e tanti altri atleti interessanti. In programma anche tre doppi.


EntryList2015_02.pdf


10 agosto 2014: Al primo turno spicca Prader-Gaio / Nessuno dei 7 regionali si qualifica
Oggi il sorteggio del tabellone principale del Trophy Cassa di Risparmio ha determinato un vero e proprio big match al primo turno: Il beniamino di casa Patrick Prader (ATP 970) ha beccato proprio il grande favorito Federico Gaio (ATP 281). Intanto oggi nel turno decisivo di qualificazione hanno perso tutti i tre altoatesini rimasti in gara: Manfred Fellin e Jacob Nicolussi hanno perso in tre set, Alex Weis in due.
Quindi nessuno dei sette regionali, che sabato mattina era ai nastri di partenza delle qualificazioni, raggiunge i due altoatesini Patrick Prader e Georg Winkler, ai quali gli organizzatori avevano concesso le due Wild Card. Winkler giocherà il suo primo turno contro il bosniaco Tomislav Brkic (ATP 350) già lunedì (alle ore 12), mentre Prader entrerà in campo martedì (probabilmente alle ore 18). Lunedì quindi inizia la caccia vera ai 99 punti ATP ed al montepremi di 15.000 dollari. Lunedì si inizia alle ore 12, in prima serata (ore 17.30) il pubblico vedrà all’opera Patrick Prader e Thomas Holzer in doppio, ma anche uno dei big match di primo turno, ossia il derby francese fra Maxime Teixeira (ATP 354) e Constant Lestienne (ATP 434). L’ingresso è gratuito durante tutta la settimana in questo Trophy Cassa di Risparmio che è considerato uno dei migliori tornei della sua categoria a livello mondiale. Il 17enne brissinese Manfred Fellin oggi ha lottato alla grande per più di 3 ore contro Cristian Carli (ATP 1610), che ieri aveva già estromesso l’altro 17enne brissinese Joy Vigani. Fellin, partito nettamente da outsider, si è svelato un vero e proprio “misirizzi”. Dopo aver perso il primo set per 2/6 è entrato meglio in partita, giocando alla pari. Sul 5/6 Fellin ha annullato una palla match curiosa. Il giudice di sedia aveva visto sulla riga il servizio di Carli e stava già per annunciare il “game, set and match”, quando Fellin ha mostrato il segno del servizio fuori. Alla fine Fellin ha annullato la palla match e addirittura fatto il break, portandosi al tiebreak che ha vinto. Nel terzo set Fellin ha recuperato due volte un break, per portarsi sul 5/5. Sul 5/6 conduceva 30/0, ma poi ha ancora perso il game – Carli ha sfruttato la sua terza palla match. Anche il 20enne di Nova Levante Jacob Nicolussi si é dovuto arrendere al terzo set. Anche lui era l’outsider contro Daniele Capecchi (ATP 1088), ma giocando un grande primo set è riuscito a portare a casa la prima frazione dopo 75 minuti (7/5). Quando il pubblico ha iniziato a sperare in una vittoria del pupillo di casa, Nicolussi ha iniziato ad accusare problemi muscolari, non arrivando più bene sulle palle e non tenendo più il ritmo di Capecchi. Quindi nei set 2 e 3 sono ci è più stata storia (2/6 0/6). Peccato! Il terzo e ultimo altoatesino a scendere in campo oggi nel turno decisivo di qualificazioni è stato il 17enne di Appiano Alexander Weis. Ieri al primo turno aveva convinto contro Andrea Turco, e anche oggi contro Francesco Borgo (ATP 1285) ha giocato bene. Però ha dovuto accettare la superiorità dell’avversario più quotato. 6/2 6/1 il risultato. A Rungg oggi non solo sono stati individuati gli otto qualificati, ma nell’ambito di una festa con salsicce bianche è anche stato sorteggiato il tabellone principale che inizia lunedì. La dea della fortuna non ha proprio baciato le due Wild Card locali: Patrick Prader (ATP 970), che l’anno scorso ha entusiasmato il pubblico raggiungendo le semifinali, becca subito al primo turno la testa di serie numero 1 Federico Gaio (ATP 281). Il 17enne Georg Winkler invece alla sua prima grande apparizione nel tennis internazionale se la vedrà con il Tomislav Brkic (ATP 350), testa di serie numero 8. Il sorteggio ha fornito alcune partite di assoluto interesse – fra le altre il duello tra due speranze del tennis italiano, ossia Matteo Donati (ATP 303) e Antonio Massara (ATP 1246), 19 e 18 anni, poi il match fra due top 400 subito al primo turno, ossia il brasiliano Wilson Leite (ATP 370) ed il tedesco Robin Kern (ATP 369), ma anche il derby francese fra Maxime Teixeira (ATP 354) e Constant Lestienne (ATP 434). Complessivamente 13 i top 400 al via a Rungg. Il finalista del 2013 Matteo Trevisan (ATP 362) ed il francese Maxime Teixeira (ATP 354), che al ITF di Bolzano era la testa di serie numero 1, non sono fra le prime 8 teste di serie. Questo sottolinea la grande qualità del Trophy Cassa di Risparmio. Trevisan nel 2013 a Rungg era fra le teste di serie pur essendo “solo” il numero 439 del mondo – quest’anno non è testa di serie pur avere migliorato il suo ranking di 80 posizioni.


EntryList2015_02.pdf


9 agosto 2014: Nicolussi, Fellin e Weis puntano in alto / Domani sorteggio del tabellone principale
Jacob Nicolussi, Manfred Fellin e Alex Weis hanno raggiunto il secondo turno delle qualificazioni del Trophy Cassa di Risparmio al TC Rungg, giocando delle buonissime partite. Domani, domenica, i tre altoatesini cercheranno di raggiungere Patrick Prader e Georg Winkler in tabellone principale. Niente da fare invece per Joy Vigani, Patric Prinoth, Horst Rieder ed il trentino Pietro Pecoraro, che hanno perso al primo turno delle qualificazioni. Comunque soprattutto Vigani e Prinoth hanno saputo convincere.
Domani, domenica, il turno decisivo delle qualificazioni inizia alle ore 12. Prima, alle ore 11, ci sarà il sorteggio pubblico del tabellone principale nell’ambito di una piccola festa con le salsicce bianche. Sei altoatesini ed un trentino oggi erano ai nastri di partenza delle qualificazioni del Trophy Cassa di Risparmio. Il primo, che si è qualificato per il secondo e decisivo turno di domenica, è stato il 20enne di Nova Levante Jacob Nicolussi. Nicolussi non ha lasciato neanche un game al suo compagno di squadra nel TC Rungg, il 17enne di Fiè Horst Rieder. Rieder é riuscito a raccogliere solo 20 punti. Domenica Nicolussi se la con l‘azzurro Daniele Capecchi (ATP 1088) per un posto nel tabellone principale. Una vera e propria prova di pazienza è stata la partita del 17enne brissinese Manfred Fellin contro Giovanni Rizzuti (ATP 2143), che è durata ben sei ore con due soste per pioggia. Alla fine il giovane brissinese ha potuto festeggiare una bella vittoria. Dopo la seconda interruzione sul punteggio di 7/6 2/6 2/2 per Fellin, il brissinese non ha lasciato nessun game all’avversario è ha sfruttato la quarta palla match. Domenica Fellin incontra Cristian Carli (ATP 1610) per un posto nel tabellone principale. Il 17enne Alexander Weis in serata ha fornito una partita quasi perfetta, lasciando solo due game ad Andrea Turco. Weis conduceva per 6/0 5/0, prima di lasciare due game all’avversario. Un punteggio di questo genere nessuno se lo si era aspettato. Anche l’altro 17enne brissinese Joy Vigani ha avuto le sue chance per raggiungere il secondo turno (e un derby contro Fellin). Proprio contro Cristian Carli (ATP 1610) ha perso una partita combattutissima (4/6 5/7). Vigani ha sfruttato solo una delle sette palle break (14 percento), mentre Carli ha sfruttato tre di quattro (75 percento). Anche questo alla fine è stato decisivo. Il 17enne Patric Prinoth conduceva per 6/3 2/1 contro Matteo Marangoni prima di perdere il filo e anche il match con il punteggio di 6/3 4/6 1/6. Niente da fare anche per il trentino Gianluca Pecoraro che ha perso 2/6 3/6 contro Nicola Ghedin (ATP 984), testa di serie numero 1 delle qualificazioni, pur giocando un buon match. Prima che domenica dalle ore 12 verranno individuati gli 8 qualificati per il tabellone principale, alle ore 11 Patrick Prader e Georg Winkler devono sperare in un po’ di fortuna. Alle ore 11 ci sarà il sorteggio pubblico del tabellone principale, che si preannuncia fortissimo: Sono ben 13 i top 400 al via del Trophy Cassa di Risparmio. Gli organizzatori hanno concesso le 2 Wild Card al 28enne di Barbiano, che un anno fa a Rungg ha entusiasmato il pubblico raggiungendo le semifinali, ed il 17enne del TC Rungg.
Atleti di 11 nazioni da lunedì lotteranno per 99 punti ATP ed il montepremi di 15.000 dollari. Le 4 prime teste di serie sono Federico Gaio (ATP 281), che la settimana scorsa ha fatto finale al Challenger die Cortina (è nel 2013 è uscito negli ottavi a Rungg), il davisman bosniaco Mirza Basic (ATP 289), che quest’anno ha sconfitto il top 50 Jarkko Nieminen (è nel 2012 ha raggiunto i quarti a Rungg), l’appena 19enne azzurro Matteo Donati, che è un Under 20 top 25 del mondo, ed il 23enne belga Yannik Reuter. Il finalista del 2013 Matteo Trevisan (ATP 362) ed il francese Maxime Teixeira (ATP 354), che al ITF di Bolzano era la testa di serie numero 1, non sono fra le prime 8 teste di serie di un tabellone di grande qualità.


EntryList2015_02.pdf


8 agosto 2014:  Wild Card per Prader e Winkler / 7 regionali nelle qualificazioni
Il 28enne di barbiano Patrick Prader, che un anno fa a Rungg ha entusiasmato il pubblico raggiungendo le semifinali, ed il 17enne Georg Winkler del TC Rungg hanno ricevuto dagli organizzatori le due Wild Card per il tabellone principale del Trophy Cassa di Risparmio a Rungg. Non giocherà invece – per scelta sua - Thomas Holzer, il finalista del ITF di Bolzano. 6 altoatesini e 1 trentino sabato e domenica giocheranno le qualificazioni con altre 25 atleti – 32 atleti alla partenza per gli ultimi 8 posti liberi nel tabellone principale. I regionali sono Joy Vigani, Patric Prinoth, Jacob Nicolussi, Horst Rieder, Alex Weis, Manfred Fellin e Gianluca Pecoraro. Tutti giocheranno già domani, sabato – le qualificazioni iniziano alle ore 10.30.
L’ingresso al Trophy Cassa di Risparmio che è considerato uno dei migliori tornei della sua categoria a livello mondiale, è libero durante tutta la settimana. A Rungg quindi iniziano otto giorni di grande tennis. 32 atleti domani e domenica quindi lotteranno per gli ultimi 8 posti nel tabellone principale. 41 atleti avevano dato la loro firma per poter giocare le qualificazioni, e visto che il tabellone è limitato a 32 posti, gli organizzatori hanno dovuto rimandare a casa 9 atleti – fra gli altri purtroppo anche gli altoatesini David Kostner, Simon Berger e Nicola Rispoli. Invece possono giocare le qualificazioni il 17enne brissinese Joy Vigani (contro Cristian Carli, ATP 1610), il 17enne gardenese Patric Prinoth (contro Matteo Marangoni) e – grazie alle Wild Card degli organizzatori – il 20enne di Nova Levante Jacob Nicolussi e il 17enne di Fiè Horst Rieder (giocano un derby targato TC Rungg), il 17enne di Appiano Alexander Weis (contro Andrea Turco) e il 17enne brissinese Manfred Fellin (contro Giovanni Rizzuti, ATP 2143). Poi ci sarà anche il 19enne trentino Gianluca Pecoraro (contro il numero 1 delle qualificazioni Nicola Ghedin, ATP 984).
I regionali cercheranno di seguire Patrick Prader e Georg Winkler in tabellone principale. Sarà difficilissimo, visto che la concorrenza è fortissima. Due le vittorie che servono per qualificarsi. A Patrick Prader e Georg Winkler invece gli organizzatori hanno risparmiato il duro tabellone di qualificazione. Grazie alle Wild Card giocheranno solo da lunedì, quando inizia il tabellone principale dei migliori 32. Chi saranno i loro avversari, si saprà domenica alle ore 11, quando a Rungg ci sarà il sorteggio pubblico nell’ambito di una festa di salsicce bianche. Il Trophy Cassa di Risparmio anche quest’anno è di grande qualità: Sono ben 13 gli atleti top 400 alla partenza. I favoriti sono – almeno sulla carta – Federico Gaio (ATP 281), che la settimana scorsa ha fatto finale al Challenger die Cortina (è nel 2013 è uscito negli ottavi a Rungg), il davisman bosniaco Mirza Basic (ATP 289), che quest’anno ha sconfitto il top 50 Jarkko Nieminen (è nel 2012 ha raggiunto i quarti a Rungg), e l’appena 19enne azzurro Matteo Donati, che è un Under 20 top 25 del mondo. Alla partenza professionisti di più di dieci nazioni.


EntryList2015_02.pdf


Trophy Cassa di Risparmio, 7 agosto 2014: Assegnate le prime Wild Card / Domani „sign in“ per le quali – opportunità per i locali

 Si parte! Domani, venerdì, dalle ore 16 alle 18 ci sarà il “sign in” per il tabellone di qualificazione del Trophy Cassa di Risparmio al TC Rungg di Cornaiano, che è considerato uno dei migliori tornei della sua categoria a livello internazionale. Il “sign in” è una specie di appello per i giocatori che sabato e domenica vorranno lottare per gli ultimi 8 posti ancora liberi nel tabellone principale. Solo chi firmerà venerdì, potrà giocare le qualificazioni. Il tabellone principale da 32 posti inizierà lunedì – e quindi la caccia a 99 punti per la classifica ATP e al montepremi di 15.000 dollari. Allora entreranno in scena i favoriti, frag li altri Federico Gaio (ATP 281), che la settimana scorsa ha fatto finale al Challenger die Cortina (è nel 2013 è uscito negli ottavi a Rungg), e il davisman bosniaco Mirza Basic (ATP 289), che quest’anno ha sconfitto il top 50 Jarkko Nieminen (è nel 2012 ha raggiunto i quarti a Rungg). Alla partenza professionisti di più di dieci nazioni. Quindi sabato a Rungg partono 8 giorni di grande tennis – l’ingresso è gratuito durante tutta la settimana. Le qualificazioni, che iniziano sabato alle ore 10, sono anche una chance da sfruttare per i migliori tennisti locali, che vogliono misurarsi con professionisti di tutto il mondo “a casa propria” – il presupposto però è la presenza al sign in. Per ricordare: Nel 2013 nelle qualificazioni di Rungg era alla partenza la bellezza di 9 locali – 7 altoatesini e 2 trentini. Domani pomeriggio gli organizzatori attorno ai fratelli Christian e Dietmar Pfeifer decideranno anche a chi assegnare le 5 Wild Card a disposizione. Sia gli organizzatori che la Federtennis hanno a disposizione – in tornei di questa categoria – cinque Wild Card, due per il tabellone principale e tre per le qualificazioni, da assegnare ad atleti a loro scelta, atleti comunque che altrimenti non potrebbero partecipare considerata la loro classifica ATP – o che per varie ragioni hanno perso il termine ultimo per le iscrizione, scattato due settimane fa. La Federazione Tennis Italiana intanto ha ufficializzato in mattinata le sue Wild Card: Nel tabellone principale saranno le due 18enni speranze Matteo Berrettini e Antonio Massara. Per ricordare: Contro un eccellente Antonio Massara un anno fa il trionfatore Nikoloz Basilashvili ha dovuto annullare tre palle match negli ottavi di finale. Le Wild Cards per le qualificazioni sono state assegnate a Paolo Dagnino, Federico Bonacia e Nicolò Turchetti. Gli organizzatori a Rungg comunque hanno già fatto sapere che preferiranno giocatori locali, sia per le 3 Wild Card per le qualificazioni, sia per le 2 Wild Card per il tabellone principale, se non ci sarà un nome interessante (per il pubblico) che richieda una Wild Card all’ultimissimo momento. Tanti gli altoatesini che in questi giorni hanno depositato la loro richiesta per una Wild Card.


EntryList2015_02.pdf


Trophy Cassa di Risparmio a Rungg: I professionisti in arrivo

L’azzurro Federico Gaio, che ha appena raggiunto la finale del Challenger di Cortina, es il bosniaco Mirza Basic, che quest’anno in Coppa Davis ha sconfitto il top 50 finlandese Jarkko Nieminen, sono – almeno sulla carta – i favoriti del torneo internazionale di tennis „Trophy Cassa di Risparmio” che dal 9 al 16 agosto si svolgerà al TC Rungg di Cornaiano. Si tratta della 17esima edizione del torneo che è sempre cresciuto con il passare degli anni ed oggi è considerato uno dei migliori Futures in assoluto a livello mondiale negli ambiti tennistici. L’ingresso è gratuito durante tutta la settimana.

Grande attesa anche per l’appena 19enne speranza azzurra Matteo Donati, per l’altro 19enne argentino Pedro Cachin e per il 21enne belga Joris De Loore, tutti fra i Under 21 top 50 del mondo. Anche quest’anno arriva la conferma che a Rungg il pubblico vede le stelle di domani. Professionisti di oltre 10 nazioni hanno annunciato la loro partecipazione, fra gli altri anche giocatori di Coppa Davis.

In palio un montepremi complessivo di 15.000 dollari e – di importanza forse ancora maggiore – 99 punti per la classifica ATP che circa 60 atleti di tutto il mondo si contenderanno durante ben 8 giorni di grande tennis. 35 punti saranno assegnati al trionfatore. Anche quest’anno il torneo appartiene alla categoria maggiore dei cosiddetti Futures ed è quindi un “Futures 15.000 dollari + Hospitality”. Il che significa: Il montepremi è di 15.000 dollari, come accennato, e gli atleti alloggiano a spese degli organizzatori nell’albergo di lusso Four Points by Sheraton.

Il programma
Il Trophy Cassa di Risparmio inizierà sabato, 9 agosto alle ore 9 con le prime partite di qualificazione che sono anche un’opportunità per i migliori tennisti altoatesini di misurarsi con professionisti di tutto il mondo. La due giorni di qualificazioni individuerà gli ultimi 8 atleti che accederanno al tabellone principale da 32 atleti e che poi si misureranno con tutti i grandi favoriti del torneo. Le partite del tabellone principale e quindi la caccia vera e propria a punti ATP e dollari inizierá lunedì. La finale è prevista per sabato, 16 agosto. La finale di doppio invece si disputerà già venerdì. A Rungg si gioca tutto il giorno, nel tardo pomeriggio sarà presentata ogni giorn una partita importante.

Anche quest’anno gli organizzatori attorno a Christian Pfeifer, capo organizzativo, e Dietmar Pfeifer, direttore del torneo, hanno altrettanto badato alle attività concomitanti. Domenica, 10 agosto, alle ore 11 avverà il sorteggio pubblico del tabellone principale nell’ambito di un brindisi d’apertura con salsicce bianche. La sera di mercoledì è dedicata a sponsor e atleti nell’ambito di una serata con specialità alla griglia. Sabato infine sarà presentata un’esibizione di tennis con sedie a rotelle – con l’emergente Ivan Tratter di San Genesio ed il caldarese Michael Stampfer – alle ore 10 per introdurre la grande finale (ore 11). Live Score su internet
Su www.rungg.info tutti i match possono essere seguiti in tempo reale grazie ad una funzione „Live Score“. Ogni giorno si pubblicano anche gli orari di gioco e la cronaca della giornata. Foto invece saranno pubblicate sulla pagina Facebook del TC Rungg (accessibile anche a chi non ha il profilo Facebook). Questo é stato il Trophy Cassa di Risparmio 2013
Un anno fa il talentuoso georgiano Nikoloz Basilashvili trionfò a Rungg, dopo aver giocato tre set in 4 delle sue 5 partite, annullando pure una palla match negli ottavi. Basilashvili vinse non solo il montepremi “normale”, ma anche un premio speciale, una Mercedes Smart Fortwo nel valore di quasi 14.000 euro, che gli organizzatori avevano messo in palio puntualmente per il 15ennale del torneo. Alla premiazione Basilashvili non voleva credere di poter portarsi a casa l’autovettura. Anche in semifinale Basilashvili si era ritrovato sull’orlo della sconfitta – sul 1/3 al terzo set contro il beniamino di casa e grande rivelazione del torneo Patrick Prader.
Ancora una volta gli organizzatori sono stati elogiati. Basilashvili disse alla premiazione: “Questo è stato uno dei migliori tornei che io abbia mai giocato.” Simone Vagnozzi, testa di serie numero 1 del tabellone, ripetete quello che sottolinea da anni: “Questo Futures è meglio organizzato di alcuni Challenger.” E Pierluigi Grana, il supervisore inviato dalla Federazione Internazionale di Tennis, sintetizzò: “Gente simpatica, Futures eccellente. Il team ha svolto un lavoro eccellente.”  15 anni con nomi sonanti
Da quando il TC Rungg nel 1998 organizzò per la prima volta un torneo di tennis internazionale, il torneo è cresciuto passo dopo passo. Regolarmente ha trovato conferma la frase che Christian e Dietmar Pfeifer non si stancano mai di dire: “A Rungg il pubblico vede le stelle del futuro.” Numerosi giocatori top 50 hanno messo il piedi a Rungg, per esempio Andreas Seppi (raccolse il primissimo punto ATP proprio a Rungg nel 2000), Martin Klizan (lo slovacco vinse nel 2009) e Ivan Dodig (il croato diventò top 10 in doppio e top 40 in singolo).



EntryList2015_02.pdf

EntryList2014_01.pdf


Chi trionferà?

Dal 9 al 16 agosto al TC Rungg sono garantiti ancora una volta otto giorni di grande tennis, quando atleti di tutto il mondo andranno a caccia di punti ATP al Trophy Cassa di Risparmio. L’ingresso è gratuito.La storia del tennis internazionale a Rungg inizia nel 1998. Da allora il torneo è diventato uno dei culmini dell’estate sportiva del Trentino-Alto Adige. Anche quest’anno il Trophy Cassa di Risparmio fa parte della categoria maggiore dei cosiddetti Futures (montepremi 15.000 dollari più ospitalità) e non solo per questo è considerato uno dei migliori Futures in assoluto a livello mondiale. Nikoloz Basilashvili, il trionfatore del 2013, disse alla premiazione: “Questo è stato uno dei migliori tornei che io abbia mai giocato.” Simone Vagnozzi, testa di serie numero 1 del tabellone, ripetette quello che sottolinea da anni: “Questo Futures è meglio organizzato di alcuni Challenger.” E Pierluigi Grana, il supervisore inviato dalla Federazione Internazionale di Tennis, sintetizzò: “Gente simpatica, Futures eccellente. Il team ha svolto un lavoro eccellente.” Anche nel 2014 il team attorno al direttore del torneo Dietmar Pfeifer ed il capo organizzativo Christian Pfeifer fanno di tutto per far restare il torneo nei ricordi di pubblico ed atleti. Per viziare i professionisti, fra l’altro anche quest’anno l’albergo ufficiale è il Four Points Sheraton (dove gli atleti alloggiano a spese degli organizzatori) ed è stato installato un servizio trasporto con autovetture del partner Autoindustriale. In più gli organizzatori hanno messo a punto un programma di attività concomitanti per il pubblico (vedi pag. 3). A Rungg tutto sommato si possono vedere al lavoro le “stelle di domani” (vedi pag. 2). Loro si contendono non solo il montepremi complessivo di 15.000 dollari, ma anche preziosi punti ATP. Al vincitore per esempio verranno accreditati 35 punti per la classifica mondiale, tanti quanto per una semifinale in un Challenger di 100.000 dollari.
Rungg, il trampolino

Quel Martin Klizan, che in primavera ha vinto il torneo ATP di Monaco, ha trionfato a Rungg nel 2009. Ivan Dodig invece, quarti di finale a Rungg nel 2008, è salito fino a numero 6 del mondo in doppio. Certo, al Trophy Cassa di Risparmio a Rungg non si leggono i grandi nomi del tennis mondiale. Però in molti casi si tratta di nomi che sono da ricordare. Ogni anno il pubblico a Rungg vede al lavoro giovani professionisti in ascesa che poco dopo si ritrovano nei tornei maggiori. Praticamente il pubblico vede le stelle di domani. Esempi? Nel 2012 un germanico timido di nome Jan-Lennard Struff, numero 304 del mondo, giocò la semifinale del Trophy Cassa di Risparmio. Solo un anno dopo Struff sfondò la porta dei top 100 e da allora i top 100 non li ha più lasciati. Martin Klizan, che a Rungg vinse nel 2009, arrivò fino a numero 26 del mondo. Ivan Dodig, che nel 2008 giocò un quarto di finale indimenticabile contro il grande favorito Jean-Rene Lisnard, in singolo riuscì ad entrare nei top 40 del mondo, in doppio addirittura in posizione numero 6 – e in finale a Wimbledon.
Il tedesco Matthias Bachinger raggiunse la finale a Rungg nel 2010 essendo “solo” il numero 327 del mondo ed appena otto mesi dopo entrò nei top 100. Altrettanto fece l’austriaco Andreas Haider-Maurer che nel 2010 perse proprio da Matthias Bachinger negli ottavi di Rungg, poi tre mesi dopo raggiunse la finale al torneo ATP di Vienna ed entrò nei top 100 praticamente parallelamente a Bachinger. Ed altrettanto riuscì all’argentino Diego Junqueira che era il numero 373 del mondo, quando nel 2007 trionfò a Rungg, e che appena dodici mesi più tardi scavalcò la soglia magica dei top 100.
E Andreas Seppi? Il caldarese nel 2000 si aggiudicò il primissimo punto ATP proprio a Rungg, a 16 anni. Un anno prima trionfò – esattamente nel giorno del suo 18esimo compleanno – un talento di nome Filippo Volandri – poi la sua carriera lo portò fino alla 25esima posizione della classifica ATP mondiale.
Il georgiano Nikoloz Basilashvili nel 2013 si portò a casa la Mercedes Smart in palio come premio speciale a Rungg. Era il numero 297 del mondo. Ora viaggia attorno alle 200esima posizione, malgrado una lunga pausa agonistica causa matrimonio nell’autunno scorso. Il potenziale di Basilashvili però è molto maggiore.


EntryList2015_02.pdf

EntryList2014_01.pdf


MwSt.-Nr. IT 00661910216